Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


giovedì 02 aprile 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

Il Cacciatore di Michael Cimino

02.11.2008 - Vincenzo Venerito



APPUNTAMENTI - Al Teatro di Ostia Antica va in scena Albertazzi

"Le Memorie di Adriano" concluderanno la rassegna estiva
Leggi l'articolo

TEATRO - A Roma il Gran Premio 2.0 - Teatro da condividere

Il 18 giugno 2015 alle ore 21 presso la Sala Teatro GP2 cinque compagnie si contenderanno la palma del miglior corto...
Leggi l'articolo

TEATRO - "LETTERA DI UNA SCONOSCIUTA"

Al Doppio Teatro la storia di un amore alla ricerca della propira identità
Leggi l'articolo

"Il cacciatore"è sicuramente uno fra i migliori 10 films made in Usa per bellezza e intensità.Rappresenta l'opera migliore di Michael Cimino,e nonostante sia lungo 3 ore, non cala di ritmo e incolla letteralmente lo spettatore sulla poltrona dalla prima all'ultima scena.
I suoi interpreti principali sono Robert De Niro(Michael),Christopher Walken(Nick),il quale grazie ad una interpretazione memorabile fu premiato con l'Oscar come migliore attore non protagonista, John Savage(Steven) e una giovane ma già piena di fascino Meryl Streep.Il film,che si divide in due grandi parti apparentemente distinte fra loro,narra della vita di 3 operai di origine ucraina,appassionati di caccia al cervo,che viene sconvolta dalla chiamata a combattere in Vietnam.Qui sono catturati dai Vietcong che li torturano con lo spietato gioco della roulette russa:qui si può vedere la grande maestria del regista che riesce a concertare il pathos nella scena più importante del film.I 3 riescono a scappare,ma l'unico che riesce veramente a lasciarsi alle spalle questa esperienza è Michael,che dimostra di aver imparato qualcosa quando rinuncia a sparare ad un cervo durante una battuta di caccia;Steven perde l'uso delle gambe e si lascia sopravvivere in ospedale;Nick,di cui non si sa più nulla,è invece diventato un professionista della roulette russa.
Michael decide di affrontare i suoi fantasmi,tra cui Linda(Streep),la donna amata da entrambi:torna quindi nello stato asiatico per salvare il suo amico.Lo trova ma non viene riconosciuto da un Nick completamente alienato:solo un'ultima sfida con la pistola sembra poter salvare i due amici."Un colpo solo?"chiede Nick,improvvisamente rinsavito,prima dell'ultimo istante:sarà veramente la fine,perchè muore fra le braccia di un disperato Michael.
Il film si chiude in un finale drammatico ma ottimistico,con i vecchi amici che cantano "God bless America".
Vincitore di 5 oscar tra cui miglior film,"il cacciatore"si distingue dai molti altri lungometraggi ispirati al Vietnam per la volontà di vedere la storia non dalla parte dei soldati o delle ideologie,ma dalla parte delle ferite che essa lasciò nell'anima di quelli che la vissero.Per questo è da accostarsi come impostazione più al"Full metal jacket"di Kubrick che al "Platoon" di Stone.
Uno dei più grandi film sulla guerra che non parla di guerra.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.