SCUOLA – I vincitori della Biennale Nazionale dei Licei Artistici

La cerimonia si è tenuta lo scorso 7 maggio alla presenza della Ministra Valeria Fedeli. Il primo premio al Liceo Artistico Statale (IIS) “G. Carducci” di Volterra per l’opera “Garbuglio NOF4”.

0
2046
1° Premio Garbuglio NOF4 - Liceo Carducci di Voghera

Cento occhi, cento universi. Il concorso della 2a edizione della Biennale Nazionale dei Licei Artistici, manifestazione curata da Mariagrazia Dardanelli, presidente di ReNaLiArt (Rete Nazionale dei Licei Artistici) e dirigente scolastica presso il Liceo Artistico “Enzo Rossi”, si è concluso nel segno della pluralità dell’interpretazione che ciascuno può dare allo stesso tema. Vi hanno partecipato 200 opere, tutte di notevole qualità artistica e di grande impegno, provenienti da 150 Licei Artistici sparsi sull’intero territorio nazionale, da nord a sud.

La cerimonia di premiazione si è tenuta il 7 maggio 2018 al MIUR alla presenza della Ministra Valeria Fedeli che ha dichiarato: “Avevamo promesso di portare avanti l’esperienza della Biennale e siamo felici oltre che orgogliosi di averlo fatto. Con convinzione e nella certezza che sempre di più la produzione del lavoro che si fa nelle nostre scuole debba trovare spazio in contesti dove tutti i cittadini possano vederla, apprezzarla, scoprendo anche la maturità e l’alto livello degli elaborati delle nostre studentesse e dei studenti. La prima edizione della Biennale, il cui tema era il “Gioco”, ha avuto ampio successo. Anche quest’anno la partecipazione è stata straordinaria. Segno della vivacità intellettuale e artistica delle nostre scuole. La Biennale è l’evidente espressione che il nostro patrimonio culturale e artistico costituisce il motore di crescita del nostro paese. Il nostro compito, come Ministero – spiega Valeria Fedeli – è stato e continua ad essere, quello di fornire, alle studentesse e agli studenti, strumenti, conoscenze e capacità critiche per potersi misurare con la bellezza e il valore del patrimonio culturale, fondamenti dei principi di cittadinanza attiva. Complimenti alle ragazze ai ragazzi e ai loro docenti che con grande sapienza hanno saputo guidarli fino a questo risultato”.

La ministra Fedeli con Rossana Tosto, ufficio stampa della Biennale dei Licei Artistici
La ministra Fedeli con Rossana Tosto, ufficio stampa della Biennale Nazionale dei Licei Artistici

Tre i premi assegnati dalla Giuria. Primo classificato il Liceo Artistico Statale (IIS) “G. Carducci” di Volterra per l’opera dal titolo Garbuglio NOF4, sezione Arti figurative plastico scultoree. “Una scultura che rappresenta una finestra aperta sul vuoto. I vetri di alabastro sottile riflettono il mondo opaco di Oreste Nannetti, alias NOF, dentro un garbuglio di giorni sempre uguali; la sua libertà di Colonnello Astrale nei graffi sul muro della sua prigione infinita. Lo Scassinatore Astrale getta un aeroplano di carta nel mondo dei vivi, uno splendore fragile che non si decide a cadere, e NOF torna a casa, come aveva sempre sognato, dopo un viaggio interstellare tra le luci abbaglianti del suo minuscolo sistema solare”, come si legge nella didascalia dell’opera.

Secondo classificato il Liceo Artistico StataleGiovanni Sello” di Udine per l’opera “MeravigliosaMente”, sezione Audiovisivo e Multimediale. Un’operazione di videomapping proiettata sulla facciata del Castello di Susans (Majano, Udine) alla serata inaugurale del festival d’arte contemporanea “Maravee”, che in lingua friulana significa “meraviglia”, il cui tema per l’ultima edizione è stato “la mente”, declinato attraverso un viaggio e un’opera d’arte che ne rappresentano l’irriducibile tensione tra razionalità e passione.

Terzo classificato il Liceo Artistico StataleEnzo Rossi” di Roma per l’opera “Memorie del viaggio”, sezione Arti figurative Scultura, in cui il tema prevalente è il ricordo. “A volte quello che rimane del viaggio è il ricordo di paesaggi, di situazioni, di emozioni, che non sempre riescono, tuttavia, a materializzarsi in immagini definite nei contorni e nelle infinite sfumature. Le parole, al contrario, sono capaci di radicarsi nella memoria singola e collettiva e a trasmettere e trattenere sensazioni e atmosfere. Il progetto intende mettere in risalto questo aspetto prelevando “frammenti” da opere letterarie, artistiche, filmiche, che trattano l’argomento. L’opera è costituita da 24 elementi, realizzati in gres rosso decorato con biossido di manganese, posti su una superficie trasparente che sottolinea e simboleggia l’inevitabile leggerezza e impalpabilità del ricordo“, è scritto nella presentazione dell’opera.

3° Premio Memorie del Viaggio - Liceo Enzo Rossi di Roma
3° Premio Memorie del Viaggio – Liceo Enzo Rossi di Roma

Sono state inoltre riconosciute dalla Giuria quindici menzioni speciali e otto premi sostenitori.

MENZIONI SPECIALI

  • Arti Figurative misto – Liceo Artistico Statale “Ripetta”, Roma, titolo: Gold is in the scars
  • Arti Figurative grafico pittoriche – Liceo Artistico Statale (IIS) di Palazzolo Acreide (SR), titolo: Il viaggio di Narciso
  • Arti Figurative plastico scultoree – Liceo Artistico Statale “Primo” Torino, titolo: Basta poco
  • Architettura e ambiente – Liceo Artistico Statale “Fausto Melotti”, Cantù (CO), titolo: Viaggiare per mare, per cielo, per terra
  • Audiovisivo e multimediale – Liceo Artistico Statale “Sabatini-Menna”, Salerno, titolo: Oumar
  • Design dei metalli, oreficeria e corallo – Liceo Artistico Statale (IIS) “Silvio Lopiano”, Cetraro (CS), titolo: Moments
  • Design dell’Arredamento e legno – Liceo Artistico Statale “Muzi”, L’Aquila, titolo: Poreia
  • Design della Ceramica – Liceo Artistico Statale (IIS) “Agostino Nifo”, sede carceraria Carinola, Sessa Aurunca (CE), titolo: Balikwas
  • Design Industriale – Liceo Artistico Statale “Nanni Valentini”, Monza, titolo: Solo andata per Lina
  • Design del Libro – Liceo Artistico Statale “Scuola del libro”, Urbino (PU), titolo: Solo andata
  • Design della Moda – Liceo Artistico Statale “Ettore Majorana”, Gela (CL), titolo: Viaggio nella storia della matematica
  • Design del Tessuto – Liceo Artistico Statale “Piero della Francesca” Arezzo, titolo: La mondolfiera e gli acchiappa viaggi
  • Design del Vetro – Liceo Artistico Statale “Russoli” Pisa, titolo: Il viaggio del Grifone
  • Grafica – Liceo Artistico Statale “Enrico Galvani”, Cordenons (PN), titolo: Stabilità e vita
    Scenografia – Liceo Artistico Statale “Paolo Toschi”, Parma, titolo: Mother. Un treno per l’inferno

PREMI SOSTENITORI

  • Premio WEGIL – Design della Moda – Liceo Artistico Statale “Enzo Rossi”, Roma, titolo: In viaggio verso…
  • Premio CNA Artistico – Arti figurative misto – Liceo Artistico Statale “Nani-Boccioni”, Verona, titolo: Viaggio dell’immaginazione oltre le barriere antiterrorismo
  • Premio Grimaldi Lines – Arti figurative grafico-pittoriche – Liceo Artistico Statale “Arcangeli”, Bologna, titolo: Ultimo viaggio
  • Premio Abili Oltre – Arti figurative misto – Liceo Artistico Statale “Amedeo Modigliani”, Giussano (MB), titolo: Un passo alla volta mi basta
  • Premio Abili Oltre – Arti figurative grafico pittoriche – Liceo Artistico Statale (IIS) “P. L. Nervi”, Lentini (SR), titolo: In viaggio con Valeria
  • Premio Fondazione Cologni – Arti figurative grafico pittoriche – Liceo Artistico Statale (IIS) “De Ruggeri”, Massafra (TA), titolo: Taranto, giornate di vento
  • Premio Gianni Maimeri – Arti figurative grafico pittoriche – Liceo Artistico Statale “Nervi-Severini”, Ravenna, titolo: Viaggio dell’anima
  • Premio Fondazione Exclusiva – Arti figurative misto – Liceo Artistico Statale “Ripetta”, Roma, titolo: Eritrea Eu – Rotta libica

La Giuria che ha giudicato le opere in concorso alla 2a Biennale Nazionale dei Licei Artistici era composta da personalità di alto valore scientifico e culturale e presieduta da Claudio Strinati, storico dell’arte. Fra i membri figuravano: Irene Baldriga, presidente dell’Associazione Nazionale Insegnanti di Storia dell’Arte; Giovanni Federle, grafico e docente di Grafica presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia; Anna Florenzi, docente di Scienze della moda e del costume presso le Facoltà di Architettura e di Lettere e Filosofia dell’Università “La Sapienza” di Roma; Alessandra Guarino, responsabile Ufficio Orientamento e Formazione – Scuola Nazionale di Cinema della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia; Valerio Palmieri, docente di Composizione architettonica presso la Facoltà di Architettura dell’Università “Roma Tre”; Giovanna Talocci, designer e gli artisti Alfonso Filieri e Edoardo Tresoldi.

La mostra delle opere sarà visitabile fino al 4 giugno 2018 presso lo Spazio WEGIL, hub culturale riaperto dalla Regione Lazio con Art Bonus e gestito da LAZIOCrea (in via Ascianghi) e il Palazzo dell’Istruzione (MIUR) in viale Trastevere.

L’esposizione comprende anche una sezione dedicata a “I Maestri” dove sono esposte le opere di artisti riconosciuti e che hanno insegnato nell’istruzione artistica italiana.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO