Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 30 maggio 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

Recensione: L’uomo nel Mirino

Clint Eastwood sfida 8000 pallottole

04.03.2009 - Tariq Malik Bashir



Recensione Film: Coraggio… fatti ammazzare

Jennifer Spencer, interpretata con crudo realismo da Sondra Locke, è stata vittima, insieme alla sorella, di uno...
Leggi l'articolo

Recensione cinema 80's: Karate Kid - Per vincere domani (1984)

Vincere o perdere non ha importanza, se tu farai un buon incontro ti lasceranno in pace
Leggi l'articolo

Titolo: L’uomo nel mirino / The Gauntlet
Regia: Clint Eastwood
Cast: Clint Eastwood, Sondra Locke, Pat Hingle
IMDB: 62/100
Voto: 50/100
Negli anni ’70 il ruolo del poliziotto tutto di un pezzo era abbinato ad un nome soltanto quello di Clint Eastwood. Aveva lo sguardo scolpito nella pietra, era il duro dei duri, una delle maschere più ricercate, anche se per molti anni era stato bollato col cliché di attore capace di due espressioni soltanto, col cappello e senza. La definizione del suo scopritore, Sergio Leone, restò appiccicata al fenomeno di San Francisco per molto tempo.

Nella pellicola, “L’uomo nel mirino”, Eastwood presta il volto e il corpo al personaggio di Ben Shockley. Ben è un poliziotto, onesto, tutto di un pezzo, un po’ spaccone, un duro e estremamente diretto con i criminali di qualunque taglia e rango. Dovrà recarsi a Las Vegas, per scortare un ladruncolo da quattro soldi, a testimoniare in un processo da due soldi.
Un personaggio molto simile all’Ispettore Callaghan, il quale era estremamente duro anche nei confronti dei suoi superiori. Memorabile, infatti, una battuta nelle prime sequenze di Dirty Harry; quando ad una domanda del sindaco sugli ultimi sviluppi delle sue indagini, l’incorruttibile ispettore avrà l’onestà di ammettere, “Veramente negli ultimi 45 minuti sono stato a scaldarmi il culo sulla sua poltrona.”

In questa pellicola lavoreranno per la prima volta insieme, Sondra Locke e il maestro di San Francisco. Successivamente, i due attori, dopo essere stati compagni di set, saranno anche compagni nella vita.
Il soggetto scritto da Dennis Shryack, e diretto dallo stesso Eastwood, ricalca in qualche modo, la trama del libro Bersaglio facile, che verrà portato sugli schermi, pochi anni dopo, con il film Cobra. Protagonisti saranno la coppia Stallone-Nielsen, anche loro all’epoca compagni di vita e di set.
“L’uomo nel mirino”, pur essendo almeno nella prima parte un film non eccezionale ma essenzialmente godibile, da il peggio di se nella seconda. Quando Eastwood dovrà affrontare tutta la polizia della sua città, in un confronto che oscillerà fra il comico e il grottesco.

Una pellicola che non mantiene le premesse, perché anche i maniaci dell’azione tout court o più in generale gli amanti dei film di serie B, troveranno stucchevoli se non imbarazzanti alcune scelte della produzione.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.