SOLIDARIETÀ – Il Carnevale Civitonico 2017 con gli abitanti di Accumoli

Domenica 26 febbraio il Carnevale di Civita Castellana (VT) accoglierà la Banda e gli abitanti della città colpita dal terremoto nei mesi scorsi

0
108
Carnevale Civitonico 2017

Il Carnevale di Civita Castellana (VT) è pronto ad accogliere i cittadini di Accumoli per quello che sarà a tutti gli effetti un Carnevale della solidarietà.

Ospite d’eccezione di uno dei carnevali storici più belli del centro Italia sarà infatti la banda “Città di Accumoli” che aprirà la seconda sfilata dei carri allegorici insieme alla Rustica, la tradizionale banda folcloristica di Civita Castellana.

Oltre che far ammirare la propria musica, la banda di Accumoli si unirà ai festeggiamenti del Carnevale, indossando alcuni costumi delle passate edizioni della kermesse del viterbese messi a disposizione dai gruppi mascherati che animano il Carnevale Civitonico.

Ad accogliere la banda sarà il Sindaco di Civita Castellana, Gianluca Angelelli per gli omaggi istituzionali e la consegna del gagliardetto del Comune di Civita Castellana al Presidente del Corpo Bandistico “Città di Accumoli”, Giuseppe Funari, in segno di solidarietà verso i cittadini di Accumoli e degli altri paesi colpiti dal terremoto nei mesi trascorsi, dando avvio al secondo appuntamento del Carnevale Civitonico.

Per un carnevale condiviso e gioioso. 

Carnevale Civitonico 2017_notte

La solidarietà si aggiunge dunque allo spettacolo della tradizionale sfilata, che vedrà più di venti carri allegorici percorrere la città partendo domenica 26 febbraio da Piazza della Liberazione per arrivare fino a Piazza Matteotti, nel cuore del centro storico di Falerii Veteres, per quella che rappresenta la festa più spettacolare, allegra e giocosa dell’anno. 

Una festa unica in cui i carri allegorici – opere d’arte artigianali realizzate a mano nei mesi che precedono la manifestazione dai carnevalari, ovvero gli organizzatori dei vari gruppi mascherati che prendono parte alle sfilate –si uniscono ai costumi ricercatissimi quasi come sculture di tessuti e alla musica… per una sfilata dove le creazioni artistiche tra forme e colori meravigliosi incontrano lo sfottò, la goliardia e gli attacchi al buoncostume tipici di questa giornata.

Dopo la sfilata di domenica 26 febbraio l’ultimo appuntamento con il Carnevale Civitonico sarà per martedì 28 febbraio, con la terza sfilata dei carri allegorici alle 14.30, la premiazione dei vincitori alle 21.00 ed infine il rogo del “Puccio”, il tradizionale fantoccio di cartapesta che staziona nella piazza centrale del paese per tutto il periodo del carnevale.  

Un evento scenografico e spettacolare che raccoglie turisti da tutta Italia per testimoniare la morte rituale del carnevale, un annientamento simbolico della stagione passata, che si rifà alle antiche tradizioni che si perdono nel tempo e nello spazio, ritrovandosi in culture europee ed extraeuropee (Il ramo d’oro. Studio sulla magia e la religione di James George Frazer, prima stesura 1890).

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO