CALCIO-EL – AUSTRIA VIENNA-ROMA 2-4. Commento e pagelle giallorosse

Gol a freddo di Kayode dopo un solo minuto, rispondono immediatamente Dzeko e poi De Rossi. Nella ripresa ancora Dzeko e Nainggolan, ma un'amnesia difensiva regala il 2-4 a Grünwald. Roma prima nel Gruppo E

0
681
austria-vienna-roma-2-4

di Alessandro CarducciVocegiallorossa.it

Alisson 5.5: esce a vuoto in occasione del gol austriaco. Nella ripresa è poi lentissimo a uscire su Kayode. Non bene.

Bruno Peres 7: ara la fascia a proprio piacimento. Suo il pallone che consente a Dzeko di pareggiare subito i conti. I compagni sanno che lui si trova lì e, alla mezz’ora del primo tempo, Dzeko lo trova con una bella apertura di prima e il brasiliano subito taglia l’area con una rasoiata per El Shaarawy, anticipato all’ultimo dal suo avversario.

Rüdiger 6: partecipa al grande pasticcio iniziale, lisciando palla già lisciata da Alisson. Prende a sportellate Kayode e ha quasi sempre la meglio.

De Rossi 6.5: scrosta la ruggine da difensore centrale e ha il compito di comandare una difesa che, con Bruno Peres così alto, diventa spesso a tre. Trova addirittura il gol del 2-1. Sopravvive.

Jesus 6: inizia malissimo perché si perde l’uomo che crossa il pallone dell’uno a zero per l’Austria Vienna. Non si abbatte e mantiene alta la concentrazione per tutta la gara, ingaggiando un bel duello con Venuto.

Strootman 6: ha bisogno di ritrovare il ritmo partita e gioca tutti i novanta minuti. Usa le maniere forti in un paio di occasioni. Pasticcia in occasione del secondo gol austriaco.

Paredes 6.5: gli angoli sono i suoi e da un suo tiro dalla bandierina nasce il gol del 2-1. Un altro corner e Dzeko sfiora un’altra rete.

Perotti 6: se già dalla posizione di esterno sinistro non aveva fatto sempre bene, a destra va più in sofferenza dovendo rientrare sul sinistro. Offre comunque un assist per Dzeko e avrebbe l’occasione di ammazzare la partita ma, davanti al portiere, gli tira addosso. Dal 38’st Iturbe sv.

Nainggolan 7: dà fastidio agli avversari che gli gravitano attorno e trova il gol che chiude, definitivamente, i conti.

El Shaarawy 6.5: per poco non trova il gol nel primo tempo, quando Bruno Peres lo cerca in area di rigore ma il Faraone viene anticipato all’ultimo. Si trasforma quindi in assist man: prova a far segnare Dzeko che, per pochissimo, non arriva sul pallone. Ritenta poco dopo e questa volta la misura è perfetta e il bosniaco insacca per il 3-1. Dal 26’st Gerson sv.

Dzeko 8: ormai è inarrestabile. Segna due gol ed è preziosissimo con le sue sponde ad aprire il gioco. Riceve i cori dei tifosi giallorossi accorsi a Vienna.

Spalletti 7: la Roma vince con merito e, questa volta, andata in vantaggio rimane in partita portando a casa tre punti preziosissimi.

IL TABELLINO
AUSTRIA VIENNA-ROMA 2-4 (1′ Kayode, 4′ Dzeko, 17′ De Rossi, 64′ Dzeko, 77′ Nainggolan, 88′ Grünwald)

AUSTRIA VIENNA (4-2-3-1): Hadzikic; Larsen, Rotpuller, Filipovic, Martschinko; Holzauser, Serbest (83′ Pokrop); Pires, Grünwald (C), Venuto (86′ Tajouri-Shadri); Kayode (69′ Friesenbichler). A disp.: Pentz, Vukocevic, Stronati, Salamon.
All. Thorsten Fink

ROMA (4-2-3-1): Alisson; Bruno Peres, De Rossi (C), Rüdiger, Jesus; Paredes, Strootman; Perotti (83′ Iturbe), Nainggolan, El Shaarawy (69′ Gerson); Dzeko. A disp.: Szczesny, Salah, Fazio, De Santis, Marchizza. All. Luciano Spalletti

Arbitro: Javier Estrada (ESP)
Assistenti: Miguel Martínez (ESP) – Teodoro Sobrino (ESP)
Quarto Ufficiale: Javier Rodriguez (ESP)
Arbitri Addizionali d’Area: Alejandro Hernandez (ESP) – Ricardo De Burgos (ESP).

Ammoniti: Kayode, De Rossi, Ruediger, Strootman, Martschinko, Grünwald

Fonte: Vocegiallorossa.it Twitter: 

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO