Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


giovedì 06 agosto 2020

  • MP News
  • Musica

Recensione Musica - DEATH CAB FOR CUTIE - NARROW STAIRS

Sopra la collina in fiamme

16.09.2008 - Alessandra Paolicelli



RECENSIONE - La via del basso di Franco Di Donato

Bassista tra i più virtuosi e apprezzati nel panorama italiano ed europeo, pubblica ora un doppio singolo e un...
Leggi l'articolo

SPETTACOLI - La Roma S...Canzonata di Sandro Scapicchio

Venerdì 15 maggio 2015 allo storico Teatro cabaret "Il Puff" di Trastevere lo spettacolo-recital del cantautore...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Enrico Dindo e i Solisti di Pavia

Giovedì 23 aprile, alle 21, presso il Collegio Borromeo di Pavia, una serata all'insegna di Schubert
Leggi l'articolo

Titolo: NARROW STAIRS

Artista: DEATH CAB FOR CUTIE
Etichetta: Atlantic
Anno d'uscita: 2008
Genere: Indie
Voto: 7,5

La generazione - O.C. è discesa nell'oblio assieme ad ogni minuscolo grammo di polvere che oramai circonda i nastri della serie televisiva, ma ancora una volta il gruppo fa parlare di sè più per gli eventi che gli ruotano attorno che per l'uscita dell'album stesso. Tralasciando le pretenziose polemiche, "Narrow Stairs" è in questa stagione che comincerà a muoversi, lentamente, lasciandosi respirare in chiaroscuro e mostrandosi sul serio - denudato da qualsiasi merletto, futile quanto le chiacchiere.
"How I wish you could see the potential of You and Me..." è l'incipit di "I Will Possess Your Heart", brano coraggiosamente scelto come primo singolo, ed assurge quasi ad una sorta di profezia.
Forse solo distanti dal caos estivo possiamo godercelo davvero, il settimo album della band statunitense: rosso fiammante come l'ultimo colore dell'arcobaleno, carico di controverse sensazioni come la pioggia d'agosto, intimo e veloce quanto una decisione adolescenziale.
Ancora una volta Ben Gibbard e soci incarnano l'essenza della giovinezza, la stessa che persino percorrendo uno dei più splendidi ponti del mondo si pone domande a cui non c'è verso di dar risposta, perduta nel suo mondo nebuloso e confuso. E ci sorprendono realizzando un album all'altezza delle aspettative ma distaccato dal precedente "Plans" - lavoro "furbetto", figlio del passaggio all'Atlantic, eppure meritevole di tutto il successo avuto.
Nessuna cianfrusaglia, insomma, in "Narrow Stairs": il gruppo ha smesso di strizzare l'occhio alla frangia meno "indie" conquistata attraverso quelle manovre commerciali poco gradite ai fans, pur rimanendo estremamente fedele alla melodia ("Talking Bird" ne è, probabilmente, il miglior esempio).
L'eleganza negli arrangiamenti, le reminiscenze beatlesiane, i nostalgici echi à la Beach Boys sono i tre tasselli che ci rimandano a certi "stilemi" che già conosciamo per bene. Ciò che eleva "Narrow Stairs" al di sopra di tanto altro nel suo "genere" è la dinamicità, complice di un Ben Gibbard ritrovato e con qualcosa in più persino nelle nuove liriche.
"Bixby Canyon Bridge", "Cath..." ed il singolo apripista; tracce a dir poco dignitose, con un Jason McGerr che alla batteria non eccellerà, forse, ma che riesce a scandire in modo esatto il ritmo del nostro cuore: dopo qualche nota, inesorabilmente all'unisono con la spontanea semplicità dei Death Cab For Cutie.
E non ci meravigliamo di certo del primo posto nella classifica Billboard, giusto riscatto del tempo perduto appresso a fasulle copie dell'album.
"Narrow Stairs" non sarà "disco dell'anno", ma di certo si assicura la palma per il ritorno più genuino del 2008 (sino ad ora perlomeno). In undici tracce agrodolci riesce a conquistare il nostro palato, ormai difficilmente accontentabile. Quarantacinque minuti di viaggio on the road assieme alla mesta band di Seattle di certo non saranno pochi, bensì un perfetto inizio verso qualcosa teso a durare, con tutti i "se" e i "ma" del caso che andranno comunque in fumo nelle vigne californiane.




PROMO

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.