VIDEO – Quando la bellezza di una donna cela un’infelicità omicida

0
1586

Elisabetta Ballarin (Le Bestie di Satana), Anna Maria Botticelli (bellissima studentessa che uccise, nel 1998, una compagna), Erika De Nardo (Novi Ligure), Martina Levato (La coppia dell’acido). Quattro storie di donne dalle facce d’angelo e il cuore di tenebra.

CONDIVIDI
Articolo precedentePHOTOGALLERY - Udienza generale di Papa Francesco (7.10.2015)
Prossimo articoloVIDEO - Mary Poppins torna al cinema
Sono nata a Paola (CS) e cresciuta in un paesino sul mare, Fuscaldo. Dopo la maturità classica, ho studiato a Roma: Scienze Politiche, prima, ma mi sono laureata in Lingue e poi in Traduzione (cum laude). Il mio primo sogno, difatti, era diventare traduttrice cinematografica al servizio dei grandi doppiatori italiani… e la scrittrice (quello ho pensato di farlo da quando avevo 5 anni). Sono diventata pubblicista più per curiosità che per dedizione al giornalismo; ma dal giornalismo sono stata travolta. Dopo aver lavorato come editor, articolista e traduttrice per una rivista di cultura e spettacoli, e dopo collaborazioni con piccole testate romane e la rivista accademica “Teatro contemporaneo e cinema” (fondata da Mario Verdone) sono approdata per una serie di coincidenze sul quotidiano “Il Giornale”. Per il quale collaboro con sistematicità e passione da 5 anni, e per il quale ho svolto anche importanti viaggi all’estero e un formativo e ricchissimo periodo alla redazione di Milano. Poi le riviste femminili: Tu Style e Donna Moderna (Mondadori), F e Natural Style (Cairo). Occasionali collaborazioni con tv private, siti di testate nazionali (Mp News e Linkiesta), e la fondazione di una piccola web-tv tutta mia dedicata alla letteratura: TeleScrivo. Oggi mi occupo come freelance di cronaca, costume, cultura e spettacolo. Sono autrice del romanzo “Gli arpeggi delle mammole” (Lettere Animate), l’antologia di racconti “Il Concerto” (Amazon) e la trilogia di racconti illustrati “Le ragazze del borgo” (Lettere Animate – in uscita). La cucina, il disegno e il mio cane le altre passioni che succhiano il mio tempo. E Hans Christian Andersen e Anaïs Nin, i miei fari illuminanti. Archivio Articoli

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO