Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 20 ottobre 2019

  • MP News
  • Musica

3 WORDS: Nicola Di Caprio, Bartolomeo Migliore, Spider

Fino al 9 aprile 2009

15.03.2009 - Irene Roberti Vittory



RECENSIONE - La via del basso di Franco Di Donato

Bassista tra i più virtuosi e apprezzati nel panorama italiano ed europeo, pubblica ora un doppio singolo e un...
Leggi l'articolo

SPETTACOLI - La Roma S...Canzonata di Sandro Scapicchio

Venerdì 15 maggio 2015 allo storico Teatro cabaret "Il Puff" di Trastevere lo spettacolo-recital del cantautore...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Enrico Dindo e i Solisti di Pavia

Giovedì 23 aprile, alle 21, presso il Collegio Borromeo di Pavia, una serata all'insegna di Schubert
Leggi l'articolo

Image Hosting by Picoodle.com  L'arte dei giorni nostri risulta spesso oscura e viene etichettata come "robaccia". Gli artisti sembrano sempre alla ricerca di un'originalità che si contorce su se stessa e dà risultati, per noi, catastrofici. Chi guarda rimane perplesso all'emergere di forme che sembrano solo un'accozzaglia di tratti colorati. Perplessità, è lo stato d'animo che investe l'esploratore della mostra "3 Words". Tre parole, tre nomi e cognomi: Nicola Di Caprio, Bartolomeo Migliore, Spider. Artisti che regalano, ciascuno con il suo stile, un assaggio di qualcosa di oscuro, al confine tra rock, metal e punk. L'accostamento con il campo musicale non è un caso. Di Caprio dà corpo alla musica (una sua grande passione dal momento che è batterista e lo è stato anche a livello professionale), e lo fa con i simboli che a quest'arte interiore, senza forma e senza oggettività, vengono attribuiti: copertine e coste di cd. Ad ognuno il suo cd, visto che, quelle dipinte, sono coste di cd di cantanti molto diversi fra loro, pur rimanendo nell'ambito del rock. In Di Caprio c'è anche il collage, intreccio continuo di parole, miriadi di parole, tanto che possiamo immaginare i suoi collages in espansione, proprio come si espandono la musica, i testi, i nostri pensieri. Restiamo in tema musicale con Bartolomeo Migliore, cresciuto negli anni del punk e del rock, che attraverso visioni concentriche - quelle dei vecchi lp - vuole guidarci all'interno della materia su cui la musica viene impressa e offerta all'ascoltatore. Ogni sua creazione è nominata "Track", e tutte vengono ordinate numericamente, così come si ascoltano le canzoni una traccia per volta. E una traccia per volta ci caliamo in un mondo musicale piuttosto tetro, tormentato, che davvero riporta indietro agli anni d'oro del punk. Pare quasi di sentire un basso che suona ossessivamente e una chitarra che urla impazzita. Le atmosfere dark cedono il posto a quelle non musicali, ma ugualmente "oscure", di Spider, alias Daniele Melani. Illustratore e graffitista. Spider ci porta in un mondo metropolitano confuso, in cui l'essenza dei veri sentimenti è celata, lasciando spazio alla varietà dei volti e delle reazioni. È il caso di "Track Day" - anche qui ricompare la parola "track" - in cui facce solo vagamente umane accompagnano lo sfrecciare di un motociclista, visto dall'alto, con espressioni diverse, reazioni che sono proprie di ciascuno: il bambino, disperato e capriccioso, piange perché vuole una moto; la signorina bionda lo osserva con malizia e il suo pensiero è "cool", perché avere la moto, nel mondo delle belle apparenze, fa tendenza; un altro ancora lo segue preoccupato e Spider sintetizza il suo pensiero con il termine "fast!", perché forse quel motociclista in una realtà che non può essere quella della tela, sta correndo troppo e rischia di schiantarsi da qualche parte. L'arte di Spider è un'arte evocatrice e convulsa, tanto quanto la vita quotidiana nelle città e chi quella vita se la trascina con fretta (i più), fremendo come una formica. La perplessità rimane anche al termine del tour nella mostra, perché questa non è un'arte né comoda né divertente. È un'arte "dark", perché buio è il fondo dell'interiorità di ogni essere umano in cui, tra la frenesia cittadina, risuona una certa musica, sempre più veloce, a dettare i passi e i moti del pensiero.

Image Hosting by Picoodle.com

 

3 WORDS: Nicola Di Caprio, Bartolomeo Migliore, Spider

Spazio Emmeotto - via Margutta 8, Roma

Dal 12 marzo al 9 aprile 2009

Orari: da Martedì a Sabato 11-13,30 / 15-19,30  

Lunedì per appuntamento  

Chiuso la domenica e nei giorni festivi

www.emmeotto.net 

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.