Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 04 aprile 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

M'P Underground: Aspettando Cocteau...

22.06.2008 - Massimo Andreoni



APPUNTAMENTI - Al Teatro di Ostia Antica va in scena Albertazzi

"Le Memorie di Adriano" concluderanno la rassegna estiva
Leggi l'articolo

TEATRO - A Roma il Gran Premio 2.0 - Teatro da condividere

Il 18 giugno 2015 alle ore 21 presso la Sala Teatro GP2 cinque compagnie si contenderanno la palma del miglior corto...
Leggi l'articolo

TEATRO - "LETTERA DI UNA SCONOSCIUTA"

Al Doppio Teatro la storia di un amore alla ricerca della propira identità
Leggi l'articolo

Il progetto OUTLOOK nasce un anno fa con lo scopo di diffondere la conoscenza e di riflettere sulle opere di cinema (anche se in questi casi la definizione è particolarmente riduttiva) sperimentale e d’avanguardia. Le proiezioni hanno luogo in diversi spazi della città di Roma (al cineclub Detour e nel circolo ARCI-8 marzo, tanto per citarne due fra i più accoglienti).
Nelle settimane scorse è iniziata, a cura di OUTLOOK, la rassegna “Estensioni surrealiste”, il luogo delle proiezioni è il circolo ARCI-8 marzo, in Via Giacinto Pullino 1, alla Garbatella. Il circolo si distingue per la sua propensione alla diffusione dei vari aspetti di diverse culture popolari, diversi popoli del mondo; non è raro, infatti, trovarvi ospitati corsi di danze etniche e laboratori di musica folkloristica. Inoltre le iniziative hanno spesso un carattere sociale: qualche tempo fa, ad esempio, grazie al sostegno dell’associazione PEACE & JUSTICE, è stato proiettato il documentario SIR, NO SIR! sul movimento pacifista nato in America durante la guerra in Vietnam ad opera degli stessi reduci.
Ma torniamo alla rassegna. Già dal nome si intuisce che l’obiettivo è quello di tracciare un percorso che, partendo dal movimento surrealista propriamente e storicamente identificato, illustri le opere di cineasti di epoche successive, che proprio dal Surrealismo furono influenzati. I primi due appuntamenti sono stati con LA MONTAGNA SACRA di Alejandro Jodorowsky e con ERASERHEAD, di David Lynch. La terza serata, in un movimento a rebours, vedrà la proiezione del film IL TESTAMENTO DI ORFEO, di Jean Cocteau.
Il film, vero e proprio testamento artistico e spirituale del poeta-regista, è difficilmente raccontabile da un punto di vista narrativo. Tuttavia è un’opera fondamentale, in quanto si tratta dell’ultimo, poetico volteggio sui temi che hanno sempre accompagnato la vita e l’arte di Cocteau: l’aldilà, il doppio, lo straniamento. Protagonista del film è lo stesso Cocteau.
Per alcuni aspetti quest’opera fa venire alla mente FILM, diretto da Alan Schneider e scritto da Samuel Beckett. Il protagonista di FILM è un ormai anziano e malconcio Buster Keaton, il quale è intento a preparare la sua morte (che arriverà per l’attore proprio pochi mesi dopo l’uscita del film), nascondendosi allo sguardo di tutte le creature viventi; si ritroverà, alla fine, di fronte a se stesso.
Per concludere, non ci rimane che ricordare l’appuntamento per la proiezione de IL TESTAMENTO DI ORFEO, che si terrà domenica 29 giugno 2008 alle ore 21, nel già citato circolo ARCI (Garbatella).
Buon divertimento.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.