CALCIO – Pescara-Roma 1-4. Commento e pagelle giallorosse

Due micidiali contropiede al termine del primo tempo portano in gol Strootman al 44' e Nainggolan al 45'. Salah completa le marcature con una doppietta (48' e 60'). Il gol della bandiera per gli abruzzesi arriva all'83'. Zeman condannato alla Serie B dalla sua ex squadra

0
225
Pescara-Roma 1-4

Fonte: Vocegiallorossa.it Twitter: 

Szczesny 6.5: non può nulla sul gol ma fa di tutto per evitare di prenderne altri.

Rüdiger 6.5: vince il ballottaggio con Bruno Peres e gioca un primo tempo arrembante, facendosi vedere con efficacia anche in avanti. Un pochino distratto nella ripresa.

Manolas 6: gioca complessivamente una buona gara ma si addormenta in occasione del gol dei padroni di casa.

Fazio 6.5: ad eccezione di una distrazione gioca una gara ordinata.

Emerson 6: al rientro dopo l’infortunio, si limita al compitino senza strafare. Dal 34’st Jesus sv.

Paredes 7: qualche ottima apertura delle sue, soprattutto nel primo tempo. Pregevole la palla per El Shaarawy che porta al primo gol giallorosso. Tira fuori gli artigli, all’occorrenza. Dal 37’st Perotti sv.

Strootman 7: sblocca la gara finalizzando una bella azione corale. Non si limita a fare la guardia alla difesa ma offre il suo sinistro vellutato per le ripartenze della Roma. In un paio di volte è impreciso e se la prende con se stesso ma alcune aperture sono deliziose.

Salah 8: è la chiave per scardinare la debole difesa del Pescara. Biraghi va in esaurimento nervoso dopo pochi minuti. L’egiziano serve assist e segna due gol. Quando parte in velocità taglia come il burro la difesa di casa.

Nainggolan 7: prende la traversa dopo 20 minuti, tanto per non perdere l’abitudine. Questa volta però trova anche il gol, che mette la Roma al sicuro. Non viene coinvolto dai cambi di Spalletti e termina la partita.

El Shaarawy 7: sono i dettagli a fare la differenza ed è da apprezzare la scelta del Faraone di servire Strootman invece di tentare la conclusione, in occasione del primo gol. Tenta anche la gloria personale ma non ha fortuna. Allora si traveste nuovamente da benefattore e serve a Salah il pallone del 4-0.

Dzeko 6: nel primo gli capitano alcune ottime occasioni ma non ha fortuna. Prima la palla va alta, poi viene respinto da Fiorillo. Nella ripresa dà l’assist a Nainggolan e ha altre due ghiotte occasioni ma la palla non ne vuole sapere di entrare. Impegnato nella lotta per il titolo di capocannoniere, cerca il gol con insistenza contro una difesa colabrodo come quella del Pescara. Spalletti lo leva a venti minuti dal termine e il bosniaco la prende malissimo. Dal 27′ Grenier sv.

Spalletti 6.5: la Roma fa il suo dovere e schianta il Pescara. Unico neo, la gestione dei cambi con Nainggolan in campo fino alla fine e Dzeko tolto per primo, quando il bosniaco stava cercando il gol in maniera quasi disperata.

IL TABELLINO
PESCARA-ROMA 1-4 (44′ Strootman, 45′ Nainggolan, 48′, 60′ Salah, 83′ Benali)

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Zampano, Bovo, Coda (80′ Fornasier), Biraghi; Coulibaly (67′ Verre), Muntari (46′ Bruno), Memushaj; Benali, Bahebeck, Caprari​.
A disp.: Bizzarri, Aldegani, Crescenzi, Brugman, Milicevic, Kastanos, Cerri, Muric, Mitrita.
All. Zdenek Zeman

ROMA (4-2-3-1): Szczesny; Rüdiger, Manolas, Fazio, Emerson Palmieri (80′ Juan Jesus); Paredes, Strootman; Salah, Nainggolan, El Shaarawy; Džeko​ (71′ Grenier)
A disp.: Alisson, Lobont, Bruno Peres, Vermaelen, Mario Rui, Gerson, De Rossi, Perotti.
All. Luciano Spalletti

Arbitro: Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia
Assistenti: Marzaloni – Vivenzi
Quarto Ufficiale: Manganelli
Arbitri Addizionali d’Area: Massa – Rapuano

Ammoniti: 37′ Biraghi (P), 40′ Muntari (P)

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO