CALCIO – Napoli-Roma 2-4. Commento e pagelle giallorosse

Gli uomini di Di Francesco sbancano il San Paolo. Al gol di Insigne al 6', risponde Ünder al 7': poi solo Roma con Dzeko al 26' e al 73' e Perotti al 79'. Nei minuti di recupero finali arriva il gol di Mertens

0
230
Perotti e Dzeko

Fonte: Vocegiallorossa.it Twitter: 

Alisson 8.5: sette parate contro Insigne che, dopo l’ennesimo tiro respinto, si ferma qualche secondo a meditare sul senso della vita. Può fare poco sui due gol presi.

Florenzi 6.5: impiega qualche minuto a prendere le giuste misure. Il Napoli segna subito dalla parte sua ma il calciatore di Vitinia cresce notevolmente alla distanza. Suo l’assist per il primo gol di Dzeko ed è bravo e fortunato a respingere sulla linea sulla punizione di Mertens.

Manolas 7: si immola su Zielinski a metà del primo tempo. Riesce ad arginare bene Mertens, bravo a sfuggirgli solo in un’occasione, nella ripresa, con il greco costretto a rimediare di esperienza e di fisico.

Fazio 7: inizialmente lui e Manolas faticano a capire i movimenti di Insigne, che si stacca dai centrali per ricevere palla nella terra di nessuno. Fazio lo perde di vista sul finire del primo tempo ma Alisson fa buona guardia. Nella ripresa non sbaglia nulla, senza concedere una palla nemmeno a Milik.

Kolarov 6.5: fa il suo dovere senza eccellere ma senza concedere molto a un cliente difficile come Callejon.

Nainggolan 6.5: si occupa prima di Zielinski e poi di Hamsik, con ottimi risultati.

De Rossi 7: sempre attento e preciso nelle chiusure, non sbaglia praticamente nulla. Dal 43’st El Shaarawy sv.

Strootman 7: spolverato e ripulito, si rivede quasi lo Strootman vecchie maniere. Cattivo e determinato, capisce prima dove va il pallone e si regola di conseguenza. Da una sua pressione prende il via l’azione che porta al pareggio giallorosso con Ünder.

Ünder 7: come un novello Re Mida, trasforma ogni palla in gol, anche con un po’ di fortuna. Dopo i primi minuti, capisce di dover sudare molto anche in fase difensiva e si applica bene. Dal 26′ Gerson sv.

Dzeko 9: fa una partita mostruosa. Doppietta a parte, fa salire la squadra, arretra quando necessario per prendere il pallone e fa il trequartista giocando anche di prima per i suoi compagni. Chapeau.

Perotti 7: potrebbe segnare fin da subito ma spreca di testa, da buona posizione. Chiude il match con freddezza, caratteristica che solitamente non gli appartiene. Diligente in fase difensiva. Dal 35’st Pellegrini sv.

Di Francesco 7.5: quando tutti erano pronti a recitare il De Profundis, la Roma sfodera una gran prestazione in casa della squadra più in forma del campionato. Come preannunciato, non rinnega i suoi principi di gioco e cerca di pressare il Napoli fin da subito. Mentalmente la Roma rimane sempre in partita ed è l’aspetto più l’importante, viste le ultime settimane.

IL TABELLINO
NAPOLI-ROMA 2-4 (6′ Insigne, 7′ Ünder, 26′ Dzeko, 73′ Dzeko, 79′ Perotti, 90’+2 Mertens)

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Zielinski (65′ Hamsik); Callejon, Mertens, Insigne.
A disp.: Sepe, Rafael, Tonelli, Maggio, Rog,, Diawara, Milic, Machach, Ounas, Milik.
All. Maurizio Sarri

ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi (88′ El Shaarawy), Strootman; Ünder (71′ Gerson), Dzeko, Perotti (81′ Pellegrini).
A disp.: Skorupski, Lobont, Capradossi, Jonathan Silva, Bruno Peres, Jesus, Gonalons, Defrel, Schick.
All. Eusebio Di Francesco

Arbitro: Davide Massa della sezione di Imperia
Assistenti: Meli – Tegoni
Quarto Ufficiale: Pairetto
VAR: Fabbri
AVAR: Ranghetti

Ammoniti: Fazio, Dzeko (R), Mertens (N).

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO