Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /web/htdocs/www.mpnews.it/home/archivio/config/routing.php on line 4
MP News | Archivio
collabora redazione chi siamo


sabato 26 settembre 2020

  • MP News
  • Cultura

Conferenza: 8a edizione di Letterature – Festival Internazionale di Roma

Terra Luna, una infinita risonanza

28.04.2009 - Marco Bolsi



LIBRI - "Nel corpo del mondo - La mia malattia e il dolore delle donne che ho incontrato"

Dopo i Monologhi della vagina, Eve Eisler racconta il Tumore e i suoi Sogni
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Al Festival di Urbano la star è Bach

Rese leggenda da Gleen Gould negli anni '50, le Variazioni Goldberg vengono riproposte nella loro versione originale...
Leggi l'articolo

APPUNTAMENTI - Il Festival di Urbino si apre con le Tarantelle del Rimorso interpretate da Pino De Vittorio

Sabato 18 luglio, alle 21.30, si apre la 47a edizione del Festival di Musica Antica
Leggi l'articolo

Si è tenuta oggi in Campidoglio, nella sala Pietro da Cortona, la conferenza stampa dell’ottava edizione di “Letterature – Festival Internazionale di Roma”, l’attesa manifestazione culturale della Capitale, che ospita ogni anno nel suggestivo scenario della Basilica di Massenzio autori italiani e stranieri scelti per l’interesse e la popolarità suscitati dalle loro opere. Dal 26 maggio al 25 giugno seguiranno dieci serate con 16 narratori, 8 poeti e 2 scienziati, che si alterneranno sul palco leggendo personalmente al pubblico testi narrativi e poetici inediti. Infatti, secondo la tradizione, il Festival ruota attorno a un tema portante sviluppato su un binomio, che funge da traccia per sviluppare componimenti di varia lunghezza secondo lo stile personale di ogni autore: quest’edizione ha per titolo Terra Luna, una infinita risonanza.
L’incontro è stato aperto da Maria Ida Gaeta, ideatrice e direttrice artistica, nonché responsabile della Casa delle Letterature di Roma: “quest’anno la manifestazione ha avuto un cambiamento di prospettiva con un esito divertente ed efficace. Abbiamo scelto il binomio Terra-Luna, in occasione del quarantennale dell’atterraggio dell’uomo sulla luna, per suggerire una riflessione sul sé e l’altrove che in questo tempo di ampliamento dei confini della nostra visione ci appare più attuale che mai. Si dipanerà, così, un lungo racconto a più voci ispirato al rapporto tra la Terra e il suo satellite. Gli autori saranno sempre affiancati da contributi musicali scelti in collaborazione con il Circolo degli Artisti prediligendo musica elettronica, tastiere, djset e le atmosfere delle colonne sonore. Una novità di quest’edizione sarà la serie di book-trailer, una successione di immagini parole e suoni, che introdurranno gli ospiti. Il Festival dedicherà infine un omaggio a Luigi Malerba, importante scrittore italiano recentemente scomparso, con una mostra fotografica e un Convegno che si svolgeranno il 4 e il 5 giungo presso la Casa delle Letterature, con la partecipazione straordinaria di Umberto Eco”.
La regia di quest’edizione è stata affidata a Fabrizio Arcuri: “lavorare in una location così suggestiva è un compito semplice ma allo stesso tempo stimolante. Si cercherà di suggerire allo spettatore l’universo estetico degli ospiti, sia attraverso i trailer che con le loro opere. In particolare nella serata del 5 giugno, dedicata alla poesia, avremo i contributi musicali dei Luna Reverse, un gruppo che sta girando tutto il mondo e compone colonne sonore. Questo per indicare il rapporto tra la luna e il cinema: anche gli attori che presto selezioneremo provengono dal mondo del cinema”.
L’ Assessore alle politiche culturali e alla comunicazione del Comune di Roma, Umberto Croppi, ha sottolineato i tre elementi di successo della manifestazione: “prima di tutto l’aspetto coraggio: proporre il Festival in un momento di crisi generale, che ha colpito seppure in parte minore il settore editoriale; in secondo luogo la bravura degli organizzatori che hanno scelto un tema, quello della luna, di grande importanza mitopoietica, non cadendo in tentazioni banali come il legame con la fantascienza; infine l’internazionalità dell’evento che ha permesso un incremento delle vendite delle opere italiane all’esterno pari al 150%”.
Tra le dieci serate del Festival ricordiamo: Colpi di Luna del 26 maggio, affidata a Andrew Sean Greer e a Margaret Mazzantini; Lunar Park del 29 maggio con protagonisti Edoardo Albinati e Vinicio Capossela; Il verso della luna del 5 giugno con due autori stranieri inediti, Michel Deguy e Mark Strand; La legge della luna all’insegna del giallo con John Grisham e Petros Markaris; Meccaniche celesti del 25 giugno con Carlo Rovelli e Mario Tozzi, che racconteranno con il linguaggio della scienza le infinite risonanze tra terra e luna.

BlinkListDiggFacebookFurlGoogleLinkedInLiveMySpaceNetscapeNetvibesNewsVineOk NotiziePliggPliggaloPostanotiziePrintRankaloSegnaloStumbleUponTechnoratiTechnotizieTwitterYahooBuzzdel.icio.usemailfainformazione.it

Commenti

Per poter lasciare un commento devi prima effettuare il login o registrarti al sito.