Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 19 agosto 2019

  • MP News
  • Musica

Recensione Musica: Jens Lekman - Night Falls Over Kortedala

18.12.2007 - Edoardo Iervolino



RECENSIONE - La via del basso di Franco Di Donato

Bassista tra i più virtuosi e apprezzati nel panorama italiano ed europeo, pubblica ora un doppio singolo e un...
Leggi l'articolo

SPETTACOLI - La Roma S...Canzonata di Sandro Scapicchio

Venerdì 15 maggio 2015 allo storico Teatro cabaret "Il Puff" di Trastevere lo spettacolo-recital del cantautore...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Enrico Dindo e i Solisti di Pavia

Giovedì 23 aprile, alle 21, presso il Collegio Borromeo di Pavia, una serata all'insegna di Schubert
Leggi l'articolo

Titolo: Night Falls Over Kortedala
Artista: Jens Lekman
Etichetta: Secretly Canadian
Anno d'uscita: 2007
Genere: Pop
Voto: 3,0/10

Jens Lekman nasce a Goteborg in Svezia e coltiva da subito un’innata passione per la musica pop più easy. Compone testi di buona levatura, li abbina ad uno sfondo in stile chamber pop e sbarca il lunario grazie all’immediatezza della sua musica molto conosciuta in scandinavia, negli USA e in Germania. Niente da obiettare.
La cosa che non va è che io abbia sentito questo album: a me lo stile alla “volemose bene e stringiamoci forte forte” del pop prettamente ’80 non è mai piaciuto. Figuriamoci in un prodotto uscito praticamente ieri. Pro: voce suadente e bei testi. Contro: il resto. E’ un novello Frank Sinatra che suona in coro con i Village People o, peggio ancora, con i Culture Club. Per uno cresciuto con pane Hendrix, Led Zeppelin e Nirvana come me, “Night Falls Over Kortedala” è sembrato un affronto ai timpani. Ad altri, magari nostalgici dei tempi in cui vedevano “Candy Candy” e si sentivano gli Spandau Ballet potrebbe pure piacere lo sconfinato e scanzonato buonismo di Lekman.
Il vocabolario riporta al termine “anacronistico”: “che è in contrasto con il proprio tempo”. Zanichelli ne sa una più del diavolo. Nauseante.


BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.