CALCIO – Benevento-Roma 0-4. Commento e pagelle giallorosse

Doppietta di Dzeko, in rete al 22' e al 52' e due autogol di Lucioni al 35' e di Venuti al 74' alla prima contro il Benevento

0
143
La Roma

Fonte: Vocegiallorossa.it Twitter: 

Alisson 6: non gli sembra vero di passare due giornate tranquille consecutive. Raramente il Benevento prova a svegliarlo dal torpore e il brasiliano si fa trovare in posizione.

Bruno Peres 6.5: spinge molto soprattutto nel primo tempo. Una volta mette il pallone sulla testa di Dzeko, il cui colpo di testa viene parato. Ci riprova poco dopo e trova Lucioni che segna nella propria porta. Perde un paio di palloni velenosi che innescano il contropiede avversario.

Fazio 6.5: fa bene quel che deve fare ma è un pomeriggio abbastanza tranquillo.

Jesus 6.5: mette il turbo per recuperare Coda e lo disturba quanto basta per farlo tirare male e di fretta.

Kolarov 7.5: galoppa sulla fascia con la possenza e l’eleganza di un cavallo di razza. Serve l’assist per il primo gol di Dzeko e mette in mezzo anche il pallone che Venuti butta nella propria porta. Come un leader navigato, guida e striglia i suoi compagni.

Pellegrini 6.5: non replica l’ottima prestazione contro il Verona. Svolge però bene il compitino, con ordine. Dal 23’st Gerson sv.

Gonalons 7: difensivamente poco impegnato, si limita a gestire il traffico impreziosendo la sua prestazione con la palla per Peres, che la scodella in area in occasione del primo autogol del Benevento.

Strootman 7: affronta la gara con la giusta determinazione, senza eccedere e facendo bene il suo compito. Bravo a pescare Kolarov sulla corsa in occasione dell’ultimo gol giallorosso.

Ünder 5: dopo la bella prova contro il Verona, Di Francesco lo conferma anche contro il Benevento ma il turco non conferma le attese e sbaglia tantissimi palloni, venendo sostituito nell’intervallo. Dal 1’st El Shaarawy 6: nella ripresa la Roma fa soprattutto melina, visto il risultato messo in cassaforte. Il Faraone non riesce a trovare il guizzo giusto per un gol che gli avrebbe dato morale.

Dzeko 8.5: i difensori del Benevento non riescono ad arginarlo, saltano ma senza riuscire ad arrivare alla sua altezza. Quando il bosniaco apre gli alettoni per difendere palla spazza via gli avversari. Fa due gol con Lucioni e Venuti che gli tolgono il poker. Non contento, colpisce anche un palo e una traversa, con quest’ultima che gli nega un gol pazzesco.

Perotti 6.5: gioca nel primo tempo a sinistra per poi spostarsi a destra, dopo l’ingresso di El Shaarawy 6. E proprio dall’out di destra recupera palla nella metà campo avversaria, serve a Dzeko che segna il provvisorio 3-0. Di Francesco gli risparmia l’ultimo quarto d’ora. Dal 30’st Florenzi sv.

Di Francesco 7: la Roma affronta probabilmente le due squadre più deboli di questa serie A e fa bene il suo compito, vincendo agevolmente entrambe le gare. Un’occasione per imparare e oliare i meccanismi di gioco dell’ex tecnico del Sassuolo.

IL TABELLINO
BENEVENTO-ROMA 0-4 (22′, 52′ Dzeko, 35′ aut. Lucioni, 74′ aut. Venuti)

BENEVENTO (4-1-4-1): Belec, Di Chiara, Lucioni (C), Venuti, Letizia; Chibsah; Puscas, Cataldi, Memushaj, Lazaar (64′ Parigini); Coda (75′ Armenteros)
A disp.: Brignoli, Piscitelli, Gyamfi, Gravillon, Lombardi, Viola, Del Pinto, Kanouté, Iemmello.
All. Marco Baroni

ROMA (4-3-3): Alisson; Peres, Fazio, Jesus, Kolarov; Pellegrini (68′ Gerson), Gonalons, Strootman (C); Ünder (46′ El Shaarawy), Dzeko, Perotti (75′ Florenzi).
A disp.: Lobont, Skorupski, Castan, Manolas, Moreno, De Rossi, Defrel, Antonucci.
All. Eusebio Di Francesco

Arbitro: Michael Fabbri della sezione di Ravenna
Assistenti: Vivenzi – Di Iorio
Quarto Ufficiale: Illuzzi
VAR: Calvarese
AVAR: Abbattista

Ammoniti: 56′ Di Chiara (B), 84′ Parigini (B)

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO