PRIMO PIANO – Sirti, allarme dei sindacati. Annunciati 833 esuberi

0
186

SIRTI ha recentemente annunciato l’apertura di un’imminente procedura di licenziamento collettivo a livello nazionale di 833 esuberi su 3692 addetti, cifra che corrisponde ad un quarto della forza lavoro complessiva, con tagli massicci in quasi tutti i reparti.

I sindacati sono piuttosto allarmati.
Tra questi CISAL Metalmeccanici ha chiesto urgentemente una convocazione da parte del Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, affinché SIRTI possa riferire direttamente al Governo le ragioni di un così pesante piano di sovraeccedenza.

In particolare, CISAL Metalmeccanici ha chiesto a a SIRTI la sospensione della procedura di licenziamento collettivo e l’apertura di un confronto con l’esecutivo affinché si possano ricercare le opportune soluzioni mediante anche l’utilizzo di ammortizzatori sociali, favorendo così il ricambio occupazionale tramite riconversione professionale ed accompagnamento alla pensione.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO