Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 25 maggio 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

Guido Baselgia– Silberschicht / lamina d’argento

L'alba dentro l’imbrunire - fino al 29 novembre 2008

18.11.2008 - Luigia Bersani



APPUNTAMENTI - Al Teatro di Ostia Antica va in scena Albertazzi

"Le Memorie di Adriano" concluderanno la rassegna estiva
Leggi l'articolo

TEATRO - A Roma il Gran Premio 2.0 - Teatro da condividere

Il 18 giugno 2015 alle ore 21 presso la Sala Teatro GP2 cinque compagnie si contenderanno la palma del miglior corto...
Leggi l'articolo

TEATRO - "LETTERA DI UNA SCONOSCIUTA"

Al Doppio Teatro la storia di un amore alla ricerca della propira identità
Leggi l'articolo

Image Hosting by Picoodle.com Sperimentale ed assolutamente originale la tecnica fotografica dell'artista svizzero Guido Baselgia esposta nella sua prima mostra individuale in Italia, curata da Hilar Stadler, presso l'Istituto Svizzero di Roma e caratterizzata dallo sviluppo delle sue opere su lamine d'argento.

L'artista si sofferma sullo studio della luce quale elemento principale nella descrizione della natura, ricerca una luce volta all'infinito: albe e tramonti senza altri soggetti se non le albe ed i tramonti stessi definiti in ogni loro prospettiva, ritratti entrambi da est e da ovest in modo da metter in risalto la luce nella sua più pura conformazione, senza che questa si debba necessariamente riflettere su un qualcosa per divenire solida.

Il ciclo di opere presentato, Silberschicht (Lamina d'argento), parte di una trilogia che prevede anche i precedenti cicli Hochland (Altopiano) e Weltraum (Spazio terrestre), oltre a studiare la luce come soggetto a sé stante la studia inoltre nella sua relazione con i segreti della natura raffigurando monti, laghi, pianure con profondità inusuali, molto lontane o molto vicine o ritratte fino a perdita d'occhio, che unite alla cupa luminosità delle foto creano inquietanti paesaggi simil-lunari che esaltano l'autenticità ed il carattere essenziale delle immagini.

I soggetti rappresentati nelle opere raccontano i viaggi dell'artista che si è addentrato tra i monti della sua terra natia, l'Engandina, per poi spingersi fino alle desertiche ed incontaminate pianure del Nord, in Norvegia ed in Finlandia tra il circolo polare ed il mare di Barents, ed ancora fino agli altopiani boliviani ed al deserto cileno di Acatama.

Lo studio dell'artista analizza il fenomeno della Foto-Grafia con il quale il fotografo esegue un procedimento di tipo analogico in base al quale raccoglie con la lente i raggi di luce lasciando che essi traccino un disegno sulla pellicola fino a che si manifesta l'immagine latente che è infine proiettata sulla lamina al bromuro d'argento della carta baritata.

La narrazione di questi viaggi in luoghi tanto spettacolari quanto spettrali situati tra la realtà e l'ou-topia non si ferma alle sole fotografie ma è unita alla proiezione di un video, "Erdzeit/Tempo Terreno", nella versione musicata da Arthur Schneiter i cui suoni accompagnano i passi degli osservatori attraverso la scoperta delle rocce, dell'acqua, della sabbia, dei tesori della terra scovati dalle immagini che scelgono comunque come protagonista indiscussa delle stesse l'austerità del sole.

"Il mio maestro mi insegnò com'è difficile trovare l'alba dentro l'imbrunire", il suo maestro gli insegnò che si poteva fare. 

Mostra fotografica Guido Baselgia - Silberschicht / lamina d'argento.

3 ottobre - 29 novembre 2008

Istituto Svizzero di Roma, via Liguria 20

Tel: 06420421

e.mail: roma@istitutosvizzero.it

www.istitutosvizzero.it

 

 

 

 

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.