Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


venerdì 06 dicembre 2019

  • MP News
  • Musica

La Musica del 2007 per Meltin' Pot: Classifiche e Commmenti

31.12.2007 - Redazione



RECENSIONE - La via del basso di Franco Di Donato

Bassista tra i più virtuosi e apprezzati nel panorama italiano ed europeo, pubblica ora un doppio singolo e un...
Leggi l'articolo

SPETTACOLI - La Roma S...Canzonata di Sandro Scapicchio

Venerdì 15 maggio 2015 allo storico Teatro cabaret "Il Puff" di Trastevere lo spettacolo-recital del cantautore...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Enrico Dindo e i Solisti di Pavia

Giovedì 23 aprile, alle 21, presso il Collegio Borromeo di Pavia, una serata all'insegna di Schubert
Leggi l'articolo



1. Il Teatro degli Orrori – Dell’Impero delle Tenebre
2007 dominato, finalmente, da un album di casa nostra. Il Teatro degli Orrori è un gruppo di industrial rock all’italiana: un incrocio tra i Jesus Lizard e la forma cantautoriale tipica del nostro paese. I testi sono significativi, le musica sconvolgenti, i loro live rabbiosi. Una piccola rivoluzione nella nostra penisola

1. Arcade Fire – Neon Bible
Assolutamente, inderogabilmente, l’album migliore. Testi, profondità, filosofia, tutto in questo album è assolutamente irripetibile ed unico nel contesto rock odierno. Sentire attentamente è l’unico consiglio. L’alternativa che vi rimane è la sordità a vita

2. Radiohead – In Rainbows
Tom Yorke e soci sono tornati. Un mix tra la forma canzone di Ok Computer e gli orizzonti onirici di Kid A. Profondo, denso e trasognante

2. Il Teatro degli Orrori – Dell’Impero delle Tenebre
L’album Italiano del decennio? Probabile. Dal vivo hanno reso ancora di più. Basta con le fotocopie e i derivati è finalmente giunta l’ora di prendere coscienza della nostra musica. Possibile che solo Capovilla sia l’unico ad averlo capito?

3. The Warlocks – Heavy Deavy Skull Lover
Il genere più in auge del 2007 è quello psichedelico. L’album simbolo di questa corrente è questo magnifico lavoro degli Warlocks: siamo di nuovo negli anni 70, acidissimi come non mai. Una ventata, nera, di freschezza psichedelica

3. Radiohead – In Rainbows
Piacevole sorpresa. Yorke e co. abbandonano parabole ed orizzonti di eccessiva portata anche per geni come loro, andando a riscoprire, invece, la bellezza nella forma canzone più classicheggiante, raccogliendo i frutti di recenti lavori solisti e non. Colpo di coda.

4. Verdena – Requiem
Mi sono sempre piaciuti e Requiem mi ha sorpreso: carico, spaziale e hard rock

4. Throbbing Gristle, Part Two - The Endless Not
Muro di suono assoluto. Che ritorno, che speranza ed occasione irripetibile per l’avanguardia musicale contemporanea… Speriamo qualcuno raccolga l’insegnamento di questi maestri

5. Zodiacs – Gone
I Red Krayola uniti ad una chitarra che ha come ampli un asciugacapelli impazzito, il tutto nel sole caldo della California autunnale. Sperimentazione pura

5. PJ Harvey - White Chalk:
Anche qui, che ritorno. Spessore artistico portato ai massimi livelli da Polly Jean la quale si reinventa completamente raccogliendo dalla sua intimità più profonda un album di dolori e passioni soffocati di notevole impatto.

6. Juan Mordecai – Songs of Flesh & Blood
Un disco secco e virile per questo nuovo gruppo italiano: il lontano west non è mai stato così vicino

6. Martin Grech - March of the Lonely
Impianto simile a PJ harvey. Anche qui intimità parola chiave. Ma questo ragazzi ha davvero poco più di 20 anni ed un futuro artistico con orizzonti di grandezza assoluta. Promessa

7.Parts and Labor – Mapmaker
Incredibile genere il math rock: elettronica, punk e un pizzico di psichedelia. Grande album

7. Jesu - Conqueror
Uscito a Gennaio, non è mai calato con il tempo, anzi. Album freddo, placido, con atmosfere di distacco e pacata rassegnazione. Longevo

8. Battles – Mirrored
Forse l’album più innovativo del 2007: sonorità aliene dal cuore della metropoli industriale e confusionaria

8. Ulver - Shadows of the Sun
Poco da fare, ennesimo centro per gli Ulver. Del resto è impossibile non farsi catturare dalle atmosfere di ipnosi pura che sono stati in grado di creare con questo ultimo lavoro. Maestri.

