CALCIO-TIM CUP – Lazio-Cittadella 4-1. Commento e pagelle biancocelesti

La Lazio batte il Cittadella e si qualifica ai quarti di finale di Coppa Italia. Doppietta di Immobile in gol all'11' e all'87', prima rete stagionale di Felipe Anderson al 25', autorete di Camigliano al 41'. Di Bartolomei al 42' il gol della bandiera.

0
899
Lazio-Cittadella

Strakosha 6: al 21′ deve respingere di pugni su Fasolo, inavvertitamente servito da Immobile. Al 41′ non legge bene il siluro su punizione di Bartolomei che accorcia le distanze, mentre lui rimane immobile. All’84’ è bravo sul rigore in movimento di Bartolomei.

Wallace 6,5: al 31′ raccoglie il calcio d’angolo di Murgia si libera di Adorni e supera Paleari e sembra essere lui a segnare il terzo gol, ma in realtà è Camigliano ad andare in autogol. Buona prestazione ordinata e sicura. Sostituito all’87’ da Luiz Felipe s.v.

de Vrij 6,5: a parte una distrazione iniziale, prestazione sempre sicura. Al 71′ bravo a respingere la conclusione di Schenetti.

Patric 6,5: al 30′ il suo cross dal fondo viene recuperato facilmente da Paleari, sempre in palla

Basta 6,5: gara di corsa e di sostanza, come al suo solito

Murgia 6,5: al 35′ lanciato da Felipe Anderson e perde il duello prima con Adordni e poi con Pezz ma un minuto dopo batte il corner che finisce sulla testa di Wallace e poi su quella di Camigliano che con la sua autorete sigla il terzo gol biancoceleste.

Leiva 7: il suo lungo filtrante trova Felipe Anderson pronto ad andare in gol. Una certezza davanti alla difesa. Al 70′ calcia da fuori, ma Paleari è bravo a parare in due tempi. Poi all’87’ ancora un filtrante per Immobile che segna così la sua doppietta anche in Coppa Italia.

Lukaku 6,5: in palla dai primi istanti di gioco, al 12′ offre a Milinkovic un pallone perfetto per il suo stacco di testa, ma ci si mette di mezzo la traversa. Poi esce un po’ di scena, dà l’impressione che faccia meglio quando entra in corso d’opera

Milinkovic 7: all’11’ confeziona l’assist per il gol di Immobile, un minuto dopo colpisce una clamorosa traversa di testa su assist di Lukaku. La sua gara termina al 72′, sostituito da Lulic 6,5: il suo tiro all’80 si stampa su Lora. Prestazione di grande generosità, come al suo solito.

Anderson 7,5: rientra in campo dal primo minuto e al 18′, servito da Milinkovic, il suo colpo di testa è alto di pochissimo sulla traversa. Al 23′ è bravissimo a girarsi in pochissimo spazio, dopo aver ricevuto da Milinkovic, ma il suo destro esce di pochissimo. Due minuti dopo però trova il gol, servito con un lungo filtrante da Leiva, non sbaglia a tu per tu con Paleari e gli passare il pallone sotto le gambe. Primo gol stagionale per lui: il brasiliano non segnava da 7 mesi, a causa della lunga assenza. La sua gara termina al 64′, rilevato da Caicedo 6: lotta a modo suo lì davanti, ma nessun tiro in porta.

Immobile 8: all’11’, imbeccato da Milinkovic, dribbla Paleari e segna con un diagonale sinistro: inutile il tentativo di Pelagatti di togliere il pallone dalla linea di porta. All’87’ segna il quarto gol della Lazio con un morbido pallonetto ancora una volta imbeccato da un bel filtrante di Leiva.

