Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 25 maggio 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

All About Women

Il cinema cangiante di Tsui Hark: manierismo da vignetta e parodia demenziale

28.04.2009 - Enrico Rossignoli



APPUNTAMENTI - Al Teatro di Ostia Antica va in scena Albertazzi

"Le Memorie di Adriano" concluderanno la rassegna estiva
Leggi l'articolo

TEATRO - A Roma il Gran Premio 2.0 - Teatro da condividere

Il 18 giugno 2015 alle ore 21 presso la Sala Teatro GP2 cinque compagnie si contenderanno la palma del miglior corto...
Leggi l'articolo

TEATRO - "LETTERA DI UNA SCONOSCIUTA"

Al Doppio Teatro la storia di un amore alla ricerca della propira identità
Leggi l'articolo

Titolo: All About Women
Regia: Tsui Hark
Nazione: Cina
Cast: Zhou Xun, Guey Lun-Mei, Zitty Zhang
IMDB: 53/100
Voto: 66/100

Locandina All About WomenNel primo film cinese post-Olimpionico di Tsui Hark, contorsionista cineasta di Hong Hong, parlare di donne e potere può essere letale quanto un piranha in una piscina affollata. Impresa che può diventare folle quando si vuol navigare nell'oceano della commedia a bordo di temi come femminismo, crisi d'identità e ossessioni amorose. Ma il domani di Hark non muore mai, anzi, sembra ogni volta migliore di quello precedente.
Ou Fanfan è una ricercatrice medica di una società residente a Pechino. La sue giornate casa-laboratorio la irritano quanto le frequenti paralisi al tocco di un uomo (con un'auto-diagnosi si definisce "sclerosi selettiva"). Imprigionata nel suo ostile mondo da single, scopre la formula segreta per conquistare il cuore di un uomo: stimolare l'olfatto e i ferormoni per trasportare il maschio dove i sentimenti non lo trascinano. All'estremo opposto di Fanfan incontriamo Ling Tie, una scatenata musicista Heavy-Metal che pratica la boxe nel tempo libero. Apprezzata scrittrice di romanzi su internet, è cresciuta col mito di un attore famoso (nella realtà è il modello cinese Godfrey Kao), il quale è diventato il suo immancabile amico immaginario. Lei lo chiama quando è in difficoltà, lui si materializza per aiutarla. Non sempre il risultato è all'altezza dell'aspettativa. Tra queste due protagoniste spicca la bellezza devastante di Lu Tang, il cui potere decisionale la presenta come il boss dell'azienda più fertile di Pechino. Carismatica manager in carriera, non subisce pressioni psicologiche, anzi, si nutre di esse osservandole dall'alto. Ma le certezze possono svanire: nonostante gli uomini crollino ai suoi piedi, entra in crisi quando l'ultimo dei suoi partner decide di lasciarla. Nel ricordare i suoi ex fidanzati (stupefacente sequenza di guerra), comprende la debolezza del suo fascino scoprendo che il potere può farti dimenticare l'importanza di un rapporto umano.
Tre protagoniste a confronto, tre attrici-simbolo del talento asiatico troppo spesso ignorato (Zhou Xun, Guey Lun-Mei, Zitty Zhang)..

Magniloquenza inventiva formato balocco. La surreale giostra di Tsui Hark annaspa tra il ridicolo e il demenziale, ma gode di innovativo senso del divertimento. Unità d'intenti proposta nello sfarzo di costumi, scenografie e un'esplosiva caricatura di luci e ombre dove la sensazione di psichedelico si unisce al gusto di un frullato ipercalorico. Il suo cinema è un cangiante mix di umorismo da vignetta e (auto)parodia visionaria. Miscela troppo saporita di un regista che sa rinnovarsi a 60nni di età e dopo 30nni di carriera. Sovversive contraddizioni: la critica moderna l'ha trovato interessante, il pubblico l'ha invece abbandonato a quota mezzo milione. L'originalità ha talvolta orizzonti incomprensibili, solo i cinefili più umili saprebbero ammettere l'astuzia di un cineasta che in due lustri ha cambiato 3 volte genere. Agli inizi commedie anticonvenzionali, poi thriller paranormali fino ad abbracciare la cultura pop cinese del nuovo secolo. Scarso olfatto da box-office e penetrante senso del disordine.

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.