Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 26 settembre 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

Pirati dei Caraibi 3: ai confini del mondo

12.06.2007 - Marco Bolsi



APPUNTAMENTI - Al Teatro di Ostia Antica va in scena Albertazzi

"Le Memorie di Adriano" concluderanno la rassegna estiva
Leggi l'articolo

TEATRO - A Roma il Gran Premio 2.0 - Teatro da condividere

Il 18 giugno 2015 alle ore 21 presso la Sala Teatro GP2 cinque compagnie si contenderanno la palma del miglior corto...
Leggi l'articolo

TEATRO - "LETTERA DI UNA SCONOSCIUTA"

Al Doppio Teatro la storia di un amore alla ricerca della propira identità
Leggi l'articolo

 


Capitolo forse conclusivo della saga disneyana dei pirati: un film che non ha badato a spese in fatto di effetti speciali e tecniche cinematografiche. Il secondo episodio che era terminato con la morte di Jack Sparrow, apre le porte a questo nuovo sequel che inizia appunto con la navigazione fino ai confini del mondo per liberare il più simpatico dei nove pirati nobili dalla maledizione di Davy Jones, che lo ha relegato in un mondo tutto bianco, fatto di illusioni dove è costretto a subire una pena eterna di isolamento che gli provoca costanti allucinazioni. E’ infatti in uno stato confusionario che lo ritrovano i suoi amici e il suo fedele equipaggio: per la prima volta sono tutti riuniti insieme, accomunati da fini e obiettivi diversi. Elizabeth e Barbossa vogliono convocare la Fratellanza, il famoso consiglio dei pirati più autorevoli, che ha il compito di difendere la sicurezza delle acque dalla nuova minaccia incombente, Lord Beckett e la Compagnia delle Indie. Will tenterà di salvare il padre che è prigioniero sull’Olandese volante; solo la ciurma pare essere veramente contenta di riabbracciare il suo capitano. Partono quindi a bordo della famosa Perla nera in compagnia della strana maga Tia che sembra nascondere qualche strano mistero.

 

Il terzo capitolo spazia in ambientazioni molto vaste, da Singapore a mari sconosciuti fino a luoghi sperduti e di ritrovo. Il filo rosso che muove l’intero film è infatti l’alleanza di figure tra loro diverse, ma accomunate da un unico scopo: quello di difendere le persone e le cose che più amano. E per farlo saranno disposti a tradire chiunque, a voltare faccia agli amici e a non curarsi delle promesse; ma alla fine accorreranno i padri a porre rimedio agli errori dei propri figli, quello morto di Elizabeth, il dannato di Will, e il saggio di Jack, ed è grazie alla loro generosità che i tre comprenderanno che si può essere più felici aiutando gli altri e i piani che si erano così figurati svaniranno nell’amicizia che da sempre li accomuna. Jack abbandonerà il suo sogno di essere immortale e di cavalcare per sempre i sette mari, concedendo la vita a Will che così libererà il padre dalla maledizione e non dovrà dire addio a Elizabeth; Barbossa aiuterà i due giovani a coronare la loro promessa d’amore e tutti i pirati insieme sconfiggeranno la minaccia del mare, invocando addirittura l’ira della dea Calypso contro i nemici. Soltanto Lord Beckett, chiuso nella sua ottusità, rimarrà paralizzato dalla sconfitta subita e sprofonderà insieme alla sua nave.

Una volta eliminato il pericolo, pare che tutti tornino ai propri interessi, nemmeno Jack si tradisce: ruba infatti una mappa a Barbossa che lo condurrà verso un nuovo mondo, la sorgente della vita eterna. E così, solo, senza più la sua amata Perla nera si mette al comando di una bagnarola che a mala pena galleggia, accompagnato pur sempre dallo spirito d’avventura.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.