Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 24 febbraio 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

Recensione film: Rogue il solitario

21.07.2008 - Valerio Celletti



APPUNTAMENTI - Al Teatro di Ostia Antica va in scena Albertazzi

"Le Memorie di Adriano" concluderanno la rassegna estiva
Leggi l'articolo

TEATRO - A Roma il Gran Premio 2.0 - Teatro da condividere

Il 18 giugno 2015 alle ore 21 presso la Sala Teatro GP2 cinque compagnie si contenderanno la palma del miglior corto...
Leggi l'articolo

TEATRO - "LETTERA DI UNA SCONOSCIUTA"

Al Doppio Teatro la storia di un amore alla ricerca della propira identità
Leggi l'articolo

Titolo: Rogue il solitario (War)
Regia: Philip G. Atwell
Cast:

Jet Li, Jason Statham,

IMDB: 62/100
Voto: 50/100

Rogue il solitario è un action thriller che ha come protagonisti Jet Li (Fearless, Danny the Dog) e Jason Statham (Snatch, The Italian Job). Crawford (Statham) è un agente dell'FBI che vuole fare giustizia al suo amico e collega, ucciso con la sua famiglia in circostanze misteriose. Rogue (Li), il presunto assassino, è introvabile, almeno fino a quando non ricompare anni dopo per infiammare una sanguinosa guerra tra la mafia cinese e la Yakuza. Crawford decide di gettarsi a capofitto nella sua vendetta, in una caccia all'uomo che sarà sempre più privata. Faccia a faccia con l'agognato nemico, solo allora Crawford capirà che Rogue e nulla che lo riguarda è come sembrava. Rogue è spietato, non ha padroni, ha una calma zen (in varie sequenze apparirà in preghiera o in meditazione) ma è risoluto nello scatenare una guerra e rimanere a guardare.
Si tratta dell'ennesimo clone di Die Hard e primo lungometraggio di Philip G. Atwell, proveniente dal mondo dei videoclip e della pubblicità: Rogue è un film godibile e sostanzialmente ben fatto, anche se non particolarmente originale. Numerosissime le citazioni: Snatch, ma soprattutto Kill Bill, per quanto riguarda i luoghi ed i costumi, oltre ai film d'azione di produzione asiatica che qui trovano in Jet Li un ottimo portabandiera.
La storia è poco convincente, pur snodandosi bene tra una sequenza di combattimento e l'altra, e il finale non è poi così prevedibile. Tra le note negative, l'eccessiva lunghezza: verosimilmente molte sequenze potevano essere eliminate o ridotte senza compromettere l'equilibrio della narrazione, rendendo la visione del film meno noiosa. Le stesse sequenze di azione e combattimento, pur ben studiate, non brillano certo per originalità. Film da dimenticare.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.