CALCIO – Inter-Roma 1-3. Commento e pagelle giallorosse

Due siluri di Nainggolan al 12' e al 56' e Perotti su rigore all'85' sbancano il Meazza. Inutile il gol di Icardi all'81'

0
282
Inter-Roma 1-3

Fonte: Vocegiallorossa.it Twitter: 

Szczesny 6.5: chiude i suoi 90 minuti con due buone parate e un gol preso su cui ha poca responsabilità. All’ultimo si prende gli applausi per un’uscita a valanga su Eder.

Manolas 7: viene disorientato solo in un’occasione da Candreva, per il resto tiene il muro e sfiora addirittura il gol.

Fazio 7: ad inizio gara si ritrova Icardi al galoppo verso Szczesny. Recupera con apparente facilità e sbroglia la matassa. Dove non arriva lui, arrivano i compagni e viceversa. È questo l’aspetto da sottolineare.

Rüdiger 6: gioca un’ottima partita ma rischia di sciupare tutto dimenticandosi completamente Icardi, in occasione del gol speranza dei nerazzurri.

Bruno Peres 6: in difesa balla e in avanti punge poco. Deve migliorare. Dal 44’st Vermaelen sv.

De Rossi 7: inizia in maniera splendida, stoppando qualsiasi velleitaria incursione dell’Inter. Nel finale, lascia il posto a Paredes. Dal 39’st Paredes sv.

Strootman 7: quando gli partono i cinque minuti e inizia a mordere le caviglie degli avversi è uno spettacolo da vedere. Unico appunto: a volte dovrebbe provare il tiro ma il suo altruismo gli consiglia sempre di provare a cercare un suo compagno.

Jesus 7: ha acquisito sicurezza rispetto all’inizio dell’anno. Se giocasse sempre contro Candreva sarebbe sempre festa dato che, come accaduto nel girone di andata, concede poco o nulla all’ex laziale.

Salah 6.5: con Dzeko c’è intesa, c’è chimica, quasi attrazione. Si cercano di continuo. Love story. Dal 26’st Perotti 6.5: entra e realizza il rigore. Pulito.

Nainggolan 9.5: a prescindere dai due gol, gioca una gara pazzesca. Ha una forza fisica straordinaria, un’intensità fuori dal comune, un senso tattico euclideo. Poi se trova due fendenti come quelli di stasera c’è poco da fare per tutti. Chapeau.

Dzeko 6.5: non segna e questa è una notizia. In compenso, gioca come al solito al servizio della squadra, quasi da rifinitore per fare sponda a Salah e si guadagna il rigore che chiude la partita.

Spalletti 7.5: la Roma dà per tutta la partita l’impressione di solidità e di forza. La Roma è più forte e lo ha dimostrato, con personalità, e questo è anche merito del mister toscano.

IL TABELLINO
INTER-ROMA 1-3 (12′, 56′ Nainggolan, 81′ Icardi, 85′ rig. Perotti)

INTER (3-4-2-1): ​Handanovic; Murillo, Medel, D’Ambrosio; Candreva (75′ Gabigol), Gagliardini, Kondogbia, Perisic; Brozovic (55′ Eder), Joao Mario (80′ Banega); Icardi (c).​
A disp.: Carrizo, Andreolli, Palacio, Biabiany, Ansaldi, Sainsbury, Santon, Nagatomo.​
All. Stefano Pioli

ROMA (3-4-2-1): Szczesny; Rüdiger, Fazio, Manolas, Peres (89′ Vermaelen), De Rossi (c) (84′ Paredes), Strootman, Jesus; Salah (71′ Perotti), Nainggolan; Dzeko.
A disp.: ​Alisson, Lobont, Emerson Palmieri, Mário Rui, Gerson, Grenier, El Shaarawy, Totti​
All. Luciano Spalletti

Arbitro: Paolo Tagliavento della sezione di Terni
Assistenti: Meli – Cariolato
Quarto Ufficiale: Passeri
Arbitri Addizionali d’Area: Damato – Di Bello

Ammoniti: 6′ Perisic (I), 40′ De Rossi (R), 83′ Murillo (I), 83′ Fazio (R)

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO