Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 28 marzo 2020

  • MP News
  • Cultura

Corde gemelle

Un libro divertente e ironico scritto da due gemelli che hanno coltivato, insieme, la passione dell’alpinismo

28.04.2009 - Luca Casadio



LIBRI - "Nel corpo del mondo - La mia malattia e il dolore delle donne che ho incontrato"

Dopo i Monologhi della vagina, Eve Eisler racconta il Tumore e i suoi Sogni
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Al Festival di Urbano la star è Bach

Rese leggenda da Gleen Gould negli anni '50, le Variazioni Goldberg vengono riproposte nella loro versione originale...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Il Festival di Urbino si apre con le Tarantelle del Rimorso interpretate da Pino De Vittorio

Sabato 18 luglio, alle 21.30, si apre la 47a edizione del Festival di Musica Antica
Leggi l'articolo

A molti lettori non interessa la letteratura di genere – gialli, polizieschi, noir, racconti di viaggio, d’avventura, d’evasione, eccetera, eccetera – la reputano una letteratura minore, settoriale, ad uso di amatori, quando poi non la considerano una “manovra” di marketing, la ricerca di una fetta di un potenziale mercato.
Per questi lettori, la letteratura dovrebbe essere una disciplina unitaria, senza troppe specificazioni. Figuriamoci, poi, cosa potrebbero dire di un libro che tratta di racconti di alpinismo, di avventure, di montagna. Eppure Corde gemelle non può essere collocato solo nel ristretto campo della letteratura di genere. Si tratta di un libro particolare, divertente, ironico, a tratti anche cinico di (e su) due fratelli gemelli con la passione – o forse il vizio? – della montagna, della scalata. Ogni capitolo una salita – con conseguente discesa –, ogni capitolo un’avventura: il Monte Bianco, le Dolomiti, il Delfinato.
La montagna diviene così la metafora di qualcos’altro: del bisogno di misurarsi con i propri limiti, dell’incoscienza, della voglia di silenzio e di immagini pure, del caos e della confusione dell’alpinismo di oggi, vissuto ormai come una moda, di incontri più o meno fortunati e occasionali, della vita che procede – e a volte si interrompe – senza ulteriori spiegazioni. E tutto questo, senza mai dimenticare il lato ridicolo di ogni situazione, senza mai omettere una battuta o uno spunto dissacrante.
I racconti sono accompagnati da alcuni disegni, quasi tutti di Roberto Dragosei, che raccontano per immagini tecniche e situazioni tipiche dell’alpinismo. Spesso questi schizzi prendono la forma di vere e proprie vignette, immagini buffe a commento dei testi.
Una nota a parte merita uno dei due autori, una delle due corde gemelle: Francesco Dragosei, recentemente scomparso – come svelano le ultime pagine del libro – professore di Lingua e Letteratura inglese e americana, autore di diversi volumi sulla cultura e l’immaginario degli States – pubblicati per le maggiori case editrici italiane –, esperto e profondo conoscitore di arte, di fumetti e, perfino, del linguaggio dei media, della pubblicità.
Corde Gemelle, ad una lettura attenta, rivela il carattere degli autori: la rapidità della battuta, la sagacia, lo spirito d’osservazione, lo stile, sempre garbato ed elegante, e la voglia di vivere avventure che siano, veramente, all’altezza delle proprie aspirazioni, delle proprie capacità, descritte sempre con molta ironia e senza alcuna retorica.

Titolo: Corde gemelle
Autori: Francesco e Roberto Dragosei
Casa editrice: CDA & Vivalda
www.vivaldaeditori.it
176 pagine, 16 euro

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.