Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


lunedì 28 settembre 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

Recensione: An education

29.01.2010 - Giulia Pietrozzini



APPUNTAMENTI - Al Teatro di Ostia Antica va in scena Albertazzi

"Le Memorie di Adriano" concluderanno la rassegna estiva
Leggi l'articolo

TEATRO - A Roma il Gran Premio 2.0 - Teatro da condividere

Il 18 giugno 2015 alle ore 21 presso la Sala Teatro GP2 cinque compagnie si contenderanno la palma del miglior corto...
Leggi l'articolo

TEATRO - "LETTERA DI UNA SCONOSCIUTA"

Al Doppio Teatro la storia di un amore alla ricerca della propira identità
Leggi l'articolo

Titolo: Titolo
Regia: Lone Scherfig
Cast: Carey Mulligan, Peter Sarsgaard, Alfred Molina, Rosamund Pike, Olivia Williams, Emma Thompson

 

Qual è il momento preciso in cui si abbandona l’adolescenza e ci si trova improvvisamente nella vita adulta? Se hai sedici anni appena e incontri un uomo, un trentenne, che ti fa scoprire che non esistono solo i libri, il violoncello e i sogni di gloria ad Oxford, è quello il momento. Se quest’uomo ti apre le porte dei locali più chic, dei ristoranti più costosi e ti porta a Parigi il passaggio è anche repentino. Ti fa dimenticare la noia dei libri di scuola e le solitudini serali della cameretta dove ascolti musica francese e sogni una vita più movimentata. Repentino e brusco come passaggio. Se quest’uomo poi, col suo lavoro misterioso e remunerativo e le sue conoscenze altolocate, si guadagna oltre che il tuo amore anche la stima e la simpatia dei tuoi genitori (il padre è Alfred Molina), inizi a pensare che una laurea ad Oxford non serva a granché, quando puoi girare il mondo e divertirti con lui. Questa è la storia di Jenny, l’attrice ventitreenne Carey Mulligan, perfetta nel ruolo di studentessa acqua e sapone che si trasforma in donna sofisticata e che ricorda Audrey Hepburn nel trucco dei primi piani, nelle pettinature e negli abiti. Nel 1961 Jenny è una diligente e brillante studentessa londinese destinata a seguire i corsi di letteratura della prestigiosa università inglese. Prima di incontrare David (l’attore Peter Sarsgaard), affascinante trentacinquenne appassionato d’arte e musica che la conquista e coglie il suo fiore prima di rivelare il suo segreto, o meglio, di essere smascherato. L’interpretazione di Sarsgaard lascia emergere perfettamente quest’aspetto del personaggio: David vuole apparire allo spettatore come l’uomo perfetto, ma molteplici sono gli sguardi e gli atteggiamenti, le piccole sfumature che tradiscono una natura discordante da quella proposta, un malessere imprigionato dietro il sorriso. La regista Lone Scherfig, danese di Copenhagen, ha scelto di girare questo film basato sulle memorie autobiografiche di Lynn Barber (giornalista britannica, classe 1944 che attualmente scrive sul Sunday Times), da cui è stato tratto il libro di Nick Hornby (l’autore di About a boy e Alta fedeltà). Ottima scelta. C’è sempre qualcosa di alto e giusto quando si riesce a far passare un messaggio come quello di An education. Le donne possono decidere di non sposarsi, rimanere zitelle, insegnare lettere e portare gli occhiali. Anche quando l’alternativa è fare le mantenute e divertirsi. Fin quando si è giovani. Perché poi si invecchia. E non c’è veramente più alternativa. 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.