Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


martedì 31 marzo 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

Kate Winslet: la nuova Meryl Streep?

14.03.2009 - Francesco Manca



Leo e Kate si ritrovano undici anni dopo “Titanic”

Ritorna sul grande schermo una delle coppie più amate della storia del cinema
Leggi l'articolo

E’ stata lei una delle protagoniste dell’ottantunesima notte degli Oscar, durante la quale è riuscita finalmente ad aggiudicarsi la tanto sognata statuetta come miglior attrice protagonista per la sua interpretazione nel film di Stephen Daldry, “The Reader”.
In quell’occasione, la Winslet soffiò l’ambito premio, tra le altre, ad un’icona della storia del cinema contemporaneo quale Meryl Streep. Non è sbagliato, infatti, supporre che l’inglese Kate Winslet, già alla giovane età di 33 anni, possa essere considerata (e considerarsi) la degna erede della Streep.
Con un Academy Award vinto su un totale di ben 6 nomination (4 come protagonista, 2 come non protagonista), l’attrice comincia ad avvicinarsi al record eguagliato dalla Streep: 2 vittorie su 15 nomination. Il prospetto rimane invariato anche andando a dare un’occhiata ai Golden Globe; lo scorso Gennaio, infatti, la Winslet è stata premiata con ben 2 globi d’oro per “The Reader” di Daldry e “Revolutinary Road” del marito Sam Mendes, essendo, in questo modo, protagonista di un avvenimento che mai, prima di allora, si era verificato.
La Winslet detiene, inoltre, un altro primato, ovvero, quello di aver ricevuto le sue prime due nomination agli Oscar alla sola età di 22 anni, al contrario della Streep, che ha ottenuto la sua prima candidatura agli Academy a 30 anni.
Detto questo, è innegabile anche il fatto che Kate Winslet ha fatto sì che molte sequenze di grandissimi film prodotti negli ultimi anni abbiano trovato un posto nell’immaginario collettivo di milioni di spettatori in tutto il mondo così come nella storia; una su tutte, quella famosissima del pluripremiato kolossal di James Cameron, “Titanic” (1997), in cui l’attrice si denuda di fronte ad un “pietrificato” Leonardo Di Caprio, il quale si appresta, su richiesta della Winslet, a farle un ritratto. Per questo, tra l’altro, la Winslet ha ottenuto la sua seconda nomination all’Oscar dopo “Ragione e Sentimento” (1995) di Ang Lee.
Sono poi seguiti film come “Quills – La penna dello scandalo” (2000), “Iris – Un amore vero” (2001), “The Life of David Gale” (2003), “”Neverland – Un sogno per la vita” (2004) per arrivare, quindi, ai già citati “The Reader” e “Revolutionary Road”, nel quale, tra l’altro, l’attrice è tornata nuovamente a recitare in coppia con Di Caprio, a più di 10 anni di distanza da “Titanic”.
Un invidiabile talento che ha dato vita ad un’invidiabile e stupefacente carriera, che ha sicuramente ancora molto altro da offrire.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.