Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


venerdì 06 dicembre 2019

  • MP News
  • Musica

Death In Rome

Faccia a faccia con i LunarSea , una delle realtà Metal più importanti della capitale.

11.12.2007 - Marco Valerio Moretti



RECENSIONE - La via del basso di Franco Di Donato

Bassista tra i più virtuosi e apprezzati nel panorama italiano ed europeo, pubblica ora un doppio singolo e un...
Leggi l'articolo

SPETTACOLI - La Roma S...Canzonata di Sandro Scapicchio

Venerdì 15 maggio 2015 allo storico Teatro cabaret "Il Puff" di Trastevere lo spettacolo-recital del cantautore...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Enrico Dindo e i Solisti di Pavia

Giovedì 23 aprile, alle 21, presso il Collegio Borromeo di Pavia, una serata all'insegna di Schubert
Leggi l'articolo

I LunarSea sono una delle più belle realtà emergenti del metal romano. La musica che propongono è un death melodico di diretta derivazione scandinava, ma ricco delle più svariate influenze. Dopo i due demo pubblicati nel 2003 e nel 2004 che hanno raccolto l’applauso della critica e dell’informazione metallica italiana on-line (recensiti anche, e positivamente, su “truemetal”), firmano nel 2006 con l’etichetta greca Burning Star Records e pubblicano l’album “Hydrodynamic Wave”, distribuito in tutta Europa. Nel 2007, la band risulta vincitrice del “MySpace Contest” e come premio si esibisce al Gods Of Metal 2007 a Milano. La band ha anche in commercio prodotti di merchandising, distribuiti in tutta Europa, Cipro, Turchia, Giappone e Canada. Parliamo della realtà LunarSea assieme al batterista della band, Alessio Colonna.Ciao caro andrea, tranquillo mi ricordo di meltin'pot.

Ciao Alessio. Sia sul vostro sito che sul MySpace nella sezione “storia della band”, l’accento viene messo sul progetto portato avanti dai fondatori: Angelo Musmeci, Fabiano Romagnoli, Cristian Antolini . Si legge che il batterista 2005\2006 è stato Claudio Testini, mentre tu sei il batterista attuale. Esattamente, quando sei entrato a far parte della band? Ti sei trovato subito in sintonia con gli altri? Quella dei LunarSea è la musica che volevi fare?

Diciamo che ho fatto varie prove con loro da fine gennaio in poi, ma ufficialmente da metà febbraio sono entrato nel gruppo e devo dire che sono dei ragazzi eccezionali, mi sono trovato subito a mio agio e ben accetto, anche essendo il più giovane tra tutti! Per quanto riguarda la musica è un discorso particolare, sono sempre stato appassionato da tutta la musica, dal rock dei Deep Purple, al grind degli Aborted e proprio prima di conoscere loro mi era nata una grande voglia di suonare qualcosa di veloce e duro, ma nello stesso tempo tecnico e melodico!



Secondo la vostra etichetta, la vostra musica è un incrocio tra quella degli In Flames e quella dei Children Of Bodom. Sei d’accordo? Quali sono le ispirazioni e gli orientamenti musicali principali dei vostri compositori? Saresti in grado di definire il genere musicale da voi suonato?

Non solo secondo la nostra etichetta, tengo a precisare che non siamo tipi da prendere da riferimento dei gruppi o canzoni per poterli ripresentare sotto la nostra musica..se è emerso qualcosa simile a qualcos'altro è puramente casuale, (cmq stiamo parlando sempre dello stesso genere). Mi è stata detta la stessa cosa quando con l'altro mio gruppo, venivamo paragonati ai gruppi prog più in voga.. Il genere da noi suonato è Technical Melodic Death "FucKin’" Metal!


E le tue influenze, invece, quali sono? In che modo entrano a far parte della composizione dei pezzi dei LunarSea, se vi entrano?

Le mie influenze come ho detto sopra sono vaste, prevale però il lato "progressive", anche perchè era il genere di musica che suonavo fino a prima di entrare nei Lunarsea e si è amalgamato molto nei loro pezzi dando un tocco ancora più "Technical"!

Siete stati vincitori del “MySpace Contest” nel 2007, e vi siete esibiti nientemeno che sul palco del Gods Of Metal. Ti va di raccontarci qualcosa di quell’esperienza?

Esperienza fantastica, anche se preciso che non era il palco principale, ma il secondario… Ritrovarsi all'interno di un festival dove la gente paga per vedere i suoi gruppi preferiti, ed essere lì per suonare è davvero incredibile. L'esibizione in se è durata 15 minuti, tra il cambio palco dei Symphony X e i Dark Tranquillity, ma sono stati 15 minuti di pura energia visto la gente che c'era davanti, impressionante davvero. Confesso anche che il live al Gods Of Metal era il mio secondo live, non solo con i Lunarsea, ma della mia "carriera" batteristica..Non avrei potuto avere di meglio!

La vostra ultima esibizione Live è stata al Jailbreak a Roma, nel corso della prima edizione dell’Italian Burning Festival. L’inizio non è stato esaltante perché si sentiva troppo poco la voce, poi i suoni sono stati riassestati ed avete anche preso il via. Trovi che sarebbe stato importante avere più tempo a disposizione?

Sì, soprattutto per il soundcheck. Come avrà notato chi era lì quella sera abbiamo fatto una prova del suono veloce prima dell'esibizione, visto che tra cambi palco e problemi vari di ogni concerto non eravamo riusciti a completare il souncheck all'inizio. Dobbiamo ringraziare Giuseppe Orlando (Novembre) che si è prestato come nostro fonico per quella sera ed ha sistemato tutto per il meglio.


In generale, un’impressione sullo svolgimento del festival?

Per essere il festival della nostra etichetta, quindi una cosa in grande, mi sarei aspettato un pubblico un po’ più numeroso… Secondo me è mancata la pubblicità in giro per la capitale, ma in generale ci è piaciuto, soprattutto ci ha dato soddisfazione, la risposta della gente venuta li per noi!!

Dicci due parole sulla scena metal underground italiana. Le tue impressioni sull’ambiente, i tuoi auspici per il futuro.

Personalmente noto che ci sono molti più gruppi rispetto al passato che cercano sbocchi, vie o solamente spazio per far sentire quello che hanno da esprimere. Ovviamente trovare questo spazio è difficile, perché siamo in Italia, e tutti sanno che il nostro paese non è il massimo nell'ambito della musica, ma sono fiducioso che prima o poi ci faremo sentire anche noi (intendo noi della scena undergound)!! E vorrei ricordare comunque quei gruppi che bene o male ce l'hanno fatta come i Death SS, i DGM, i Labyrinth, i Novembre e cosi via...


I LunarSea devono muoversi all’interno di questo ambiente. Quali sono i progetti della band? Avete in cantiere un altro album o preferite concentrarvi sulle esibizioni Live, per il momento?

In cantiere c'è un'altro album ormai all'80% del completamento, mancano solo le voci, e proprio al Jailbreak abbiamo presentato uno dei suoi brani! Per i live ci stiamo muovendo, il 29 dicembre saremo allo Zoe di Milano, e speriamo di avere altre belle date per il 2008!

Ti ringrazio, e ti lascio uno spazio per dire tutto quello che vuoi (Un saluto ai lettori, un annuncio, un motto, una tua impressione su qualcosa..).

Ringrazio te per questo spazio che mi è stato concesso, chi leggerà e chi ci supporta sempre!! Stay Death!!!
BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.