Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


domenica 05 aprile 2020

  • MP News
  • Cultura

Recensioni: Batman Returns

Stavolta la gotica Gotham City si tinge di bianco

04.03.2009 - Tariq Malik Bashir



Pieces of paper show: la storia del cinema colorata a mano

Dalla commedia all’italiana al film di spionaggio, da Hitchcock a Dino Risi, da piccole donne a 007, da Hollywood a...
Leggi l'articolo

Anna Maria Pierangeli. Il fascino italiano conquista Hollywood

Dal 21 settembre al 21 ottobre, la Casa del Cinema ospita una mostra dedicata ad una delle prime attrici italiani che...
Leggi l'articolo

Sogno di una notte…da diva

L’Associazione Dress in Dreams, movie e costume mette in mostra i vestiti delle grandi pellicole
Leggi l'articolo

L'esempio della Sala Vittorio Arrigoni

Tante idee, non ideologie. Parole che racchiudono realtà, proposte concrete, non più meri slogan. Luoghi...
Leggi l'articolo

Titolo: Batman: Il ritorno / Batman Returns
Regia: Tim Burton
Cast: Michael Keaton, Michelle Pfeiffer, Danny DeVito, Christopher Walken, Michael Gough, Pat Hingle
IMDB: 69/100
Voto: 65/100
Per questa nuova avventura del personaggio di Bob Kane, trucchi ed effetti speciali, furono candidati per due statuette dell’Academy Awards. La monumentale scenografia, il make up del Pinguino, la misteriosa Catwoman, la splendida colonna sonora di Danny Elfman, questi e molti altri elementi sono il punto di forza, di una pellicola che non stanca mai.

La gotica Gotham City stavolta si tinge di bianco, perché è Natale. Ma dalle fogne della città riemerge un sinistro e malefico Pinguino, il quale cercherà di recuperare con ogni mezzo il suo posto nella società. Sui tetti e sui davanzali della medesima città, la misteriosa Catwoman, si muove con un’agilità fuori dal comune. L’uomo pipistrello dovrà combattere questi due potenti criminali, perché il destino di Gotham sarà nelle sue ali.

Questo ritorno di Batman è molto più votato all’azione e alle sequenze mirabolanti. C’è poco spazio, ad esempio, per Bruce Wayne, infatti sono ben poche le sequenze che lo vedono protagonista. Il personaggio ha un taglio più da un attore secondario, visto che non fa nulla di significativo.
La pecca di questa pellicola si cela proprio dietro questo aspetto. Perché se nel primo film, Jack Nicholson aveva dominato la scena, comunque Michael Keaton aveva avuto tanto spazio per far conoscere e apprezzare i suoi due personaggi. Mentre, con questa seconda pellicola, lo spettatore non accumula nessun altra informazione inerente il suo beniamino.

Un bellissimo blockbuster al quale, però, manca l’anima del protagonista, per cui la profondità e la magia del primo film non può essere per nulla intaccata. È un buon seguito, ricco di spunti visivi, di sequenze memorabili e in nessun momento fra gli spettatori serpeggia la noia. Però se nella prima pellicola Batman/Wayne erano molto umani, qui le emozioni che scaturiscono dal suo personaggio, sono più o meno uguali a quelle che potrebbe avere un robot.

Una pellicola da vedere e apprezzare col tempo, perché di pellicole di Batman ne sono state realizzate tante, ma alla fine poche possono qualificarsi come tali. Altre, in realtà, non sarebbero neanche degne di quel nome.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.