Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 19 settembre 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

Nuove tariffe telefoniche di Skype

26.04.2008 - Marco Bolsi



APPUNTAMENTI - Al Teatro di Ostia Antica va in scena Albertazzi

"Le Memorie di Adriano" concluderanno la rassegna estiva
Leggi l'articolo

TEATRO - A Roma il Gran Premio 2.0 - Teatro da condividere

Il 18 giugno 2015 alle ore 21 presso la Sala Teatro GP2 cinque compagnie si contenderanno la palma del miglior corto...
Leggi l'articolo

TEATRO - "LETTERA DI UNA SCONOSCIUTA"

Al Doppio Teatro la storia di un amore alla ricerca della propira identità
Leggi l'articolo


Skype è un software prodotto nel 2002 che offre oltre al normale servizio di chat anche un sistema Voip (Voice Over Ip) per telefonarsi fra utenti utilizzando una connessione a Internet. Di proprietà del grande colosso del marketing eBay, ha da poco lanciato nuovi e competitivi piani tariffari per non essere tagliato fuori dall’azienda madre, poco soddisfatta dei fatturati degli ultimi due anni. Si tratta di tre soluzioni flat, cioè a un prezzo fisso mensile che non varia in base ai consumi effettuati: 2,95 euro al mese verso un Paese a scelta,come l’Italia; 3,95 euro al mese con chiamate illimitate a venti Paesi europei; per 8,35 euro al mese, infine, sono compresi 36 Paesi del mondo. Ovviamente per non eccedere ed evitare il rischio di frode si è stabilito un calmiere di circa sei ore al giorno (dieci mila minuti al mese). L’utente verrà fornito di un numero Skypein e di una segreteria telefonica (due se si attiva la terza flat) dove riceveremo i messaggi, nel caso in cui non fossimo presenti.
Uno degli inconvenienti è che non si possono attivare numeri con prefisso italiano per regole vigenti solo da noi (mentre è consentito in Paesi come l’Inghilterra), ma si disporrà di un prefisso speciale (il 5). Burocrazia a parte, l’idea è rivoluzionaria perché basterà avere una normale connessione a Internet per effettuare e ricevere chiamate da parenti e amici che usufruiscono di questo servizio.
Un altro problema da tenere presente è la qualità della conversazione, che viene influenzata dalla velocità dell’ Adsl che abbiamo. Inoltre è da tenere in conto il costo dell’attivazione della linea stessa, che in media si aggira intorno ai 30 euro. Alcune grandi aziende offrono soluzioni per risparmiare, come Fastweb, che per 19,90 euro al mese mette a disposizione chiamate illimitate sul territorio nazionale e Adsl a consumo senza dover pagare il famoso canone, o Tele2, che propone la stessa tariffa solo a livello di telefonia tradizionale. L’unico gestore che ancora non si è aggiornato è proprio il progenitore, Telecom Italia, che offre un traffico Voip a 15 euro mensili, l’Adsl a 19,95 euro e il canone che ammonta a quasi 15 euro. Una nota in merito al Voip, va al sistema Messenger che con 13,90 euro al mese garantisce un numero telefonico italiano e traffico gratuito verso alcuni Paesi come L’Europa, l’Australia, la Cina e la Russia.
Insomma un’occasione che Skype ha colto al volo per riscattarsi agli occhi di eBay: pare infatti che non siano stati sufficienti i 126 milioni di dollari incassati nel primo trimestre del 2008 (circa il 60% in più rispetto al 2007) per far cambiare idea all’amministratore delegato, che in un articolo del Financial Time ha dichiarato che si troverà costretto a vendere Skype se non si riuscirà a trovare un amalgama ideale tra le aste e il pagamento Paypal. Per questo c’è stato un rilancio così vantaggioso che in poco tempo vedrà un accrescimento di utenti sia privati che di aziende: il prezzo economico e la possibilità di comunicare con Paesi anche molto distanti collocano l’offerta su un piano di telecomunicazione globale che già in due anni ha raccolto ben 309 milioni tra persone e imprese.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.