Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


mercoledì 27 maggio 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

Il commissario Rex

Nuove indagini per il cane poliziotto e il commissario Fabbri

23.03.2009 - Marco Bolsi



Recensione: Re per una notte

Meglio re per una notte che buffone tutta la vita
Leggi l'articolo

Recensione film: Saw V

L’agente Hoffman, l’ultimo rimasto a portare avanti l’eredità dell’enigmista, deve difendere a tutti i costi...
Leggi l'articolo

Recensione: L’uomo nel Mirino

Ben Shockley è un poliziotto, onesto, tutto di un pezzo, un po’ spaccone, duro e estremamente diretto con i...
Leggi l'articolo

Torna in prima serata con cinque nuovi episodi il cane poliziotto più amato dalle famiglie, il fedele Rex, che accompagna il commissario romano Lorenzo Fabbri (Kaspar Capparoni) nel suggestivo scenario della capitale, tra delitti e misteri, amori e comicità.
Questa seconda serie tutta italiana (la 12a  se consideriamo anche quella originale austriaca) si tinge di una narrazione che segue con maggior attenzione i metodi investigativi della polizia nostrana. Meno spazio quindi è concesso agli stereotipi, che rendevano il modello precedente fortemente scontato e quasi privo di colpi di scena. Accanto ai gialli, dinamici nella costruzione, acquistano una larga fetta le gag di Rex, giocherellone più che mai e geloso di qualsiasi figura femminile si avvicini al commissario, e le vicende amorose di Fabbri, dal carattere apparentemente burbero ma in fondo sentimentale, in un amalgama piuttosto romanzata e dai cliché prevedibili.
A completare il quadro, lo spettatore potrà ammirare le locations più famose di Roma e dintorni, che fanno da sfondo alle vicende dei protagonisti. Le storie appaiono così vicine al mondo reale in cui viviamo e garantiscono un trasporto emotivo sentito.
Ad accompagnare il commissario nelle sue indagini troviamo la squadra di collaboratori di sempre, composta dall’ispettore Giandomenico Morini, figura goffa e a tratti comica, il Questore Filippo Gori che tenta inutilmente di reprimere l’anarchia del commissario e l’ispettore della Scientifica Katia Martelli, professionista nel suo lavoro e attratta da Lorenzo anche se apparentemente non ricambiata.
Nella prima serie di Rex (l’11a secondo la cronologia austriaca) Fabbri, grazie a delle indagini parallele con Vienna, conosce il simpatico cagnone, che dopo 14 anni di onorato servizio nella carriera della polizia sta per andare in pensione. Ma i due legano subito e il commissario decide di portare Rex a casa con sé. La serie si concludeva poi con un cliffhanger, ovvero un finale che lasciava in sospeso la trama: sul litorale romano assistiamo infatti a una sparatoria in cui Rex interviene per salvare la vita a Fabbri. La seconda stagione si apre proprio ripercorrendo questi ultimi istanti tragici con il cane ferito e la corsa disperata in ospedale, dove fortunatamente il nostro amico a quattro zampe riesce a salvarsi. In questo primo episodio, Vite in pericolo, non è solo Rex a rischiare di morire: infatti, Achille Gentilini, il complice di Barbara Loria, la ragazza che ha sparato al cane prima di essere colpita da Lorenzo, sta meditando di uccidere il commissario, colpevole di aver messo fine alla storia d’amore tra i due giovani.
Nel secondo episodio, Morte tra i delfini, lo scenario dello Zoomarine fa da sfondo all’omicidio di una guardia notturna, Monica Rubesi. Lorenzo e Rex cominciano le indagini, scavando nel passato oscuro della donna e scoprendo i segreti nascosti della vittima. Non mancano momenti teneri e commoventi, come la simpatica amicizia che nasce tra il cagnone e un delfino del parco, Ciro, e la continua intromissione di Katia che non vede Rex molto contento. Ma a consolarlo c’è il suo panino imbottito (questa volta con la porchetta!) e la sua soap opera preferita!

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.