RICETTE – Mignon basiliciocco

Un dolce delizioso!

0
3198

Senza esagerare o gettare panico, è indispensabile avvertire che queste bombe di aromi e delizie sono particolarmente pericolose, non ne bastano 2 o 3, no, non si smetterebbe mai di divorarle in un solo boccone, tutte!

Francamente è difficile immaginare che un dolcetto possa dare sensazioni più forti di queste, racchiuse in una così piccola e semplice opera d’arte…

Sono facili e veloci da fare, considerando che le due preparazioni possono essere fatte con comodo giorni prima, perché una si conserva in scatole di latta, l’altra in congelatore, e l’assemblaggio, magari quando si hanno ospiti improvvisi, dura pochissimi minuti. Il risultato è indimenticabile!!!

Una puntualizzazione: la crema, molto particolare, mi è stata suggerita al volo da un mio amico, famoso pasticcere, mentre eravamo su di un treno; non so se il risultato sia quello che lui intendesse, ma per me va benissimo così.

GLI INGREDIENTI

Per la base frolla

120 g di nocciole tostate e macinate

100 g di farina comune

120 g di zucchero

120 g di burro

30 g di cacao amaro

2 uova medie

1 cucchiaino di cannella

1 cucchiaino di pepe di Giamaica

1 pizzico di sale

Per le cupolette

100 g di panna liquida

4 g di foglie di basilico fresco

buccia di ½ limone

180 g di cioccolato al 61%

1 cucchiaino di miele

35 g di burro salato

8 g di aceto balsamico

Per finire

chablonage al cioccolato per decorare

LA PREPARAZIONE

Inserite nella planetaria tutti gli ingredienti per la base e azionate brevemente, quanto basta per amalgamare il tutto.

Conservatela in frigorifero per alcune ore avvolta nella pellicola trasparente.

Nel frattempo rivestite una teglia con carta da forno.

Stendete la pasta e coppatela con un cerchio da 4 centimetri di diametro, mettete i dischetti (almeno 24) sulla teglia e rimettete il tutto in frigorifero per minimo mezz’ora.

Accendete il forno a 180 °C. Quando sarà caldo infornate per 10 minuti.

Per la crema, portate a bollore la panna con la scorza di limone e il basilico tagliato a pezzi con le mani.

Spegnete e lasciate in infusione per 20 minuti, filtrate e aggiungete il miele, il cioccolato a pezzetti e il burro.

Versate questa crema in stampini di silicone tondi da 3 centimetri di diametro e mettete in congelatore.

Lo chablonage è facoltativo, si possono servire le cupolette semplicemente poggiate sui dischetti di pasta. In ogni modo, sformate le cupolette e mettetele su di un piatto, spruzzate un velo di chablonage e con un coltellino e molta attenzione trasferitele sui dischetti di pasta. Questa operazione, molto facile e veloce, va fatta poco prima di servire, perché se da una parte le cupolette si scongelano in un attimo, dall’altra lo chablonage si inumidisce presto, facendo perdere l’effetto vellutato.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCALCIO - Napoli-Lazio 5-0. Le pagelle biancocelesti
Prossimo articoloCALCIO - Lazio-Genoa 2-0. Le pagelle biancocelesti
Violinista presso l'Orchestra Nazionale dell'Accademia di Santa Cecilia con cui collabora da oltre trent'anni. Ha preso parte in numerose formazioni cameristiche e sinfoniche sia come "Primo violino" che come solista, girando il mondo e sempre con risultati egregi. Pasticcere per vocazione e/o professione nei momenti liberi. Adora sperimentare gusti e accostamenti in modo originale. Ha partecipato a trasmissioni di cucina su canali televisivi come AliceTV e il Gambero Rosso. Le sue ricette sono state pubblicate sulle migliori riviste del settore. Archivio Articoli

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO