Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 20 settembre 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

Recensione Film: Cenerentola e gli 007 Nani

01.03.2008 - Alessandro Pangallo



APPUNTAMENTI - Al Teatro di Ostia Antica va in scena Albertazzi

"Le Memorie di Adriano" concluderanno la rassegna estiva
Leggi l'articolo

TEATRO - A Roma il Gran Premio 2.0 - Teatro da condividere

Il 18 giugno 2015 alle ore 21 presso la Sala Teatro GP2 cinque compagnie si contenderanno la palma del miglior corto...
Leggi l'articolo

TEATRO - "LETTERA DI UNA SCONOSCIUTA"

Al Doppio Teatro la storia di un amore alla ricerca della propira identità
Leggi l'articolo

Titolo: Cenerentola e gli 007 Nani
Regia:

Paul Bolger, Yvette Kaplan

Cast: Cenerentola, La Matrigna e i 7 nani
IMDB:
36/100
Voto: 50/100

Tanto, tanto tempo fa (nella fattispecie, nel 2001) uscì nelle sale cinematografiche un film destinato a cambiare il concetto di "cartone animato" come era stato inteso fino a quel momento. Ovviamente sto parlando di Shrek, i cui primi due capitoli rappresentano il termine di paragone per qualsiasi film animato dai caratteri politicamente scorretti uscito da quel momento a oggi. Questo "Cenerentola e gli 007 Nani" si colloca nello stesso genere di commedia animata, con risultati purtroppo molto diversi.

La trama è brevemente riassumibile in poche parole: la matrigna cattiva di Cenerentola riesce a sovvertire il naturale corso delle favole e ad instaurare un Impero del Terrore in cui sono i cattivi a avere il sopravvento sui buoni. Riuscirà Cenerentola, coadiuvata da un coraggioso sguattero e un improbabile principe, a ristabilire il regolare corso delle favole? Credo che la risposta già la conosciate…

E ora arriviamo ai giudizi: finora, tutti i cartoni animati di questo tipo hanno avuto una caratteristica in comune, ossia, fornire divertimento ai più piccoli inserendo qualche battuta o citazione che solo i più grandi potessero afferrare. Peccato che qui si rida veramente con il contagocce, e che i tentativi degli autori di "ingraziarsi" il pubblico più grandicello si concludano dopo dieci minuti esatti di film. Altra nota dolente, al contrario della maggior parte dei film targati Pixar, qui il lavoro grafico è tutt'altro che ineccepibile: il design dei personaggi ricorda gli Incredibili, ma il loro modo di muoversi risulta molto più legnoso (per certi versi ricorda i videogiochi dei primi anni 2000, e specialmente i nani sembrano presi direttamente da Warcraft 3).

Il voto che trovate da qualche parte in questa pagina è la media matematica di quello che questo film può risultare dal punto di vista di un bambino (da sei) e di un adulto (da quattro). Capisco che è brutto fare paragoni con Shrek, ma quando è la stessa locandina del film a richiamare il titolo in questione, lo scontro è inevitabile, e, purtroppo, questo Cenerentola e gli 007 Nani ne esce con le ossa rotte.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.