Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 20 settembre 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

Recensione: Watchmen

Questa non è Sparta, è New York, e con i sovietici non possiamo fare come abbiamo fatto con i persiani…

03.03.2009 - Alessandro Pangallo



Recensione Film: Push

Quando Nick incontra la giovane veggente Cassie, la sua vita cambia. Inizierà una corso contro il tempo per avere una...
Leggi l'articolo

Fortapàsc

Libero de Rienzo è Giancarlo Siani. Il giornalista napoletano ucciso a soli 26 anni dalla camorra. La regia di Marco...
Leggi l'articolo

Recensione Film: the International

Tom Tykwer tenta di rifarsi a maestri quali Lumet, Pakula e Schlesinger, ma il suo The International è lontano dalla...
Leggi l'articolo

Recensione Film: Che - El argentino

La biopic sul Che è affidata agli occhi stanchi e alla stupefacente somiglianza di Benicio Del Toro, filtrata...
Leggi l'articolo

Titolo: Watchmen
Regia: Zack Snyder
Cast: Jackie Earle Haley, Billy Crudup, Malin Akerman
IMDB: --
Voto: 81/100
Gli ultimi anni al cinema sono stati sempre caratterizzati dalla presenza nella top 10 di fine anno di qualche titolo ispirato da un fumetto. V per Vendetta, 300 e il Cavaliere Oscuro sono titoli che si sono ben imposti sul panorama cinematografico, raccogliendo molti consensi tra gli spettatori. C'è da credere che anche questo 2009 avrà nella sua top 10 almeno un film ispirato a qualche graphic novel, e questo Watchmen si presenta come un ottimo candidato a entrare nell'esclusivo club delle pellicole di culto.
Il mondo di Watchmen è identico al nostro, se non per una piccola differenza: a causa di un incidente in un laboratorio, lo scienziato Jon Osterman si trasforma in un essere in grado di infiniti poteri, come il teletrasporto o il controllo molecolare della realtà. L'esistenza del Dottor Manhattan (come viene ribattezzato Osterman dai geni del marketing) ha dato luogo a un mondo alternativo: gli americani hanno vinto la guerra in Vietnam, Nixon è stato eletto per cinque volte alla Casa Bianca, si sono creati gruppi di vigilantes mascherati per combattere il disordine. I Watchmen sono il secondo gruppo di vigilantes di questa realtà: ne fanno parte, oltre che a Manhattan, altri cinque membri. Nessuno di loro ha poteri particolari, ed essi stessi, più che come supereroi, si definiscono "avventurieri in costume". L'evento che dà luogo alla spirale di eventi che viene narrata nel film sarà l'uccisione di uno degli ex-membri dei Watchmen, il Comico, un sadico combattente che, dopo lo scioglimento del gruppo, aveva deciso di lavorare per il Governo degli Stati Uniti.
Il film di Watchmen non è il classico fumetto portato su pellicola: le scene di combattimento à la Bud Spencer e gli elementi splatter che tanto esaltavano lo spettatore in 300 qui sembrano messe apposta per non disorientare troppo il pubblico, risultando quasi fuori luogo. Il vero valore aggiunto della storia è l'attenta introspezione dei personaggi e della realtà che li circonda. Il fatto che la psicologia dei sei protagonisti venga narrata nei minimi particolari rende quindi il film lungo e non proprio velocissimo, ma grazie al personaggio di Rorshach e all'impatto grafico delle immagini risulta ben difficile annoiarsi.
Un unico appunto: per quanto il film si attenga abbastanza fedelmente al fumetto, ci sono alcune modifiche (un paio di esse davvero sostanziali) e qualche taglio inaspettato. Non ci sentiamo di criticare tale scelta, dato che la durata di oltre due ore e mezza e i ritmi abbastanza lenti possono essere dei deterrenti per un pubblico abituato all'equazione "supereroi = botte da orbi e cattivi in calzamaglia". Il regista Zack Snyder ha già dichiarato che nella versione estesa presente sul DVD saranno aggiunte alcune scene, ma nonostante questo consigliamo anche ai puristi del fumetto di andare a vedere il film già nella sua uscita al cinema. Non vorrete mica vedere il suolo di Marte su un televisore da diciassette pollici, no?

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.