Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 25 gennaio 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

Recensione Film: Un amore di testimone

Patrick Dempsey dalla sala operatoria all'altare

29.06.2008 - Francesca Maria Calegari



APPUNTAMENTI - Al Teatro di Ostia Antica va in scena Albertazzi

"Le Memorie di Adriano" concluderanno la rassegna estiva
Leggi l'articolo

TEATRO - A Roma il Gran Premio 2.0 - Teatro da condividere

Il 18 giugno 2015 alle ore 21 presso la Sala Teatro GP2 cinque compagnie si contenderanno la palma del miglior corto...
Leggi l'articolo

TEATRO - "LETTERA DI UNA SCONOSCIUTA"

Al Doppio Teatro la storia di un amore alla ricerca della propira identità
Leggi l'articolo


NY City. Tom e Hannah sono migliori amici dai tempi dell’università. Lei è un’inguaribile romantica e crede ancora nel grande amore. Lui è il classico playboy: ha il terrore dei legami e un ricchissimo padre arrivato al sesto matrimonio. Sembra non esserci nulla tra loro, ma nel momento in cui Hannah incontra  l’uomo dei suoi sogni, un ricco duca scozzese,  Tom capisce di provare qualcosa di più. Dovrà rivedere le sue regole per mandare a monte il matrimonio della sua migliore amica.
Un amore di testimone offre esattamente quello che promette. La storia non è originale né particolarmente profonda, i personaggi sono stereotipati, in più il tema del matrimonio da sabotare è visto e rivisto. Ma se si va al cinema aspettandosi un intrattenimento leggero non si resterà delusi.
Il regista Paul Weiland  (vari episodi di Mr Bean per la tv e per il grande schermo) riprendendo Il matrimonio del mio migliore amico, Prima o poi mi sposo e tutti gli altri film del genere confeziona comunque un buon prodotto.  Un amore di testimone  non aggiunge nulla alla classica commedia romantica made in USA dove tutto alla fine va per il meglio. Ma è forse è proprio questo a renderlo comunque uno spettacolo gradevole, un film spiritoso e glamour, ben diretto, con una azzeccata colonna sonora e due interpreti non strepitosi ma sicuramente adatti alla parte. Il bello della tv Patrick Dempsey e la graziosa Michelle Monaghan, che forse vorrebbe assomigliare  a Sandra Bullock, ma non ha la sua simpatia. Senza contare la presenza del grande regista Sidney Pollack, scomparso di recente, nella sua ultima apparizione sullo schermo, nel ruolo del padre di Tom.


BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.