9. Kings of Leon – Because of the Times
Non ci riesco proprio: non posso non mettere un album di southern rock tra i primi dieci!

9. Minsk - The Ritual Fires Of Abandonment
Nell’anno della delusione Neurosis (in 15 anni di musica è pure accettabile) giovani talenti crescono all’orizzonte. Alla fine vince di poco il confronto con Rosetta per il miglior album post core dell’anno. Aspettiamoli per il terzo album ma ormai è chiaro che il futuro del genere passa da loro. Intraprendenti.

10. Wildildlife – Six
Ritmi, elettronica e rock psichedelico, misto ad una voce doom metal. Interessantissimi

10. Interpol - Our Love To Admire
La prova del terzo album è stata superata, forse non a pieni voti, ma il passo in avanti è stato fatto, eccome, rilegando alcuni momenti negativi di Antics come semplici episodi, raccogliendo e sintetizzando le migliore melodie del primo lavoro. Ritrovati.

11. Omar Rodriguez-Lopez – Se Dice Bisonte, No Bufalo
Virtuosismi chitarristici tra jazz, blues e rock psichedelico

11. Rosetta - Wake/Lift
Piacevole sorpresa anche qui. In dubbio fino all’ultimo con i Minsk, ibrido notevole che dimostra che la linfa post core può rinascere dalla sue stesse ceneri se davvero vuole

12. Akron/Family – Love is Simple
Ritualità sacrali innalzate al dio del folk-rock di trascendenza

12. Patrick Wolf - The Magic Position
Stesso discorso fatto per Martin Grech. Giovane talento a cui la Musica di oggi deve cominciare a pensare seriamente. The Next Bowie?

13. Mammatus – The Coast Explodes
Ancora psichedelia Californiana di alta qualità

13. Les Joyaux de la Princesse - Aux Volontaires Croix de Sang
Canti partigiani francesi della seconda guerra musicale a suon di musica elettronica d’avanguardia… Siete sicuri di aver ascoltato tutto nella vostra vita musicale?

14. Josiah – No Time
Rock & Roll con una voce da urlo e riffoni belli pesanti. Niente smancerie, solo fatti

14. Parts and Labor – Mapmaker
Mea culpa. Album di grande suggestione e valore ma forse le iniziali difficoltà verso questo impianto così complesso bloccano un giudizio complessivo che sicuramente garantirebbe la top 10.

15. Wooden Shjips – Wooden Shjips
Altro esperimento psichedelico di facilissimo ascolto, grazie al loro groove funky e la loro (vaga ma costante) somiglianza coi Doors

15.Kinski – Down Below It’s Chaos
Gruppo con pochi uguali al momento. Strano che molti sembrano essersi scordati di loro in questo 2007...

16. Grinderman – Grinderman
Nick Cave non mi è mai piaciuto, ma questa sua “nuova” band mi fa morire. Cattivi e southern abbastanza per farmi apprezzare anche quei baffoni spropositati sul viso del vecchio Nick

16. Port Royal - Afraid to Dance
Il mio album ambient dell’anno. Copertina meravigliosa e anche qui lode all’Italia.

17. Qui – Love’s a Miracle
Yow non è più quello dei Jesus Lizard: nei Qui è più tranquillo ma altrettanto ripugnante. Bellissime le cover di Zappa e Pink Floyd

17. Oceansize - Frames
Una delle migliori uscite in ambito rock dell’anno. Non saranno facili da digerire ma loro offerta è comunque tra le più interessanti dell’anno

18. Kinski – Down Below It’s Chaos
Groovy!!

18. Akron/Family – Love is Simple
Ritualità sacrali innalzate al dio del folk-rock di trascendenza

19. Blood of the Sun – In Blood We Rock
Tosti e hard rock, i BOTS sono una delle realtà più semplici del 2007: uno dei pochi gruppi senza fronzoli ad essere maledettamente interessante. Prima di tre gemme rock

19. Epic45 - May your Heart be the Map:
Miglior album post rock dell’anno? Probabile, certo che l’offerta quest’anno scarseggiava particolarmente

20. The Hidden Hand - The Resurrection of Whiskey Foote
Duro, puro e decadente: granitica la title track. Ottimo lavoro

20. Burial - Untrue
Dubstep ai suoi massimi livelli e suoni futuristici fanno di questo lavoro un must have per molti avanguardisti passati, presenti e futuri.

