Al via la seconda edizione di Nogo – Ultimate Contemporary Music Festival

Dal 9 all'11 maggio, all'ex Cartiera Latina, tre serate all'insegna della musica contemporanea

0
610

Torna, dopo il successo del 2015, nello spazio post-industriale dell’ex Cartiera Latina (Via Appia Antica 42, Parco Regionale dell’Appia Antica) NOGO – Ultimate Contemporary Music Festival.

La rassegna, giunta alla sua seconda edizione, si svolgerà in tre giorni, da martedì 9 a giovedì 11 maggio. Ciascuna serata si aprirà con un aperitivo e DJ set alle 21 e si chiuderà con un concerto di musica contemporanea.

L’edizione 2017 propone un viaggio musicale attraverso sedici brani, di cui cinque in prima esecuzione assoluta e una prima europea, scritti da quattordici tra i maggiori compositori italiani e stranieri del momento: Fausto Romitelli, Vittorio Montalti, Francesca Verunelli, Francesco Antonioni e Julia Wolfe (in programma nel concerto di apertura di martedì 9 maggio); Stefano Taglietti, Michele Sanna, Alessandra Ravera, Andrea Mazzariello, Elliot Cole e Francesco Filidei (in programma nel concerto di mercoledì 10 maggio); Bryce Dessner, David Lang e Steve Reich (in programma nel concerto di chiusura di giovedì 11 maggio). L’esecuzione dei brani è affidata al NOGO Ensemble (9 e 11 maggio), a Blow Up Percussion (10 maggio) e ad ospiti d’eccezione.

«NOGO Festival è una sfida. Al centro di tutto – spiegano i direttori artistici Luca Nostro e Flavio Tanzi – c’è l’idea di concerto e il rapporto con il pubblico. La rassegna unisce no-go theorem (teorema che dimostra che una particolare situazione è fisicamente impossibile), e no-go zone (area dichiarata inaccessibile per questioni di sicurezza o militari). Stravolge gli stereotipi secondo cui formalità e compostezza sono d’obbligo nei generi musicali «colti». Si realizza una situazione apparentemente impossibile: musica impegnata per pubblico da concerto rock! Poi la suggestiva scenografia dell’ex Cartiera Latina, tra i pochi impianti industriali sopravvissuti nella città di Roma, è una no-go zone. Apparentemente un “non luogo” musicale, che si rivela assolutamente adatto, come ha dimostrato la scorsa edizione. Il NOGO Festival vuole rompere tutte le barriere e superare i luoghi comuni.».

Il programma

Martedì 9 maggio 2017, ore 21. – Il concerto di apertura, dal titolo Da cosa nasce cosa”, sarà eseguito dal NOGO Ensemble composto da Filippo Fattorini (violino), Paolo Andriotti (violoncello), Paolo Fratini (flauto), Luca Cipriano (clarinetto), Massimo Ceccarelli (contrabbasso), Luca Nostro (chitarra elettrica), Lucio Perotti (pianoforte), Flavio Tanzi e Pietro Pompei (percussioni). Ospiti della serata il flautista Manuel Zurria interprete di The Famous Box Trick di Francesca Verunelli. Inoltre cantante albanese Elsa Lila sarà la voce in Believing di Julia Wolfe. Dirige il Maestro Tonino Battista.

Martedì 10 maggio 2017, ore 21. – Il concerto, dal titolo Silence=Death”, sarà affidato a Blow Up Percussion formato da Alessandro di Giulio, Gianluca Manfredonia, Pietro Pompei, Aurelio Scudetti e Flavio Tanzi. La serata sarà un’occasione per il gruppo romano di suonare in anteprima i brani dell’album in uscita per EMA Vinci records a giugno.

Giovedì 11 maggio 2017, ore 21. – Per il concerto di chiusura, “Death Speaks”, tornaneranno i musicisti del NOGO Ensemble. Il titolo è preso dalla composizione di David Lang, che verrà eseguita dall’ensemble con il soprano Patrizia Polia. Le danzatrici Emma Iannotta, Federica Ciancio e Beatrice Dionisi (Gruppo Danza Emma Iannotta di Arte Balletto) danzeranno sulle note di Cheating, lying, stealing, sempre di David Lang. Chiude la serata, e il NOGO Festival 2017, 2×5 di Steve Reich, nella versione per dieci musicisti, tra cui gli ospiti Massimo Colagiovanni, Lorenzo De Angelis e Fabio Perciballi (chitarre elettriche), Giulia Tagliavia (pianoforte) e Giovanni Pallotti (basso elettrico).

Alla regia del suono Tommaso Cancellieri.

per altre info: https://it-it.facebook.com/nogofestival/

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO