Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


giovedì 01 ottobre 2020

  • MP News
  • Musica

LIVE REPORT - Elio "Figaro il Barbiere"

Roma Auditorium Parco della Musica 10/12/2011

11.01.2012 - Valerio Di Croce



Recensione : Elio e le Storie Tese - Gattini

Più che di un “The best of” si tratta, come recita il sottotitolo, di una “Selezione...
Leggi l'articolo

Live Report: Elio e Le Storie Tese @ Auditorium Parco della Musica

Elio e le Storie Tese come non li avete mai visti. Anzi, Mangoni come non lo avete mai visto. Sì, perché...
Leggi l'articolo

Recensione: Dino Massa Quartet - Storie di altri Luoghi

“Storie di altri luoghi”, ben lontanto dalle isole sperdute della sperimentazione estrema, è un...
Leggi l'articolo

 

LIVE REPORT - FIGARO IL BARBIERE

Quando qualche anno fa ascoltai un live dei mitici Elio e le Storie Tese rimasi piacevolmente sorpreso dal riadattamento rock che questi avevano fatto di Largo al Factotum, celebre aria de “Il barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini. Ciò che mi aveva stupito di più era proprio la voce tenorile di Elio, incredibilmente convincente in quel contesto.
Tuttavia, non pensavo che quella per la lirica fosse vera e propria passione, ma credevo più ad una specie di scimmiottamento del genere operistico da parte del gruppo milanese, che in seguito ha continuato a riproporre Largo al Factotum in svariate occasioni (le più memorabili sono state sicuramente quella in costume a Sanremo 2008 e quella del Primo Maggio, sempre nel 2008, dedicata a Ciarrapico, e divenuta per l’occasione Il bancarottiere di Siviglia).
Invece, ormai da un paio d’anni, Elio gira per l’Italia proponendo questo “Figaro il Barbiere”, una rilettura in versione cameristica de “Il barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini, in un unico atto, adattato su un libero racconto del flautista Roberto Fabbriciani con musiche ridotte dall’opera originale.
Quando arrivo la Sala Sinopoli è ancora praticamente vuota e, man mano che il pubblico entra, comincio a notare quanto esso sia eterogeneo, e immagino che un suo denominatore comune sia la conoscenza di Elio per i suoi lavori con le Storie Tese (anche se temo che pure X Factor abbia fatto la sua parte…): seduta davanti a me c’è una coppietta di adolescenti in atteggiamenti teneri, accanto a loro un gruppo di ragazzi sulla trentina che ha trovato il modo di passare il sabato sera, mentre nelle poltroncine dietro sento a lungo parlare due uomini sulla sessantina, accompagnati dalle rispettive mogli, che prima dell’inizio dello spettacolo rievocano con nostalgia i tempi in cui, coi loro complessini, suonavano per tre ore di fila nelle feste di 40 anni fa.
Poi finalmente, dopo una lunga attesa, le luci si abbassano ed entra in scena Elio con baffo, occhiali e parrucchino, nel ruolo di un barbiere dei giorni nostri, che accoglie nel suo salone i clienti musicisti che lo accompagnano, il già citato Roberto Fabbriciani al flauto, Fabio Battistelli al clarinetto e Massimiliano Damerini al pianoforte.
L’istrione Elio si fa apprezzare dal pubblico sia quando canta (ho sentito i sessantenni dietro di me sperticarsi in complimenti dopo Largo al Factotum!), sia nelle situazioni più serie, quando cerca di essere il più meticoloso possibile nello spiegare la trama dell’opera, sia nelle situazioni più comiche, quando i poveri clienti-musicisti diventano le vittime preferite delle sue numerose gag.
Dopo appena un’oretta, in cui si alternano momenti più o meno esaltanti, lo show finisce, ed Elio e i musicisti rientrano più di una volta per raccogliere i meritati applausi da parte del pubblico presente.
Se l’intento dichiarato dello spettacolo era quello di rendere accessibile anche ad un pubblico non avvezzo alla lirica quest’opera narrandone i momenti salienti, spiegandone la trama e introducendo i personaggi della stessa, si può dire che l’operazione, grazie alla simpatia e alla bravura di Elio e dei musicisti è ben riuscita.

 

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.