Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


mercoledì 27 maggio 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

Recensione: Shutter Island

15.02.2010 - Vittorio Alberici



APPUNTAMENTI - Al Teatro di Ostia Antica va in scena Albertazzi

"Le Memorie di Adriano" concluderanno la rassegna estiva
Leggi l'articolo

TEATRO - A Roma il Gran Premio 2.0 - Teatro da condividere

Il 18 giugno 2015 alle ore 21 presso la Sala Teatro GP2 cinque compagnie si contenderanno la palma del miglior corto...
Leggi l'articolo

TEATRO - "LETTERA DI UNA SCONOSCIUTA"

Al Doppio Teatro la storia di un amore alla ricerca della propira identità
Leggi l'articolo

Titolo: Shutter Island
Regia: Martin Scorsese
Cast: Leonardo Di Caprio, Mark Ruffalo, Ben Kingsley, Michelle Williams, Emily Mortimer, Max von Sydow
IMDB:  
Voto: 76/100
Dal regista premio Oscar Martin Scorsese, tratto dal best-seller di Dennis Lehane, è in arrivo sul grande schermo Shutter Island, una storia ossessiva, piena di mistero e ricca di suspense psicologica, ambientata interamente all'interno di un'isola fortezza che ospita un manicomio criminale.
Siamo nel 1954, all'apice della guerra fredda, quando il capo della polizia locale Teddy Daniels (Leonardo Di Caprio) e il suo nuovo collega Chuck Ale (Mark Ruffalo) vengono convocati a Shutter Island per indagare sull'inverosimile scomparsa di una pluriomicida, che sarebbe riuscita a fuggire da una cella blindata dell'impenetrabile ospedale di Ashecliffe. Circondati da psichiatri inquisitori e da pazienti psicopatici e pericolosi confinati sull'isola remota, i due poliziotti si trovano immersi in un'atmosfera imprevedibile dove nulla è come appare.
Dopo il biografico "The Aviator", il film storico "Gangs of New York" e il poliziesco "The Departed", il regista di origini italiane si addentra in un campo tutto nuovo, a metà strada tra il noir anni '40 e il thriller psicologico. Basando la propria sceneggiatura sul romanzo di Lehane, Scorsese fonde tutti gli elementi tipici di un romanzo horror alla Edgar Allan Poe con argomenti quali i traumi lasciati dalla seconda Guerra Mondiale, i supposti complotti che hanno caratterizzato il XX secolo, il dibattito sui trattamenti psichici invasivi e, in particolare, il potere straordinario che riveste la psiche umana. Insieme a Teddy Daniels entriamo in un mondo in cui la ragione umana ha perso totalmente il controllo e nel quale vengono alla luce segreti sconvolgenti, ricordi terrificanti e verità sepolte nel tempo. Moltissimi i rimandi: uno su tutti l'influenza esercitata dal cinema espressionista di Fritz Lang e Friedrich Murnau, senza per questo trascurare le atmosfere gotiche e le condizioni di instabilità mentale in cui si muovono i protagonisti che ci riportano a film come "Shining" di Kubrick e a "Il Corridoio Della Paura" di Samuel Fuller: insomma un cambio di stile in cabina di regia, che non deluderà tuttavia gli appassionati del cinema di Martin Scorsese.
A condire l'insieme un cast di tutto rispetto, che vede spiccare un Leonardo Di Caprio alle prese, probabilmente, con uno dei personaggi più complessi e introspettivi da lui mai interpretati, ma nel quale non demeritano assolutamente un Mark Ruffalo ("Zodiac","Collateral") sempre più in crescita, Ben Kinglsey ("Gandhi", "Slevin, Patto Criminale") nei panni del brillante Dr Cawley, il direttore del manicomio, e il leggendario Max von Sydow ("Lo Scafandro e la Farfalla"), che interpreta il dottor Naehring, una delle figure più minacciose e sinistre di Ashecliffe.
A completare il quadro la presenza alla scenografia del vincitore di due premi Oscar Dante Ferretti e di Robert Richardson (due Oscar anche lui) alla direzione della fotografia.
Non siamo certo al livello dei capolavori di Scorsese, ma sarebbe certamente un peccato perdersi un film così ricco di spunti


Presentazione di "Shutter Island"
Foto di FABIO GATTO. www.photarts.com


BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.