Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 19 settembre 2020

  • MP News
  • Musica

Storia dei generi: Heavy Metal Cap. XV – Stars and Stripes

09.02.2009 - Marco Valerio Moretti



RECENSIONE - La via del basso di Franco Di Donato

Bassista tra i più virtuosi e apprezzati nel panorama italiano ed europeo, pubblica ora un doppio singolo e un...
Leggi l'articolo

SPETTACOLI - La Roma S...Canzonata di Sandro Scapicchio

Venerdì 15 maggio 2015 allo storico Teatro cabaret "Il Puff" di Trastevere lo spettacolo-recital del cantautore...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Enrico Dindo e i Solisti di Pavia

Giovedì 23 aprile, alle 21, presso il Collegio Borromeo di Pavia, una serata all'insegna di Schubert
Leggi l'articolo

E’ giunto il momento di volgere lo sguardo dal vecchio al nuovo continente. Prima dell’esplosione della rivoluzione thrash, negli Stati Uniti è già presente, oltre all’hard rock melodico e “filo-commerciale” tipicamente americano, l’heavy metal classico venutosi a creare a partire dall’influenza della nwobhm, che ha sviluppato un proprio stile, generalmente più ridondante e “barocco”, o più potente ed oscuro, ma in ogni caso più “esagerato” rispetto a quello europeo (come quasi sempre accade di notare confrontando le cose di marchio americano con quelle di marchio europeo, comunque tengo a far notare che si tratta pur sempre di una generalizzazione, tendente al massimo a dare un’idea). In ogni caso, il metallo statunitense si differenzia in maniera palese da quello europeo, e si articola in tre filoni principali, i cui nomi sono stati utilizzati poi per definire altri generi heavy moderni, e non vanno confusi con questi ultimi.
- Il “Power” americano: L’heavy metal più classico, ma di impronta americana. Le band principali sono Savatage, Metal Church, Armored Saint, Vicious Rumors.
 - L’”Epic” americano: Heavy metal classico caratterizzato da toni epici e magniloquenti, a volte oscuri. Le band principali sono Manowar, Virgin Steele, Cirith Ungol.
(A metà strada tra questi due filoni, con le loro particolarità, si collocano gruppi come Queensryche e Fates Warning)
- Hard/Street/Glam americano : Calderone piuttosto indefinito e generico dal punto di vista musicale (generica tendenza all’hard rock melodico, influenze pesanti dei Kiss), meglio caratterizzato dal punto di vista dell’immagine (volutamente “esagerata” e “colorata”). Possiamo farci rientrare dai Twisted Sister ai Quiet Riot, ai Poison, ai Motley Crue che hanno reso più “heavy” le sonorità in questione.
Meltin’Pot è pronto a sbarcare negli States ed guardare più da vicino queste manifestazioni dell’heavy metal, tipicamente yankee, prima di procedere a parlare della rivoluzione thrash, che dirompe in tutta la sua potenza e scuote il mondo della musica estrema tra la metà e la fine degli Ottanta. God Bless America!

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.