Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


giovedì 02 aprile 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

Crack, First Lady ed eutanasia: è iniziato il Festival di Sanremo

Sanremo:Italia=Sugo:Pastasciutta?

03.02.2010 - Edoardo Iervolino



Recensione: Les Regrets

Amore senza fine in salsa francese
Leggi l'articolo

Valeria Bruni Tedeschi presenta Les Regrets

Les Regrets è un'intensa storia d'amore tra due persone, ormai non più giovanissime, che si ritrovano...
Leggi l'articolo

Al via il Future Film Festival 2010

La rassegna dedicata al 3D e all’animazione in stop-motion ha quest’anno sfiorato la “chiusura per...
Leggi l'articolo

Dianetti: dal Festival di Venezia al Festival di Torino

Un 2012 da incorniciare per Andrea Dianetti protagonista al Festival di Venezia con "E la vita continua" e al Festival...
Leggi l'articolo

Ancora non è iniziato il Festiva della Canzone Italiana (sicuri?) e già irrompono sulla scena giornalistica notizie al vetriolo inerenti a litigate, diatribe, suicidi mediatici e tossicodipendenze. Il tutto condito con un po’ di buonismo e pressappochismo tipico della nostra società.

Andiamo per gradi e partiamo dal primo “scandalo”: Povia porterà una canzone “sulla vita”, come ha detto il diretto interessato, che parla di eutanasia. Quindi dopo che i bambini facevano “ooh” e la sua crociata contro la fame nel mondo, dopo la sua volontà di possedere un becco e alle sue originali tesi sulla guaribilità dalla malsana sindrome dell’omosessualità e le polemiche, strumentalizzate, dell’Arcigay, ora tocca disturbare un po’ le menti con il caso di Eluana Englaro. Non abbiamo intenzione di entrare nel discorso “politico” e “morale”, sulla giustizia o sulla correttezza di poter porre fine alla propria esistenza in condizioni così estreme, però vogliamo spezzare una lancia in favore della musica. Una cosa è trattare di argomenti seri, toccanti, politici, di attualità e farlo in punta di piedi, delicatamente, in modo assennato: “Million Dollar Baby” di Clint Eastwood ha trattato tematiche simili senza creare troppo scandalo nelle coscienze dei benpensanti o dei maligni. Ben altro è tirar fuori un modo, sempre differente, per far parlare di sé, di affermare il proprio punto di vista su argomenti che sarebbe meglio trattare in altri termini. Riportare esperienze di vita o pensieri personali tramite l’ars musicale è un diritto, farsi pubblicità grazie a tematiche cucite ad arte è ben altro. E le cose sono due: o la stampa specializzata non vede l’ora di distruggere il povero Povia, oppure è il “povero” Povia che cerca in tutti i modi di vendere un disco in più facendosi pubblicità (negativa). Aspettiamo di sentire la canzone per dare giudizi affrettati ma, francamente, il livello di hype creato intorno al caso si è trasformato in un 5 (preventivo) in condotta nel suo pagellino di metà anno scolastico.

Scandalo numero due: Carla Bruni, la first lady francese, ha dato forfait al suo appuntamento sanremese. Quindi il suo duetto col buon Gino Paoli, programmato per la serata del giovedì, non ci sarà. A noi la cosa non dispiace ma ci incuriosisce. Il motivo? Cristicchi, altro partecipante al Festival, ha scritto il brano “Meno Male” in cui parla e sparla della moglie del Presidente Sarkozy. Versi come «Meno male che c'è Carla Bruni / Siamo fatti così sarko-no sarko-si / Che bella Carla Bruni / Se si parla di te il problema non c'è» sono effettivamente molto offensivi. Una strofa tagliente, velenosa quasi quanto il testo di “Papaveri e Papere” per un brevilineo o di “Uomini Soli” per un lettore di libri erotici. Difficile da mandar giù come un libro di Celine. O un amaretto con la panna. L’ironia è l’arma degli intelligenti, si sa. Francamente non ci saremmo aspettati altro.

Ultimo ma non ultimo il caso di Morgan che, avendo affermato al settimanale Max di far uso di crack come cura antidepressiva, è stato eliminato d’ufficio dalla competizione. Ci sembra una motivazione validissima, così come ci sembrano affermazioni correttissime quelle riportate dall’articolo del Corriere della Sera: le divertenti reazioni di alcuni esponenti di spicco della scena politica italiana. Viva la coerenza: quando “Le Iene” chiedevano ai parlamentari di sottoporsi ai controlli antidroga, le reazioni furono molto differenti, nonostante i risultati positivi di alcuni test fatti con l’inganno dagli stessi inviati di Italia 1. Oggi invece sdegno e scandalo perché un musicista, che da sempre è una categoria che produce arte e non leggi, ammette di far uso di stupefacenti. Potremmo bruciare le discografie di Hendrix, dei Doors o degli Stooges visto che sono stati dipendenti da sostanze allucinogene e hanno parlato spesso di droga. Chi prende come esempio di vita un musicista è un idiota, punto. Che i giovani abbiano necessità di esempi positivi è indubbio: ma credo che il primo passo debba essere compiuto da altre classi lavorative, non dai cantanti/strumentisti. Moris Carrozzieri, squalificato per due anni dopo un controllo positivo alla Benzoilecgonina (Metabolita di cocaina), è oggi inviato a “Quelli che il calcio” su Raidue. Massimo Scattarella, dopo la bestemmia che gli è costata l’eliminazione dalla casa del “Grande Fratello”, è stato accolto nello studio del programma condotto da Alessia Marcuzzi, con ovazioni e cori da stadio a suo favore. Queste due esperienze non ci sconvolgono, anzi: dimostrano che la società riesce a perdonare coloro che commettono errori “perdonabili”. Evidentemente, però, il “caso-Morgan” è molto più grave: anche se, sinceramente, non capiamo bene il perché.

Viva l’Italia. A Sanremo dovrebbe dominare la musica e invece vince il chiacchiericcio. Abbiamo una speranza: essendo il Festival un prodotto commerciale da “italiota”, magari anche le sue emanazioni gossippare interessano gli italioti. Purtroppo però, alzando lo sguardo dalla tastiera, ci rendiamo conto di essere circondati da questa specie italica piuttosto originale.

Fonti: 1 2 3

 

 

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.