Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 24 febbraio 2020

  • MP News
  • Musica

Recensione Musica: Ciauda - Unnè

15.07.2008 - Andrea Pergola



RECENSIONE - La via del basso di Franco Di Donato

Bassista tra i più virtuosi e apprezzati nel panorama italiano ed europeo, pubblica ora un doppio singolo e un...
Leggi l'articolo

SPETTACOLI - La Roma S...Canzonata di Sandro Scapicchio

Venerdì 15 maggio 2015 allo storico Teatro cabaret "Il Puff" di Trastevere lo spettacolo-recital del cantautore...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Enrico Dindo e i Solisti di Pavia

Giovedì 23 aprile, alle 21, presso il Collegio Borromeo di Pavia, una serata all'insegna di Schubert
Leggi l'articolo

Titolo: Unnè
Artista: Ciauda
Etichetta: Autoprodotto
Anno d'uscita: 2008
Genere: Folk Italiano
Voto: 5

Non è colpa dei Ciaudà se odio il caldo, se la mia pressione è bassa e se le nuvole bloccano l’uscita in spiaggia (non so nuotare e sto imparando: è molto importante non perdere il ritmo) e se il mal di testa e la nausea mi accompagnano da tre giorni. Però, verosimilmente, anche se la mia faccia fosse stata più simile a questa ☺ che a questa ☹
i conati di vomito avrebbero invaso il mio desktop negli attimi subito successivi alla lettura del comunicato stampa allegato al disco. Gentili signori, ecco perché..

“Un fenomeno siciliano che invade l’Italia”. Posso dirvi la verità? Si, è possibile. Forse una profezia prematura, ma non inverosimile.
Premo play, e riascolto questo disco, dopo una prima volta abbastanza deludente.
I Ciaudà sono guidati da Emanuele Di Giorgio, e quello che presentano è un pop etnico/multietnico, con un classico tappeto arabeggiante a sostenere i testi italosiciliani. Le quattro tracce dell’Ep emanano una certa sensazione di solidità, che non so se essere limite o risorsa. Non c’è nulla di nuovo, nessuna sconvolgente novità: motivetti orecchiabili, attimi di musica meritevoli di “canticchiamento in spiaggia”. Più di qualche passaggio rimane fisso in testa e non si scrolla via (ho scaric… comperato il nuovo disco di Beck: vediamo se appena finisco di scrivere riesco a smettere di canticchiare “Comu va… Cumpà… Comu va… Cumpà”). Ma c’è anche una certa vivacità percettibile. Per dire: è appena finito e ora rischiaccio play, perché si lascia ascoltare con piacere. Non ho la pelle d’oca che di solito mi viene con i dischi di Gigi D’Alessio e con Lucignolo Bella Vita.
Ma andiamo avanti, perché i conati di vomito non sono ancora motivati.
“Ci serve un’intesa tra il sole e la pioggia”: è questo il verso principale del brano “perché piove” dei Ciauda, band catanese guidata da Emanuele Di Giorgio. Il brano aderisce perfettamente, nonstante sia stata scritta mesi prima, al nuovo panaorama politico italiano in cui il dialogo tra le parti svolte il ruolo da protagonista.
Buon dio, avete letto? E’ un concetrato inistricabile di banalità. Se queste amene fesserìe sono frutto dell’ufficio stampa allora qualche testa deve cadere. Ma caro Emanuele, se queste parole sono direttamente o indirettamente tue, diccelo, perché? Erano versi capaci di una certa suggestione. Un’esagerata richiesta al cosmo, una richiesta d’equilibrismo al bianco e al nero. Cioè l’idea mica era malvagia. Ma calarle così nella quotidianità le ha disinnescate della loro poeticità.
Ma rimane un pezzo canticchiabile con una certa soddisfazione.
Meritevole sopra ogni altra cosa è Unnè, la traccia d’apertura, carica d’una profondità musicale evidentemente suggestiva. Segue a distanza Tranquillo (“i pensieri del mondo sono i primi a svegliarsi”). Parzialmente convincente Uvapesta, ma non trascurabile. Il singolo Perché piove mi sembra la produzione più debole. Ma è così urgentemente e politicamente attuale….
Ci serve un’intesa tra il sole e la pioggia.
Ma Silvio è sole o pioggia?

p.s. Questo Emanuele Di Giorgio merita più di 5. Come direbbe Ziliani: INTERESSANTE.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.