CALCIO – Roma-Napoli 1-2. Commento e pagelle giallorosse

Alla doppietta di Mertens, in gol al 26' e al 50', risponde Strootman all'89'. Giallorossi fermati dai legni nel finale

0
231
Roma-Napoli 1-2

Fonte: Vocegiallorossa.it Twitter: 

Szczesny 6.5: si guadagna la giornata con un miracolo su Rog, nel finale, che evita un passivo ancora più pesante.

Rüdiger 6: nel primo tempo fa un miracolo salvando tutto in scivolata, senza farsi autogol. Dalla sua parte agisce Insigne e il tedesco lo argina con qualche difficoltà.

Manolas 5.5: all’ultimo lascia un varco per Rog che si invola davanti a Szczesny, che risolve la situazione. Fino a quel momento il greco si era comportato abbastanza bene.

Fazio 4: inizia subito male, perdendosi Mertens che lo grazia sprecando di testa. Il belga non lo grazia due volte e, sfruttando un’indecisione di Fazio, porta la Roma in vantaggio. Nella ripresa, l’argentino si addormenta e restituisce il pallone al Napoli, che conclude l’azione con il gol proprio di Mertens, perso ancora una volta da Fazio. Spalletti capisce che non è il caso di continuare e inserisce subito Bruno Peres, spostando Rudiger in mezzo. Dal 7’st Bruno Peres 5.5: ha una buona palla in area ma non riesce a trovare lo specchio della porta.

Jesus 6: inizia molto bene, convinto e determinato, per poi concedere qualcosa nella ripresa.

De Rossi 5: riprende il suo posto dopo la dolorosa assenza contro la Lazio ma si unisce alla mediocrità generale. Dal 34’st Paredes sv

Strootman 6: appannato per gran parte del match, si riscatta con il gol che riapre la partita nel finale.

Perotti 6: nel primo tempo viene confinato a destra e combina ben poco. Molto più attivo nella ripresa, quando si riappropria della sua fascia sinistra. Suo il tiro, nel finale, che Reina devìa sulla traversa e che avrebbe potuto regalare un pareggio insperato.

Nainggolan 5.5: tenta la conclusione dalla distanza ma non trova la stessa mira di San Siro.

El Shaarawy 5: non riesce a incidere sul match. Dal 7’st Salah 6: cambia la partita, mettendo in seria difficoltà il Napoli e prendendo anche un palo. Fosse stato più concreto avrebbe addirittura potuto ribaltare il risultato. La sensazione è che avrebbe dovuto giocare fin dall’inizio, magari riposando contro la Lazio.

Dzeko 5: in conferenza stampa, Spalletti ha detto di dover vedere almeno 3 partite sottotono da parte di un giocatore per considerarlo stanco. Siamo alla seconda.

Spalletti 4.5: in questi ultimi giorni la Roma ha avuto un evidente calo. Probabilmente mentale, più che fisico. Non ha una rosa lunghissima ma sbaglia le formazioni contro la Lazio e contro il Napoli. L’ingresso di Salah dimostra quando l’egiziano avrebbe potuto far bene, se avesse giocato dall’inizio, cosa che avrebbe permesso a Perotti di giocare fin da subito sulla fascia sinistra. Rimane di positivo la reazione finale, anche se tardiva e preceduta da una buona parte di partita anonima.

IL TABELLINO
ROMA-NAPOLI 1-2 (26′, 50′ Mertens, 89′ Strootman)

ROMA (4-2-3-1): Szczesny; Rüdiger, Manolas, Fazio (52′ Salah), Jesus; De Rossi (79′ Paredes), Strootman; Perotti, Nainggolan, El Shaarawy (52′ Bruno Peres); Dzeko.
A disp.: Alisson, Lobont, Vermaelen, Emerson, Mario Rui, Gerson, Grenier, Totti.
All. Luciano Spalletti

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Rog, Jorginho (66′ Diawara), Hamsik (79′ Milik); Callejon, Mertens (74′ Zielinski), Insigne.
A disp.: Sepe, Rafael, Strinic, Allan, Giaccherini, Maggio, Maksimovic, Chiriches, Pavoletti.
All. Maurizio Sarri

Arbitro: Luca Banti della sezione di Livorno
Assistenti: Tonolini – Di Liberatore
Quarto Ufficiale: Longo
Arbitri Addizionali d’Area: Orsato – Giacomelli

Ammoniti: 17′ Rog (N), 45′ Manolas (R), 65′ De Rossi (R), 90’+4 Perotti
Note: spettatori 30.909; incasso 1.142.991,00 euro

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO