Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


martedì 31 marzo 2020

  • MP News
  • Cinema e Teatro

El pasado

È giunta al termine la seconda edizione della Festa del Cinema di Roma. Quest’anno in gara ci sono stati ben 14 film presentati in anteprima nazionale in lingua originale con sottotitoli in italiano. Tra essi, benché non premiato, merita una degna not

04.11.2007 - Marco Bolsi



APPUNTAMENTI - Al Teatro di Ostia Antica va in scena Albertazzi

"Le Memorie di Adriano" concluderanno la rassegna estiva
Leggi l'articolo

TEATRO - A Roma il Gran Premio 2.0 - Teatro da condividere

Il 18 giugno 2015 alle ore 21 presso la Sala Teatro GP2 cinque compagnie si contenderanno la palma del miglior corto...
Leggi l'articolo

TEATRO - "LETTERA DI UNA SCONOSCIUTA"

Al Doppio Teatro la storia di un amore alla ricerca della propira identità
Leggi l'articolo

Tutto inizia con alcuni flashback del matrimonio con Sofia, una ragazza che conosceva fin da piccolo; poi la separazione e l’incontro con una modella, Vera, di cui si innamora pazzamente. Dopo averla prosciugata è la volta di una sua collega traduttrice, Carmen, con la quale decide di avere un figlio. Intanto, a causa della droga, cominciano a manifestarsi i primi vuoti di memoria, e gli incontri con Sofia si fanno sempre più soffocanti: lei lo opprime con le sue continue attenzioni, perché è ancora attratta, e cerca di riconquistarlo con ripetute provocazioni carnali e lettere, indirizzate a Carmen, in cui racconta delle selvagge notti di sesso. Il divorzio porterà Rimini a stare da solo nella casa del padre, a trascurarsi e a vivere ai margini della società, da barbone. A rimetterlo in sesto ci penserà un personal trainer, ma l’ennesima avventura amorosa lo condurrà in carcere. A tirarlo ancora una volta fuori dai guai è Sofia che lo porta a casa con sé e lì inizia il recupero del passato tra delusioni, drammi e tragedie. E Rimini pensa bene di lasciarsi alle spalle i trascorsi, troppo dolorosi per essere ricordati.
Il protagonista attraversa una successione di tappe alla ricerca della donna che lo completi. E tutte le possibilità che gli si presentano vengono vanificate da motivi assurdi e situazioni paradossali; ogni volta è sempre peggio, i sentimenti in gioco si fanno più profondi e le perdite importanti: il suicidio di Vera, il rapimento del figlio Lucio, la prigione. Ed a queste vicende è dedicato uno spazio temporale legato alla percezione che Rimini ha degli eventi. Essi sono focalizzati, vengono trascurati i dettagli e si punta sull’impatto emotivo dello spettatore che fatica a entrare nella mentalità del personaggio, si arrovella per comprendere le sue scelte e la psiche che lo muove a compiere determinati fatti. E alla fine scopre che è solo Sofia a poterlo aiutare; in fondo è stata lei ad insegnargli tutto ciò che sa. Ma a volte quelle che sembrano le scelte più facili si rivelano troppo dolorose per poterle accettare e si preferisce lasciarsi dietro il passato con la speranza di riuscire a trovare una propria ragione di vita altrove. E il film vuole lanciare proprio questo messaggio di disperata ricerca, il cui esito e compimento sono sconosciuti e preclusi a tutti.
BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.