Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


giovedì 27 febbraio 2020

  • MP News
  • Attualità

INCONTRI METROPOLITANI #3

Storie, confidenze, personaggi in Città

28.09.2014 - Rita Proto



INCONTRI METROPOLITANI #8

Storie, confidenze, personaggi in Città
Leggi l'articolo

INCONTRI METROPOLITANI #7

Storie, confidenze, personaggi in Città
Leggi l'articolo

INCONTRI METROPOLITANI #6

Storie, confidenze, personaggi in Città
Leggi l'articolo

INCONTRI METROPOLITANI #5

Storie, confidenze, personaggi in Città
Leggi l'articolo

Oggi no. Oggi sto buona e zitta, in sala d'attesa. Con il mio libro da leggere. Mezz'ora, forse più... Ogni tanto sottolineo e scrivo a matita, su una pagina bianca. Con l'orecchio teso, per sentire quando chiamano il mio numero per la visita. Sono così presa dalla lettura che non mi accorgo di una "sbirciatina letteraria". Dopo un po' mi volto e vedo che, nella sedia vicino alla mia, c'è un ragazzo bengalese, che cerca di leggere le mie stesse parole. Due occhi grandi, un ragazzo gentile e molto educato, che, con fare deciso mi dice "Devo leggere il suo libro". Molto sorpresa, gli do il libro e lui, con l'emozione di un bambino legge la prima pagina e mi chiede di correggerlo quando sbaglia. Qualche problema su come accenta alcune parole, ma il resto scorre.

Chiuso il libro, Saidur, mi racconta la sua storia. Sogna di fare l'università, è andato al liceo nella sua terra, ma ora è senza lavoro, a causa di un forte mal di schiena. Mi mostra una risonanza, mi parla di un medico gentile che lo aiuta.

Io gli dico che può andare in una biblioteca vicino all'ospedale. Mi dice che mille volte voleva andarci ma poi ha avuto paura. Gli do il numero, gli dico che può andare quando vuole e chiedere informazioni al primo piano per corsi di italiano per stranieri. Può richiedere l'esenzione per reddito. E poi c'è un ospedale con mediatori culturali che può visitarlo e dargli consigli. Lui ascolta, ma con gli occhi tristi ripete che ha bisogno di un sostegno.

Mi chiamano per la visita. Quando esco, lo accompagno alla Biblioteca del Parco. Lui si guarda intorno con grande meraviglia. Giornali, Dvd, libri dalle copertine colorate. Un mondo da scoprire, trovando qualcuno che si prenda cura di lui.

Un libro per amico, un corso di italiano per poter comunicare e farsi nuovi amici. Buona fortuna, Saidur!

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.