Simone Inzaghi 7: dopo la sventurata gara contro il Torino, macchiata dagli incomprensibili errori di arbitro e VAR, Simone schiera una formazione di tutto rispetto con pochi cambi: Patric per Bastos, Wallace per Radu, Murgia per Parolo, Lukaku per Lulic e Felipe Anderson per Luis Alberto in un inedito 3-4-1-2. Il Cittadella pressa alto i portatori di palla dei biancocelesti, ma i ragazzi di Inzaghi ci mettono poco più di 10 minuti a sbloccare il risultato con Immobile, su assist di Milinkovic. La Lazio raddoppia al 25′ con Felipe Anderson, in campo dal primo minuto, che raccoglie un lungo filtrante di Leiva. Al 36′ su corner battuto da Murgia, Camigliano spinge la palla di testa nella propria rete e il vantaggio passa sul 3-0. Ma 5 minuti dopo è il Cittadella ad accorciare le distanze con Bartolomei su punizione che Strakosha non legge bene restando immobile. Al rientro dagli spogliatoi la Lazio smette quasi di giocare e si schiaccia tutta dietro, concedendo troppo agli avversari. Così Simone inizia le sostituzioni: al 64′ Caicedo per Anderson, al 72′ Lulic per Milinkovic e la Lazio guadagna nuovamente campo. Così all’87’ Immobile, ancora una volta imbeccato da Leiva segna il quarto gol e la sua doppietta in Coppa Italia. La Lazio si qualifica ai quarti di finale e incontrerà la Fiorentina il 26 dicembre all’Olimpico.

IL TABELLINO
Lazio-Cittadella 4-1
Marcatori: 11′, 87′ Immobile (L), 25′ Felipe Anderson (L), 36′ aut. Camigliano (L), 41′ Bartolomei (C)

LAZIO (3-4-1-2): Strakosha; Wallace (86′ Luiz Felipe), de Vrij, Patric; Basta, Murgia, Leiva, Lukaku; Milinkovic (72′ Lulic); Felipe Anderson (64′ Caicedo), Immobile.
A disp. Guerrieri, Vargic, Bastos, Marusic, Radu, Parolo, Jordao, Palombi, Neto.
All. Simone Inzaghi

CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari; Pelagatti, Camigliano (61′ Salvi), Adorni, Pezzi; Settembrini, Bartolomei, Lora; Chiaretti (65′ Schenetti); Arrighini, Fasolo (76′ Kouame).
A disp. Alfonso, Scaglia, Varnier, Iori, Pasa, Maniero, Litteri.
All. Roberto Venturato

ARBITRO: Pinzani (sez. Empoli). Ass.: Bottegoni-Dei Giudici. IV: Saia. VAR: Nasca. AVAR: Aureliano.

NOTE. Ammoniti: 51′ Fasolo (C), 66′ Salvi (C), 85′ Pezzi (C)
Recupero: 3′ st.

TIM Cup, Ottavi di Finale
Giovedì 14 dicembre 2017, ore 21:00
Stadio Olimpico di Roma

CONDIVIDI
Articolo precedenteTEATRO DELL'OPERA DI ROMA - La Damnation de Faust apre la stagione d'opera del Costanzi
Prossimo articoloCALCIO - Roma-Cagliari 1-0. Commento e pagelle giallorosse
Alessandro Staiti è nato a Roma dove si è laureato in Storia della Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea e poi specializzato in Comunicazione e Organizzazione Istituzionale con tecnologie avanzate. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1986 al 1994 ha collaborato con il settimanale musicale "Ciao 2001" e per lo stesso gruppo editoriale è stato direttore della rivista "Esoterica", caposervizio delle pagine “Cultura” e “Sesso&Salute” del quotidiano nazionale “Quigiovani” e autore di instant book su Sting, a-ha, e Peter Gabriel. Ha pubblicato i saggi "Robert Fripp & King Crimson" (Lato Side, 1982), il primo libro al mondo sul chitarrista inglese e "In The Court Of The Crimson King" (Arcana, 2016) la prima monografia in Italia sulla nascita della band che ha cambiato la storia del Rock. Opinionista sportivo in radio e TV, collaboratore di "Classic Rock", Staiti è caporedattore delle sezioni Sport e Musica di MP News. Archivio Articoli

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO