CALCIO-UCL – Roma-Shakhtar Donetsk 1-0. Commento e pagelle giallorosse

La Roma ribalta il 2-1 dell'andata: Dzeko al 52' regala ai giallorossi - dopo dieci anni - la qualificazione ai quarti di finale di Champions League

0
182
Dzeko

Fonte: Vocegiallorossa.it Twitter: 

Alisson sv: non deve fare una parata. Nemmeno una piccola, niente.

Florenzi 6.5: con Bernard e Ismaily sulla sua fascia passa una serata complicatissima. Ne esce vivo, nonostante un brutto pallone perso negli ultimi minuti.

Manolas 7.5: sempre preciso, sempre sul pezzo. Statuario.

Fazio 7.5: gioca una partita strepitosa, con l’unica macchia del pallone perso nel primo tempo. Nell’occasione è comunque bravo poi a fare a sportellate con Ferreyra, disturbandolo e rimendiando all’errore. L’unico a tentare di dare la scossa nel primo tempo.

Kolarov 7: spinge parecchio nel primo tempo ma i suoi cross non riescono a trovare nessun compagno libero. Dà il via all’azione che porta al gol di Dzeko.

Nainggolan 7: cerca di far segnare Dzeko per due volte ma senza fortuna. Fa a botte in mezzo al campo, senza esagerare.

De Rossi 7.5: fa partire l’azione da dietro ma, nel primo tempo, anche lui ha difficoltà nel trovare un uomo libero. Difensivamente perfetto, non sbaglia un intervento.

Strootman 7.5: soltanto la palla di prima data a Dzeko vale il prezzo del biglietto. Chapeau.

Ünder 6: fatica a tenere il pallone nel primo tempo e sbaglia alcune decisioni. Viene fermato da solo davanti a Pyatov per un fuorigioco molto dubbio. Dal 20’st Gerson 6: non riesce a entrare col piglio giusto e sbaglia una buona occasione.

Dzeko 8: nel primo tempo vaga solitario e fa un po’ tenerezza vederlo pressare da solo. Alla prima occasione si dimostra freddo e cinico e infila sotto le gambe il portiere. Il gol lo galvanizza e, poco dopo, sfiora il raddoppio. Non contento, fa cacciare Ordets che lo ferma con le cattive. Esce nel finale stremato. Dal 44’st El Shaarawy sv.

Perotti 7.5: nel primo tempo sbaglia molte scelte ma cresce vistosamente nella ripresa, sia in fase difensiva e sia in quella offensiva. Peccato per la poca cattiveria sotto porta, che lo porta a esibire un tiraccio poco dopo il vantaggio giallorosso.

Di Francesco 7.5: riesce a proteggere la porta di Alisson senza concedere alcun tiro agli ucraini. Giusto inserire Gerson per cercare di avere maggiore copertura e gestione della palla, forse tardivo l’ingresso di El Shaarawy con Dzeko che era visibilmente esausto. Conquista comunque una qualificazione quasi storica.

IL TABELLINO
ROMA-SHAKHTAR DONETSK 1-0 (52′ Dzeko)

ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi (c), Strootman; Ünder (64′ Gerson), Dzeko (88′ El Shaarawy), Perotti.
A disp.: Skorupski, Jesus, Peres, Pellegrini, Schick.
All. Eusebio Di Francesco

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Ordets, Rakitsky, Ismaily; Fred, Stepanenko (73′ Patrick); Marlos (81′ Dentinho), Taison (c), Bernard; Ferreyra.
A disp.: Kudryk, Khocholava, Petriak, Zubkov, Kovalenko.
All. Paulo Fonseca

Note: 47.693 paganti (2.694.212 euro di incasso)

Arbitro: Alberto Undiano Mallenco (ESP)
Assistenti: Roberto Alonso (ESP) – Juan Yuste (ESP)
Quarto Ufficiale: Raúl Cabanero (ESP)
Arbitri Addizionali d’Area: Juan Martinez Munuera (ESP) – José María Sanchez Martinez (ESP)

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO