Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


giovedì 06 agosto 2020

  • MP News
  • Musica

Recensione : A Place in the Sun - Leaving Home

25.05.2009 - Gabriella Scafuri



RECENSIONE - La via del basso di Franco Di Donato

Bassista tra i più virtuosi e apprezzati nel panorama italiano ed europeo, pubblica ora un doppio singolo e un...
Leggi l'articolo

SPETTACOLI - La Roma S...Canzonata di Sandro Scapicchio

Venerdì 15 maggio 2015 allo storico Teatro cabaret "Il Puff" di Trastevere lo spettacolo-recital del cantautore...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Enrico Dindo e i Solisti di Pavia

Giovedì 23 aprile, alle 21, presso il Collegio Borromeo di Pavia, una serata all'insegna di Schubert
Leggi l'articolo

Titolo: Leaving Home
Artista: A Place in the Sun
Etichetta: Bagana Records/ Sony EDEL
Anno di uscita: 2009
Genere: pop-punk
Voto: 6

 

California Dreamin’.
Così cantavano i Mamas and Papas.
Quel desiderio del caldo di Los Angeles che nasce da una fredda realtà  - evidenziata dal cielo grigio plumbeo caratteristico di Milano (luogo di provenienza della band) - che brama spiagge assolate, adolescenti per la maggior parte dell’anno in costume e alle prese con amori impossibili e non, college, splendidi paesaggi oceanici dove ognuno rivendica il suo posto al sole.
Questo appare il senso di fondo che pervade in “Leaving Home” prima vera fatica discografica degli A Place in the Sun.
Giovani ed intraprendenti, nel loro modo di fare musica rimarcano gruppi rock anni 90 come Foo Fighters ed i primi Blink 182. La storia di questo gruppo emergente segue un iter classico: quattro amici Ale, Diego, Nicky e Raul, reduci da precedenti singole esperienze musicali, ed in seguito ad un tour in Europa durante il quale hanno condiviso palchi con i ben più famosi Ten Foot Pole e Four Square – formano gli A place in the sun. Dopo un anno di lavoro in sala prove, nell'estate del 2006, entrano in studio dove avviano le prime riprese del loro album d'esordio "Leaving Home", subito apprezzato da Inya Face/Cr Japan. In seguito firmano la label prendendo parte ad un’occasione musicale importante, che vede la partecipazione di band come Alkaline Trio, Randy, Frenzal Rhomb, Duncans’s Divas, e una grande collaborazione ha inizio con l'uscita dell'album in Giappone.Conseguentemente all'uscita discografica i ragazzi partono per un tour europeo, che tocca paesi come Belgio e Lussemburgo per la promozione.
Tornati in Italia si mettono in contatto con Max Cantù, boss dell’ormai nota Bagana Records, che apprezza fin da subito il loro “poppy sound” tipicamente d’oltreoceano.
Così, dunque, finalmente notati anche in patria, hanno un esordio immediato: merito dei ritornelli orecchiabili, dei riff struggenti e delle liriche in inglese. Non solo. Il basso (pur sfuggendo dal pedale a sostegno delle chitarre) e la batteria sostengono un ritmo serrato piacevole ma non incisivo.
La traccia che tuttavia appare più rabbiosa è “Run to fast” dove si differenzia la voce per l’esplorazione di timbri, assenti nel resto del disco.
Non mancano altri tre brani da menzionare: “Look back” (batteria possente in primo piano),“Ordinary” e la soave “Awake” in chiave acustica.
Inoltre, sono presenti pregevoli collaborazioni: Simon Head, cantante della band canadese Four Square (e tour manager dei Sum 41 dal 1999 al 2001), canta in "The one She' s After" e Matt Fuzzo, bassista della band californiana Better Luck Next Time, si è occupato dei remix dei pezzi “Faithful” e “Moves And Movies”, donandogli un timbro più sporco, duro.
Ciò nonostante, lungo tutto il disco pervade l’assenza di pathos: persino quel ritratto della gioia di vivere che edificano attraverso le undici tracce (tutte potenziali hit) con un certo distacco che potrebbe apparire solare a giudicare dal pop punk prodotto ma che, in realtà, svela soltanto una lieve mancanza d’ innovazione.
Purtroppo, niente di nuovo sotto al sole.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.