Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


mercoledì 21 agosto 2019

  • MP News
  • Cinema e Teatro

TEATRO - "LE SERVE. Un caso che non esiste"

Una versione 2.0 minimalista rende ancora più moderno lo spettacolo del regista Marco d'Amelio

09.10.2014 - Luca d'Alessandro



TEATRO - INTERVISTA AL REGISTA MARCO D'AMELIO

ESCLUSIVA MP NEWS - Conosciamo meglio il regista dello spettacolo "LE SERVE. Un caso che non esiste"
Leggi l'articolo

TEATRO - INTERVISTA A VALENTINA BONCI

Intervista all'attrice protagonista nel ruolo di Solange ne "LE SERVE. Un caso che non esiste"
Leggi l'articolo

TEATRO - "LETTERA DI UNA SCONOSCIUTA"

Al Doppio Teatro la storia di un amore alla ricerca della propira identità
Leggi l'articolo

Teatro - "Innocente o Innocente"

Una critica alla giustizia, un affronto al potere, un attacco all'animo di ognuno di noi
Leggi l'articolo

 

Le Serve

 

Al Doppio Teatro di Roma è stato riproposto lo spettacolo, per la regia di Marco d'Amelio, "Le Serve. Un caso che non esiste". Noi di MP News avevamo già recensito la pièce poco tempo fa, ma questa riproposizione è una sorta di aggiornamento della precedente, un "Le Serve" 2.0.

SINOSSI - Claire e Solange sono due serve alle dipendenze di Madame. La loro conflittualità e il loro disagio interiore per una condizione di vita destinata a rimanere tale senza sbocchi o picchi di gioia, se non quelli di fingere di essere per un attimo le padrone, ma solo per simulare l'uccisione della stessa, porteranno le due sorelle a un atto estremo.

VERSIONE 2.0 - Di sicuro la scelta del regista di accorciarne la durata fa sì che lo spettatore mantenga la concentrazione per tutto lo spettacolo senza perdersi in troppe informazioni o messaggi subliminali non recepiti in precedenza. È proprio la scelta minimalista, della scenografia pop fatta di luminarie, fiori, è rimasta solo la brandina in metallo, che trasferisce l'attenzione sulle protagoniste.

POP STAR - Tranne il ruolo di Solange, interpretato ancora al meglio dalla brava Valentina Bonci, colonna portante dello spettacolo. Il nuovo cast ha contribuito a una sorta di brand new della pièce. Chiara Mancuso ha dato al personaggio di Claire, maggior coscienza del proprio disagio interiore, più ritmo e conflittualità nei dialoghi tra le Serve. La novità però è Federica Salvati e una Madame, che perde quella sua regalità di scena e si traveste in una sorta di teenager pop star: occhiali da sole, maglietta sopra l'ombelico e cuffie enormi collegate allo smartphone. Una scelta che fa risaltare ancora di più i due mondi diversi in cui vivono i protagonisti, con Madame incapace di ascoltare la lingua parlata dalle proprie serve.

CONTEMPORANEITÀ - Il finale, dopo aver tenuto in apprensione il pubblico, ci riporterà immediatamente al nostro presente, mettendoci di fronte al fatto compiuto e lasciandoci una sorta di malinconia riflessiva.

CAST - Traduzione e Regia: Marco D'Amelio
Aiuto Regia: Francesca Marchionne
Solange: Valentina Bonci
Claire: Chiara Mancuso
Madame: Federica Salvati

Lo spettacolo a grande richiesta replicherà al Doppio Teatro, via Tunisi 16 (Roma) il 17-18 ottobre 2014.


Info, Prenotazioni e Accrediti
Fabiana Dantinelli
3899676008 - fabiana.dantinelli@gmail.com

 

 

 

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.