Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 28 settembre 2020

  • MP News
  • Musica

Recensione Musica: M.IA. - Kala

24.03.2008 - Valerio Celletti



RECENSIONE - La via del basso di Franco Di Donato

Bassista tra i più virtuosi e apprezzati nel panorama italiano ed europeo, pubblica ora un doppio singolo e un...
Leggi l'articolo

SPETTACOLI - La Roma S...Canzonata di Sandro Scapicchio

Venerdì 15 maggio 2015 allo storico Teatro cabaret "Il Puff" di Trastevere lo spettacolo-recital del cantautore...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Enrico Dindo e i Solisti di Pavia

Giovedì 23 aprile, alle 21, presso il Collegio Borromeo di Pavia, una serata all'insegna di Schubert
Leggi l'articolo

Titolo: M.I.A.
Artista: Kala
Etichetta: Xl Recordings
Anno d'uscita: 2007
Genere: Indie
Voto: 6,5/10

La cingalese Mathangi "Maya" Arulpragasam, classe 1977, sbarca a Londra ancora bambina con i genitori rifugiati politici; impara l’inglese, studia Belle Arti, disegna cover di album, produce videoclip e si innamora del suono cattivo dei Public Enemy. Studia musica, acquista e si innamora di un sequencer/synth Roland MC-505 e sforna due dischi tra cui l’ultimo recente “Kala”. L’imperativo di M.I.A (Missing in Action) è far ingoiare la pillola del messaggio politico/sociale (talvolta crudo e spesso indigesto) con lo zucchero di un suono semplice ma ricercato, fatto di citazioni (New Order) e campionamenti (Clash), di loop jungle e basi old school, di dancehall ed elettronica. In teoria sarebbe una buona idea: Il disco è vario ed equilibrato, è a suo modo originale ma non particolarmente entusiasmante. D’accordo, il singolo ‘Boyz’ è già ampiamente apprezzato e remixato, ‘BirdFlu’ è un piccolo capolavoro di potenza ma ‘Jimmy’ ha uno sgradevole odore di kebab house rancida, ‘Paper Planes’ sembra un radiodramma con 50 Cent, ‘Bamboo Banga’ suona troppo acquagym ed il resto viene cassato con uno skip dopo pochi ascolti. Inutile e triste il cameo di Timbaland

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.