21.Dzjenghis Khan – Dzjenghis Khan
Ennesima ottima re-interpretazione delle classiche direttive rock

21.Today Is The Day – Axis of Eden
La violenza pura merita sempre il suo giusto posto. Lontani però da Sadness Will Prevail

22. Down – III: Over the Under
Miglior album metal del 2007 secondo i miei timpani, educati poco a generi così hard

22. Nadja - Thaumogenesis
Bella sorpresa in ambito Drone. Mi ha colpito dopo parecchi ascolti. Consigliato agli amanti del genere.

23. Chrome Hoof – Pre-Emptive False Rapture
Indefinibili e per questo appassionanti

23. Neurosis - Given To The Rising
I Maestri perdono il loro primo colpo della loro sterminata e strepitosa carriera. Assolutamente perdonabile

24. Baby Woodrose – Chasing Rainbows
Pop Rock psichedelico con Hammond e Synth. Elettrizzante e poco impegnativo

24. Eluvium - Copia
Altro bel lavoro, ottime atmosfere e cura nei dettagli.

25. Shellac – Excellent Italian Greyhound
Steve Albini ha colpito ancora

25. Do Make Say Think - You, You Are A History In Rust
Creatività strumentale ad altissimi livelli.


Canzoni dell’anno (Iervolino):

1. E Lei venne! – Il Teatro degli Orrori (Youtube)
2. The Valley of Death – The Warlocks
3. Nude – Radiohead (YouTube)
4. Brighter Days – Parts & Labor (YouTube)
5. Don Calisto – Verdena (YouTube)


Canzoni dell’anno (Saggio):

1) Arcade Fire, No Cars Go (Youtube)
2) Martin Grech, Heritage
3) Il Teatro degli Orrori, Compagna Teresa (YouTube)
4) Jesu, Weightless & Horizontal
5) PJ Harvey, Grow Grow Grom (YouTube)

Canzoni ISI & MAINSTREAM (Iervolino):

1. No Pussy Blues – Grinderman (YouTube)
2. Invisibile – A Toys Orchestra (YouTube)
3. Knocked Up - Kings of Leon (YouTube)
4. Smokers Outside the Hospital Doors – Editors (YouTube)
5. 111 – Marlene Kuntz

Canzoni ISI & MAINSTREAM (Saggio):

1) Patrick Wolf, The Magic Position (YouTube)
2) Kings of Leon, Charmer (YouTube)
3) Interpol, Heinrich Maneuver (YouTube)
4) Christina Aguilera, Candy Man (YouTube)
5) Puscifer - Queen B (YouTube)

Piangono le Orecchie (Iervolino):

1. The Good The Bad & The Queen
2. Chris Cornell
3. Animal Collective

Piangono le Orecchie (Saggio):

1) Pelican, City Of Echoes
2) 65 Days of Static, The Destruction of Small Ideas
3) Queens Of The Stone Age, Era Vulgaris

Il mondo sarebbe un posto migliore senza:

White Stripes – Icky Thump (Iervolino)
Il peggior album da tanto tempo a questa parte: insignificante, ripetitivo e monocromatico.

Chris Cornell - Carry On (Saggio)
Esiste un albo per le leggende del rock? Bene cancellate subito questo nome. Triste e patetica fine per uno considerato tra i migliori cantanti contemporanei. Sob.

Molto Fumo e Niente Arrosto (Iervolino):

1. Jens Lekman – Night Falls Over Kortedala
2. Liars – Liars
3. Arctic Monkeys – Favorite Worst Nightmare

Molto Fumo e Niente Arrosto (Saggio):

1) Explosions In The Sky, All Of A Sudden I Miss Everyone:
2) Far Corner, Endangered:
3) Nine Inch Nails, Year Zero.

Miglior Esordio (Iervolino):

1. Il Teatro degli Orrori
2. Zodiacs
3. Juan Mordecai

Miglior Esordio (Saggio):

1) Il Teatro degli Orrori
2) Crippled Black Phoenix
3) St.Vincent


Copertina dell’anno (Iervolino):



Menomena - Friend and Foe

Copertina dell’anno (Saggio):

 


Il Drugo Ringrazia: L'avvincente respirare musica al fianco di JBelbo, le conversazioni con lo stesso Raffaele e Lorenzo. I messaggi con Loson79 in RYM, i profili di Backwoods ed Enoch, le irrealtà con il buon Celletti e le atrocità col buon Rumori.

 

JBelbo Ringrazia: Lorb, Pergola, Celletti e Leo. Ovviamente il 3rd Eye forum ed in particolare ai suoi moderatori e al temutissimo e acuto Admin. Ma soprattutto ringraziamenti al Drugo, perchè senza dibattito non c'è crescita ma soprattutto senza amore non c'è musica e lui è il primo ad insegnare questo.




BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.