Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 22 settembre 2019

  • MP News
  • Planet

Hip-Hop come l'antica Roma?

L'ultimo "profetico" disco di Nas

12.02.2007 - Lorenzo Urbinati



Titolo: Hip-Hop is Dead
Artista: Nas
Etichetta: Def Jam
Anno d'uscita: 2006
Genere: Hip-Pop
Voto: 7.5/10

Devo essere sincero: lo aspettavo al varco questo disco di Nas; con un titolo così provocatorio, dopo essere passato all’etichetta discografica dell'ormai ex rivale Jay-z e soprattutto dopo essersi fatto produrre buona parte delle canzoni da Will I.Am (fondatore dei Black Eyed Peas), non proprio il miglior produttore del mondo, la "stroncatura" veniva facile facile. Con mia grande gioia mi devo ricredere.
L'album non sarà un "classico", non cambierà la storia dell'Hip-Hop, ma porta una buona dose di qualità nel panorama commerciale dominato da "burattini" come 50 cent and friends. Nasir vuole lanciare un vero e proprio monito: "Quello che intendo con la frase "l'hip-hop è morto" è che siamo vulnerabili. Se non cambiamo, spariremo come l'antica Roma."
Il messaggio è rivolto soprattutto alle "nuove leve", troppo impegnate ad atteggiarsi da "fantomatici malavitosi" nei video-clip che a sfornare rime decenti, cercando di portare avanti quello che è un vero e proprio movimento culturale ed artistico. Queste radici Nas le conosce bene,viene da "un'altra epoca",dove la gloria era data dalle metriche e non solo dalle macchine.

Il singolo "Hip Hop is Dead" sta riscontrando un discreto successo a livello di vendite, il video è ben fatto e la melodia accattivante, un'ottima fusione con riff di chitarra e rullanti tipicamente "old school". Il tutto firmato Will I.Am, che sforna pure un pezzo ben fatto ed orecchiabile come "Can't Forget About You (si mormora sia il prossimo singolo).

In molti si aspettavano e speravano in una collaborazione con DJ Premier che però attualmente preferisce collaborare con Christina Aguileira. Contento lui...ad alzare il livello ci pensa allora un Kanye West in grande spolvero, con due brani decisamente riusciti come "Still Dreaming" e "Let There Be Light", quest'ultimo impreziosito dalla stupenda voce di Tre Williams (occhio a questo ragazzo! ).
La vera "bomba" dell'album la firma Salaam Remi in "Where are they now",con un Nas in forma smagliante.

C'era grandissima attesa per la collaborazione tra Nas e Jay-z, i due presunti eredi di Notorious B.I.G (R.I.P); il pezzo, "Black Republican", non è nulla di che, anzi è piuttosto bruttino,specialmente per la base piuttosto "pacchiana". Peccato, perché da due talenti del genere, seppur profondamente diversi nello stile, ci si poteva aspettare decisamente qualcosa di più. Non ci si aspettava qualcosa di più dal cestista Chris Webber nelle vesti di produttore, ed infatti la traccia "Blunt Ashes" è una delle cose più brutte mai apparse in un disco di Nas. Nulla di trascendentale poi i featuring con Snoop in "Play on Playa" e The Game in "Hustlers", prodotta da Dr.Dre, e per questo ci si aspettava di più.

Nel complesso si tratta di un album veramente ben fatto, consigliato a chi è in cerca di un disco che sia di facile ascolto senza che questo implichi la totale assenza di qualità.

Tracklist

  1. Money over bullshit"
  2. You can't kill me"
  3. Carry on tradition
  4. Where are they now
  5. Hip hop is dead" (feat. Will.I.Am)
  6. Who killed it?"
  7. Black republican" (feat. Jay-Z)
  8. Not going back" (feat. Kelis)
  9. Still dreaming" (feat. Kanye West & Chrisette Michelle)
  10. Hold down the block"
  11. Blunt ashes"
  12. Let there be light" (feat. Tre Williams)
  13. Play on playa" (feat. Snoop Dogg)
  14. Can't forget about you" (feat. Chrisette Michelle )
  15. Hustlers" (feat. The Game & Marsha Ambrosius)
  16. Hope
BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.