Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


giovedì 01 ottobre 2020

  • MP News
  • Musica

Recensione : Leitmotiv - L'audace bianco sporca il resto

11.04.2009 - Andrea Pergola



RECENSIONE - La via del basso di Franco Di Donato

Bassista tra i più virtuosi e apprezzati nel panorama italiano ed europeo, pubblica ora un doppio singolo e un...
Leggi l'articolo

SPETTACOLI - La Roma S...Canzonata di Sandro Scapicchio

Venerdì 15 maggio 2015 allo storico Teatro cabaret "Il Puff" di Trastevere lo spettacolo-recital del cantautore...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Enrico Dindo e i Solisti di Pavia

Giovedì 23 aprile, alle 21, presso il Collegio Borromeo di Pavia, una serata all'insegna di Schubert
Leggi l'articolo

Titolo: L'audace bianco sporca il resto
Artista: Leitmotiv
Etichetta: Autoprodotto (in collaborazione con La Fabbrica)
Anno di uscita: 2009
Genere: Rock, Folk, Pop
Voto: 6

 

I Leitmotiv affascinano sin dal primo ascolto, promettendo spunti e profondità in dosi sconsiderate.
Lasciano intravedere costantemente una fossa profonda di stimoli celebrali. Giocano al contempo su di due livelli diversi ed opposti: uno grezzo e ruspante e sudato, al sapore acre di centro sociale; l'altro più raffinato e studiato, al limite del dotto, col rischio del pretenzioso.
L'audace bianco sporca il resto è il primo labirintico e spiazzante LP dei Leitmotiv. Nulla ritorna o si ripropone in un viaggio frammentario e frammentato, privo di una continuità formale forse solo apparentemente, composto da sedici tracce scritte nell’arco di tre anni.
Partiti dalla Puglia, le radici vengono fuori solo se cercate in controluce lungo quarantasette minuti costantemente in bilico tra rock, folk e pop, tra l’italiano, l’inglese, il francese ed il napoletano. E l’argentina di Osvaldo Soriano, come in Tango Fluvial (Triste, Ordinario Y final).
C'è effettivamente un viaggio che si compie e lasciandoci immobili, spiazzati per qualche istante, ci lascia rimuginare su cosa siano in realtà questi Leitmotiv. E su cosa saranno.
Ecco: dopo aver sentito questo primo LP, confezionato in modo eccellente, curato in ogni nota, ho soprattutto un desiderio: ascoltare il prossimo lavoro, per scoprire che ne sarà di loro.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.