Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 22 settembre 2019

  • MP News
  • Musica

ARTQUAKE: FESTIVAL DELLA CREATIVITA’ GIOVANILE.

A fine giugno uscirà il doppio cd con le esibizioni del festival
Meltin Pot è stato presente nella due giorni al circolo degli Artisti.

12.06.2007 - Davide Dose



A fine giugno uscirà il doppio Cd del Festival Artquake.
Festival di band emergenti romane, ma con artisti provenienti da tutta europa che si è svolto a Roma il 10 e 11 aprile. Artquake è un progetto in networking di Azione 3 finanziato del Programma Gioventù della Commissione Europea, che si è svolto nel corso di quest’anno.
È un lavoro ideato, organizzato e realizzato interamente da giovani, fra i 16 e i 25 anni e vede la collaborazione tra gruppi di ragazzi provenienti da tre diversi paesi: Italia, Lituania e Malta.
Lo scopo del progetto era quello di promuovere la creatività giovanile e il protagonismo giovanile, ossia l’attiva partecipazione dei giovani nella vita sociale e culturale del loro paese. Vi sono tanti giovani che amano fare arte, musica teatro danza; ma non sempre hanno molte opportunità di esprimersi e farsi conoscere, e relazionarsi con altri giovani artisti. Partendo da questa considerazione è stato creato un percorso che attraverso le arti potesse mettere in contatto e far conoscere giovani provenienti da tre diversi paesi europei, farli confrontare nelle loro diversità culturali e anche artistiche e creare momenti adatti di espressione e di esibizione.


Il progetto ha previsto varie attività, e seminari che si sono svolti nella fase iniziale (laboratori di conversazione inglese, incontri con artisti affermati della propria città, seminari di divulgazione sulle opportunità che la Commissione Europea offre ai giovani) e si è concluso con un Festival di due giorni realizzato a Roma il 10 e 11 aprile 2007 presso il Circolo degli Artisti.
Sul palco si sono alternate numerose bands emergenti romane, insieme ad artisti provenienti da Malta, Lituania, Francia e Spagna.
I generi musicali presentati sono stati molto vari. Si è andati da sonorità acustiche e leggere delle canzoni dei DLM, dei Philakoè e di Simone Cardini, al metal dei Fifth Sphere, passando per il rock punk dei Fallo Felice e dei Raccon Balls, le atmosfere psichedeliche degli Halesia, il rock sognante dei Reversense, il grunge dei Soundust, il ritmo degli spagnoli Nada el respecto. Quasi tutti i gruppi hanno presentato musica originale. Insomma una offerta eclettica e completa.


Nel corso della serata del 10 il gruppo Maltese “Penny in a hat” ha presentato il un suo gradevolissimo musical, ricco di colpi di scena, e con notevoli esibizioni canore.
La seconda sera ha visto al centro la Performance Comune dei 30 ragazzi partecipanti allo scambio internazionale Yeah. Il gruppo internazionale, presente per 10 giorni a Roma in occasione dello Yeah (Young European Art Heritage) sotto la supervisione di Michele Bellucci, ha presentato inoltre una performance artistica molto particolare che è andata ad esplorare varie discipline artistiche, dalla danza al teatro, passando per la musica. Sono stati utilizzati diversi spazi del locale, l’esterno, il giardino, la sala interna. Il Circolo degli Artisti si è trasformato in un palco itinerante, e anche il pubblico ha partecipato attivamente alla performance stessa.


Nella serata dell'11 si sono esibiti inoltre come special guest la Wogiagia crew, band vincitrice dell'edizione 2006 del "1° Maggio tutto l'anno, nonché band attiva e conosciuta sulla scena romana.
Tutte le esibizioni live sono state registrate e a conclusione del progetto è stato prodotto questo doppio cd con tutti i contributi del festival.
L'ingresso è stato gratuito, e gli spettacoli hanno avuto luogo dalle 18:00 alle 00:30, la partecipazione del pubblico è stata buona.
Nelle due giornate del festival è stato sempre presente con un banchetto di Meltin’ Pot che ha seguito il Festival in tutto il suo svolgimento, “testata giornalistica attiva nelle università romane, un free press davvero fresco e ben curato” (si legge nella rassegna stampa del festival stesso).
Buon ascolto, non appena uscirà il disco!

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.