Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


martedì 31 marzo 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

Dopo CAROSELLO...nessun dorma!

Rassegna antologica dello spettacolo che per vent’anni è andato in onda in Italia

14.12.2008 - Massimo Andreoni



Se vediamo il buco nero, non esi(s)tiamo!

Psicanalisi e teatro della crudeltà nella lotta alle immagini di Jacques Lacan
Leggi l'articolo

Quando si crede di vedere veramente…

Martedì 9 dicembre, al Teatro Palladium, si è creduto di vedere intensamente i due unici film di Artur Aristakisjan...
Leggi l'articolo

Attraversamenti Multipli

: Multipli attraversamenti nelle zone di passaggio di Roma e dintorni, nell’esplorazione delle potenzialità...
Leggi l'articolo

Rob Carter: reseed, landscaping

Fotografie e animazioni alla Fondazione Pastificio Cerere (di fronte la Scuola Romana di Fotografia) di Rob Carter...
Leggi l'articolo

Dal 1957 al 1977, le serate televisive italiane hanno proposto, per vent’anni, un appuntamento fisso; l’appuntamento con CAROSELLO. Questa trasmissione rappresenta il primo esempio di messaggio pubblicitario veicolato tramite la televisione. Regolato da norme etiche e “moraleggianti” severissime (ma, perlopiù, ipocrite), CAROSELLO costituiva una trasmissione vera e propria. Iniziava infatti con una sigla d’apertura, seguita da una serie di pubblicità; ogni pezzo pubblicitario era composto da uno sketch di un minuto e mezzo (che poco o nulla aveva a che fare col prodotto da pubblicizzare e che vedeva fra i suoi protagonisti gente come Rascel, Gassman, Macario e moltissimi altri), seguita dallo spot vero e proprio, della durata di trenta secondi.
CAROSELLO viene spesso ricordato con nostalgia dagli allora bambini, oggi persone di mezza (se non di terza) età. Viene però da pensare che un ruolo non indifferente è giocato in questo caso da ciò che si definisce “fascinazione del passato”; è quasi obbligatorio a questo proposito citare (parola più, parola meno) Jean Louis Trintignant il quale, ne IL SORPASSO, ammette, sconsolato, che noi ricordiamo con nostalgia il passato proprio perché non ci ricordiamo come esso fosse (brutto, suggeriamo ed aggiungiamo) in realtà.
La fine della messa in onda di CAROSELLO ha, ovviamente, creato discussioni culturali e politiche in un senso e nell’altro, tra persone favorevoli e contrarie alla trasmissione. Curiosamente (ma neanche troppo, in realtà) esponenti del partito comunista italiano e esponenti delle gerarchie ecclesiastiche si trovarono d’accordo riguardo la condanna della trasmissione. I primi la contestavano, infatti, in quanto rappresentava una parte dell’ingranaggio del sistema consumistico e capitalistico occidentale; gli ecclesiastici coglievano invece nella pubblicità un invito a concepire la vita in senso unicamente o principalmente materialistico, dimenticandone gli aspetti spirituali.
Aldilà di ogni altra considerazione CAROSELLO ha comunque rappresentato un pezzo di storia, citando questa volta Francesco Guccini, di “questo assurdo bel paese (più assurdo che bello, ndr)”. E per saperne di più, e anche per conoscere in generale la storia sociale, politica e artistica della pubblicità italiana, suggeriamo il bel libro di Daniele Pittèri LA PUBBLICITÀ IN ITALIA. DAL DOPOGUERRA A OGGI, pubblicato nel 2003 dalla casa editrice LATERZA.
Invece per vedere o rivedere alcuni momenti di CAROSELLO suggeriamo di recarsi venerdì 19 dicembre 2008, alle ore 21, all’iniziativa ad ingresso libero organizzata da OUTLOOK presso il caffè GALLERIA MAMELI, in Via Goffredo Mameli 15/16, a Trastevere (una precedente serata è stata già organizzata il 28 novembre al circolo ARCI di Via G.Pullino 1, a Garbatella). Verrà proposta un’antologia della ventennale trasmissione e ci sarà la possibilità di rivedere sullo schermo personaggi del calibro di Dario Fo, Totò, Gino Cervi e tantissimi altri.
Per tutte le informazioni, il sito internet di riferimento è www.outl00k.net e l’indirizzo e-mail è outl00k@libero.it .

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.